Il cibo irlandese: “Ti fa bene!”

“È buono per te!”

“È buono per te!” – Tratto dal detto Guinness per la sua meravigliosa birra.

Non è stato fino agli anni ’80 che i pub hanno deciso di esporre maggiormente la cultura irlandese in patria e all’estero e di ridurre lo stile di servizio inglese. In altre parole, molte locande, B&B (Bed and Breakfast) e pub hanno stabilito una passione per la cultura e la cucina, portando alla prima rinascita della gastronomia irlandese da anni. Insieme alle pinte di Guinness e al loro motto: “Ti fa bene!” c’era anche l’offerta di delizioso spezzatino di patate, torta di fango, torta di pastore e pane nero forte, il tutto preparato con gustosa finezza in cucina. Ebbene, non tanto finezza, solo l’atteggiamento: “Se è buono: mangia, divertiti, paga e vai!” Forse in termini di cortesia non è stato il massimo del servizio, ma il cibo dell’isola di smeraldo è sicuramente migliorato!

È stato in Irlanda che sono venuto a gustare le costine. Il cibo è intrigantemente delizioso, qualcosa che non posso dire dell’Inghilterra dove sono stato di stanza per due anni da giovane. Fish and chips, va bene, ma oltre a questo, non c’è nient’altro! Cosa ha da offrire il Regno Unito oltre alla cucina cinese, araba o indiana?

L’Irlanda è stato l’inizio per me e lo è stato negli ultimi 18 anni. Da allora, ho iniziato a visitare l’Irlanda meridionale per la sua deliziosa cucina artistica. Dublino ospita il quartiere di Temple Bar con la migliore birra al malto, una splendida musica celtica e che diamine, ripeterò la torta di Shepherd perché è la mia preferita! La torta ha uno strato di patate, carne, formaggio e salsa. Meglio ancora è la torta di fango, piena di cioccolato dolce e costruita in un vulcano simile alla lava, che è abbastanza di moda oggi! Il dessert è sempre la norma: un caffè irlandese. E per finire, un whisky Jamieson! Ma non c’è fine a tutte queste esperienze: c’è sempre la voglia di continuare …

Ora, oltre al distretto di Temple Bar, quali altri posti ci sono per mangiare? Tutta l’Irlanda ha i suoi panorami incantati con una cucina deliziosa. Uno dei miei posti preferiti per servire del buon cibo è il tradizionale B&B. È la semplice idea di pagare 30-40 euro a notte per dormire in una tipica casa irlandese e poi farsi servire una gustosa colazione al mattino. La colazione è composta da: pane nero (una rarità in America), uova fritte, pomodori fritti, salsicce e sanguinaccio (un banchetto simile a una salsiccia, farcito con tutti i tipi di carne, riso e altre sorprese di maiale. Gustoso, sì, proprio così. è!) La tradizione di sedersi a un grande pasto in famiglia non è andata persa in Irlanda. Mentre negli States, oltre a godersi un buon pasto, la “qualità della vita” è un altro concetto che si è perso!

Fuori Dublino, le mie fermate preferite per i ristoranti sono Athlone, Galway, lungo il Burren (la migliore colazione e le costolette succose), Bunratty (il miglior castello), Sligo (per i migliori B&B), la penisola di Dingle (il punto più occidentale d’Europa e lungo la cui costa potresti vedere “Fungi” la stella Dolphin), il Ring of Kerry (uno dei migliori siti per vedere l’intera Irlanda), Cork, Waterford e Arklow (guarda per gli incroci dei leprechaun). Il momento clou del mangiare in tutta l’Irlanda è sedersi con vista sulla costa, sulle sue montagne verdi o su un castello proprio di fronte a te. Durante tutte le esperienze culinarie e di viaggio, l’esplorazione rimane la parte migliore.

Durante i 18 anni che ho visitato l’Irlanda, non ho mai potuto dire onestamente: “Il cibo era una schifezza!” Sarebbe una bugia. Le mie esperienze sono state sorprendenti. Ho lasciato l’Inghilterra preoccupato, non sapendo cosa aspettarmi dall’Irlanda, ma in quasi 20 anni tutte le mie idee sbagliate sono state invertite. Il mio prossimo obiettivo è andare nell’unico posto che non ho visitato: la Penisola di Berea; una popolare destinazione turistica.

Cibo, bevande e amore sono i doni della vita! Famiglia, condivisione, visione e divertimento sono i ricordi che si portano insieme ai piaceri del viaggio, delle persone e del cibo! Tutto quello che posso fare ora è aspettare di essere positivamente sorpreso dopo la mia quinta visita in Irlanda!

Scritto da: Daniel Otero, San Juan, Porto Rico
Un consulente che scrive part-time per hobby.
“Il mio sogno è andare in pensione in Irlanda!”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Stai pianificando un viaggio in Giappone? 20+ consigli di viaggio essenziali da sapere prima di partire

Come trovare pub nascosti a Shibuya, Tokyo di notte solo i locali lo sanno