in

FOTO DEL MESE: LA COLORATA SKYE IN SCOZIA

Ray e la sua famiglia hanno viaggiato in una versione su misura del tour self-drive Nordic Visitor’s Classic Scotland , un viaggio su strada scozzese per antonomasia che copre oltre 892 km (557 miglia) da Edimburgo all’isola di Skye e ritorno attraverso le Highlands.

Si sono imbattuti in alcuni panorami ed esperienze incredibili durante il loro viaggio, incluso il cielo colorato sopra Skye (nella foto sopra) che adorna la parte superiore di questo post. A proposito di fortuna, abbiamo avuto la fortuna di parlare con Ray delle avventure della sua famiglia. Si scopre che l’arcobaleno vincente non è stata la loro unica scoperta fortunata…

NV: Allora, cosa ha ispirato questa vacanza in famiglia in Scozia?

Ray: Abbiamo viaggiato in Irlanda qualche anno fa e ci siamo trovati davvero bene. La Scozia sembrava il prossimo passo logico da esplorare per noi.

Non abbiamo alcun legame familiare lì e non siamo nemmeno grandi bevitori (anche se abbiamo provato un bicchierino di whisky), ma la nostra famiglia ama la vita all’aria aperta e ama anche un po’ di avventura. Mio figlio, Calvin, è appassionato di arrampicata su roccia e a tutti noi piace fare escursioni. La Scozia era una destinazione perfetta per il nostro interesse.

Dato che veniamo dalla Florida, siamo abituati a molti mesi di caldo e sole. Che ci crediate o no, eravamo davvero entusiasti di un clima fresco e di uno scenario diverso da quello a cui siamo abituati. La Scozia era perfetta per questo.

NV: Quali sono stati in assoluto i momenti salienti di questo viaggio?

Ray : Per cominciare, a Edimburgo siamo stati in grado di andare all’Edinburgh International Climbing Arena (EICA), una delle più grandi palestre di arrampicata del mondo. È una struttura davvero unica costruita nel fianco di una vecchia cava. È stata l’occasione perfetta per fare stretching ed esercizio fisico dopo un lungo viaggio in aereo, ed è stata una destinazione fantastica per la nostra famiglia.

The Falls of Bruar / House of Bruar è ​​stata un’altra fantastica destinazione proprio sul nostro percorso che non mi aspettavo. Ha negozi e ristoranti davvero buoni, e proprio in loco c’è un’escursione facile e pittoresca per vedere le cascate.

Siamo anche riusciti ad arrivare fino alla città di Durness, l’estremo confine settentrionale della Scozia. La nostra destinazione principale era Durness Beach , ed è stato fantastico. Molto inaspettato in Scozia. Abbiamo un sacco di belle foto. Abbiamo fatto una lunga passeggiata sulla spiaggia, camminato fino alle scogliere, scalato le rocce: è stato uno spasso. Successivamente abbiamo trovato la migliore tazza di cioccolata calda nel Regno Unito in un posto chiamato Cocoa Mountain !

Durness Beach ha chilometri di costa sabbiosa riparata da scogliere calcaree consumate e montagne che si ergono in lontananza.

Finalmente siamo arrivati a Skye e l’elenco dei punti salienti è davvero infinito qui…

La cosa più popolare da fare a Skye è un’escursione  sull’Old Man of Storr . Si tratta di un’escursione abbastanza buona con un discreto dislivello. È unico perché quando arrivi in ​​cima hai praticamente un parco giochi di altre formazioni rocciose e sentieri che puoi esplorare. Naturalmente, se ti prendi del tempo per guardare dietro di te, il panorama è fantastico. Dopo aver scalato, eravamo piuttosto affamati e ci siamo imbattuti in un posto chiamato Skye Pie , di gran lunga il posto migliore in cui abbiamo mangiato durante le vacanze! Hanno anche soddisfatto i vegani!!

Abbiamo anche visitato il Fairy Glen , che non è una destinazione molto conosciuta e piuttosto difficile da trovare. Ne vale la pena però! È proprio come indovineresti dal suo nome, un luogo davvero mistico e ultraterreno. Il giorno in cui eravamo lì pioveva e c’era molto vento, il che ha aggiunto una sensazione di magia.

Anche le Fairy Pools erano un posto fantastico. Pensa a Jurassic Park o Il Signore degli Anelli . Mi sembrava di essere Frodo che camminava verso il Monte Fato per tutto il tempo. In realtà dovevamo andare in montagna oggi, ma il tempo era un po’ agitato, quindi questo era il nostro piano di riserva. Fortunatamente è stato davvero bello. Centinaia di cascate di tutte le dimensioni. Una grande escursione per tutti i livelli di esperienza e se hai l’esperienza e il coraggio è possibile raggiungere la vetta del “Mt. Destino” alla fine.

