Lavoro autonomo: lavorare per conto proprio in Portogallo

Lavorare per conto proprio in Portogallo

Molte persone si dedicano al lavoro autonomo o avviano un’impresa per guadagnarsi da vivere, sebbene questo percorso sia disseminato di insidie ​​per il nuovo arrivato.

La maggior parte degli stranieri non svolge compiti sufficienti prima di trasferirsi in Portogallo. Mentre speri per il meglio, dovresti pianificare lo scenario peggiore e avere un piano di emergenza e fondi sufficienti per durare fino a quando non sarai stabilito (questo vale anche per i dipendenti).

Se hai intenzione di avviare un’impresa in Portogallo, devi anche combattere con la burocrazia notoriamente ostruttiva (buona fortuna / ¡boa sorte! ). Tieni presente che è difficile per i cittadini extracomunitari ottenere un permesso di soggiorno per essere autosufficienti. impiegato in Portogallo.

Lavoro autonomo

Se sei un cittadino dell’UE o un residente permanente con una carta di soggiorno ( autorização de residência ), puoi lavorare come lavoratore autonomo o come ditta individuale in Portogallo.

Se desideri essere un lavoratore autonomo in una professione o un’attività commerciale in Portogallo, devi soddisfare determinati requisiti legali e registrarti presso l’organizzazione appropriata, a seconda dei casi. Ai sensi della legge portoghese, un lavoratore autonomo può richiedere uno status ufficiale e potrebbe essere illegale semplicemente appendere un cartello e avviare un’attività.

I membri di alcune professioni e mestieri devono possedere qualifiche professionali e certificati riconosciuti in Portogallo e di solito sono tenuti a sostenere un esame scritto in portoghese. In alcune professioni, come la legge, è raro che sia consentito esercitare in Portogallo senza una qualifica portoghese.

Come lavoratore autonomo non hai la protezione di una società per azioni in caso di fallimento della tua attività, sebbene ci siano alcuni vantaggi fiscali. Può essere vantaggioso operare come una società per azioni come una  Sociedade por Quotas (Lda) .

Ottieni una consulenza professionale prima di decidere se operare come ditta individuale o costituire una società in Portogallo, poiché ha conseguenze sociali, fiscali e di altro tipo di vasta portata. Tutti i lavoratori autonomi devono registrarsi per l’imposta sul reddito, la previdenza sociale e l’IVA ( IVA ) e chiunque abbia un reddito in Portogallo richiede un numero di identificazione di uno straniero ( numero de contribuinte ), ottenibile dall’ufficio delle imposte locale ( finanças ).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Gite di un giorno sbalorditive da Queenstown che non vorresti perdere

Fai da te: come organizzare il tuo trasloco all’estero