Condizioni di lavoro: com’è il lavoro in Ungheria?

Com’è il lavoro in Ungheria?

L’Ungheria ha un ambiente di lavoro piuttosto tradizionale. Le normative sul lavoro hanno fatto sì che gli interessi ei diritti dei dipendenti siano generalmente protetti abbastanza bene.

L’impiego presso società multinazionali in Ungheria significherà condizioni simili a quelle dell’Europa occidentale e del Nord America. Tuttavia, le società più piccole possono offrire vari livelli di condizioni a seconda del loro settore e delle capacità finanziarie.

Una normale settimana lavorativa consiste di 40 ore. Il lavoro straordinario non viene pagato da ogni azienda e il modo in cui viene trattato dipenderà dal tipo di posizione, dal settore e dal precedente accordo con il datore di lavoro.

Il numero standard di giorni di ferie annuali è 21. Il numero di giorni di ferie aumenterà in base alla tua età, ovvero più sei vecchio, più giorni di ferie avrai.

Gli stipendi dipendono dalla posizione e dalla conoscenza della lingua: nelle posizioni amministrative lo stipendio lordo iniziale è di 200.000 – 220.000 HUF / mese, è 230.000 nella sezione finanziaria ed è 300.000 nel settore IT.

Le indennità (sistema caffetteria) stanno diventando sempre più popolari. Pertanto, il datore di lavoro può concedere indennità come buono pranzo, traveller’s cheque, accesso a Internet, contributo di viaggio, indennità scolastica, ecc.

Congedo per malattia

Una persona ha diritto all’indennità di malattia se diventa incapace di lavorare mentre è iscritta al sistema previdenziale nazionale. Una persona che si è ammalata ha diritto a 15 giorni di congedo per malattia all’anno (questa disposizione non si applica all’incapacità dovuta a malattia professionale o infortunio sul lavoro ai sensi della normativa sulla previdenza sociale). Pertanto tale persona otterrà un congedo per malattia per i primi 15 giorni del periodo di incapacità lavorativa, invece che per malattia. La persona assicurata che ha diritto al congedo per malattia percepisce l’indennità di malattia a partire dal giorno successivo alla scadenza del congedo per malattia.

  • 80% della retribuzione media giornaliera di riferimento, nel caso di almeno due anni di copertura assicurativa continuativa.

Congedo di maternità

La durata del congedo di maternità in Ungheria è di 24 settimane. Dopo la scadenza di questo periodo ci sono diversi tipi di prestazioni di maternità fino a quando il bambino non compie 3 anni.

Chi ha diritto all’indennità di maternità?

L’indennità di maternità può essere concessa alle persone che vivono nella Repubblica di Ungheria, se esse

  • sono cittadini ungheresi,
  • possiedono una licenza di immigrazione o un permesso di domicilio, o sono riconosciuti dall’autorità ungherese come rifugiati,
  • sono persone soggette al regolamento (CEE) n. 1612/68 del Consiglio, del 15 ottobre 1968, relativo alla libera circolazione dei lavoratori all’interno della Comunità (cittadini di paesi appartenenti allo Spazio economico europeo), purché in possesso di un permesso di soggiorno valido presso la momento di presentazione della richiesta di indennità, ad eccezione dei frontalieri.

L’importo dell’indennità di maternità per figli è:

  • 225% dell’importo minimo della pensione di vecchiaia alla data di nascita del figlio (HUF 60.367 nel 2007).

Disabilità

Al fine di ridurre gli svantaggi dei portatori di handicap, per fornire il fondamento delle loro pari opportunità, nonché per formare l’atteggiamento della società, il Parlamento ha creato la Legge XXVI dell’anno 1998.

L’assistenza per gli handicap è un sussidio mensile in denaro corrisposto alle persone con handicap grave per promuovere le pari opportunità tra le persone.

Occupazione di persone disabili

Il diritto al lavoro è un diritto costituzionale di ogni cittadino ungherese. Nel caso delle persone che vivono con handicap, ciò deve essere integrato con il diritto a un’occupazione integrata.

Se l’occupazione del portatore di handicap non può essere realizzato nell’ambito del lavoro integrato, allora, in linea con le possibilità disponibili, il diritto al lavoro può essere garantito loro attraverso il funzionamento di luoghi di lavoro speciali, le cui condizioni devono essere stabilite gradualmente, ma entro il 1 ° gennaio 2005 il più tardi. Il luogo di lavoro protetto riceve il supporto normativo dal bilancio centrale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Viaggi a Tallinn, in Estonia? 10 consigli essenziali da sapere prima di partire

Attrazioni significative e cose divertenti da fare a Hiroshima da aggiungere al tuo itinerario