Dopo aver lasciato l’isola di Skye, abbiamo trascorso i giorni successivi viaggiando attraverso l’ area di Glen Coe e il Trossachs National Park . Lo scenario e la guida qui sono stati fantastici, specialmente durante le ore del crepuscolo. Mentre ero vicino a Fort William, mio ​​figlio e la sua ragazza hanno avuto la possibilità di arrampicarsi su ghiaccio in un posto chiamato Ice Factor.

Il momento clou assoluto del viaggio, ovviamente, è stata la nostra scalata sulla Montagna Rossa nella catena montuosa di Cuillin . Collegato a questo c’è una salita bonus dopo aver scalato la Montagna Rossa in cui ti dirigi verso una strana formazione rocciosa chiamata Pinnacolo Inaccessibile.

NV: Quanto in alto sei salito durante il tuo tour sulle montagne rosse?

Ray : La salita alla cima è di circa 3000 piedi, non esattamente 3 miglia di distanza. È un dislivello impegnativo e man mano che ti avvicini alla cima, c’è una discreta quantità di arrampicate. In cima il tempo crea molti pericoli e sfide: la visibilità è molto limitata, piove, il vento soffia piuttosto forte e non importa in quale periodo dell’anno fa freddo!

In cima alla Montagna Rossa si trova il Pinnacolo Inaccessibile (in Pinn in breve), una strana formazione rocciosa che è davvero l’attrazione principale. Una volta arrivati ​​in cima, si inizia una rapida salita tecnica fino alla cima dell’In Pinn, che è molto esposta — anche se non è una salita difficile, c’è molto fattore di paura coinvolto. Per non parlare del tempo difficile in cima…

Inizialmente eravamo intenti a scalare il Ben Nevis . Questa è la salita che si presenta di più quando si ricerca la Scozia. Il tempo è diventato brutto per noi il giorno in cui volevamo salire, quindi abbiamo deciso di rimanere un po’ più a lungo su Skye e scalare la meno popolare, ma forse più interessante, Red Mountain. La salita totale era di circa 8 ore e la velocità media di circa 1 mph.

Ce l’abbiamo fatta tutti! Suppongo che si tratti di questo, realizzare cose che non pensavamo di essere in grado di fare. Ero così orgoglioso della mia famiglia.

Nota dell’editore: Ray e la sua famiglia hanno saggiamente utilizzato un servizio di guida locale, come consigliamo a tutti gli scalatori di qualsiasi livello di fare in Scozia. ]

NV: Coraggioso! A proposito di coraggio, com’è stato guidare “sul lato sbagliato della strada”? Era la prima volta che guidavi a sinistra?

Ray: Guidare dall’altra parte della strada richiede concentrazione e concentrazione. È un po’ intimidatorio nelle città più grandi ad alcuni incroci, ma sulle strade di campagna non era poi così male. Ho avuto un po’ di pratica dal nostro precedente viaggio in Irlanda e mio figlio ha fatto un ottimo lavoro di navigazione. Anche il GPS integrato nel cruscotto aiuta sicuramente.

Sorprendentemente, guidare sul “lato sbagliato” della strada non era così impegnativo a cui abituarsi come le strade a una corsia. Abbiamo percorso circa 1.700 miglia durante il viaggio, di cui almeno 300-400 miglia da strade a una corsia. Questa è stata un’esperienza completamente nuova per noi: cercare di capire quale autista entra nell’area di passaggio ha richiesto un po’ di tempo e pazienza. Ma non ho mai salutato o interagito con così tanti piloti!

NV: Grazie, Ray!

Consiglio dell’esperto : non sarai sempre fortunato con il tempo in Scozia, quindi metti in valigia molti strati! Consigliamo qualcosa di caldo, leggero e comprimibile come la  giacca 66 North primaloft che Ray ha vinto per essere uno dei nostri   vincitori della Foto del mese .

Buono a sapersi:  un tour self-drive in Scozia è la strada da percorrere se sei interessato a ammirare i luoghi al tuo ritmo e ad aggiungere alcune avventure extra come ha fatto la famiglia di Ray. Ma se vuoi vivere Skye e le Highlands senza guidare, dai un’occhiata al nostro tour guidato per piccoli gruppi di Highlights of Scotland .

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

IN BREVE: LE VULCANICHE ISOLE WESTMAN ISLANDESI

PRIMA CROCIERA HURTIGRUTEN? SUGGERIMENTI PER IL TUO VIAGGIO INAUGURALE