in

Lungo viaggio con i bambini, è davvero una pentola a pressione?

Le persone tendono a pensare che fare un lungo viaggio con i bambini creerà pressione come nient’altro.

Qualche anno fa siamo stati intervistati come famiglia per uno show televisivo che parlava di viaggi a lungo termine. O qualcosa di simile. La maggior parte delle famiglie intervistate l’ha definita una “pentola a pressione”. Non lo so. A me sembra qualcosa di completamente diverso.

Viaggiare porta con sé molte sfide interessanti. Alcuni personali. Alcuni per la famiglia nel suo insieme. Interrompere questo equilibrio è uno strumento prezioso perché consente agli ingranaggi di riorganizzarsi finché tutto non funziona di nuovo.

Ecco perché penso che sia importante lasciare che i problemi emergano presto. Non ritardarli o averne paura, al contrario. Stiamo parlando di un processo positivo che in breve porterà una costellazione che si adatta al tuo nuovo stile di vita.

Tutto questo dipende molto dal tuo stile di viaggio e ancora di più dalla destinazione in cui hai scelto di iniziare a viaggiare. Una roulotte in Europa non è la stessa cosa di una pensione in India.

Una delle cose principali quando fai un viaggio con lo spazio per respirare; non salti nervosamente da un posto all’altro, ma stai comodamente e rotoli lentamente in avanti verso l’incontro successivo. Conoscere nuove culture, sapori e persone. Anche una carovana in Europa non è isolata. Ci sono più famiglie che viaggiano in quel modo. Li incontri per strada. Nei negozi. Nei parchi. Ovunque. Persone da tutto il mondo. Le riunioni sono semplici e facili, in pochi minuti.

Il sud-est asiatico è una sorta di paradiso da quella prospettiva. Ci sono giorni in cui non sei nemmeno uscito per colazione prima che i bambini facciano amicizia. Oppure trovi qualcuno affascinante che ti terrà per una conversazione di tre ore proprio lì sulle scale.

La sensazione è sfogata, aperta, rilassata. L’opposto di una “pentola a pressione”.

Ovunque tu vada incontri persone o esperienze o semplicemente cose interessanti. C’è la sensazione che hai tutto il tempo del mondo. La giornata va avanti e scorre lentamente. Non c’è bisogno di affrettarsi per nulla. Si fanno passeggiate nei paesi o sulla costa del lago. Sto seduto per ore in piccoli caffè …

All’improvviso gli argomenti di conversazione diventano più. Invece di parlare della lista delle faccende quotidiane / settimanali ti ritrovi a parlare dei tuoi pensieri, della tua anima, dell’amore. O solo per qualche sciocchezza.

Invece di preoccuparti dell’elenco infinito di faccende domestiche, dalla pianificazione all’organizzazione e alla burocrazia, ora hai tempo … tempo per giocare a carte. È ora di ridere per ore. Leggere. Tempo per il silenzio. È ora di respirare.

• Scegli bene e con saggezza la tua prima destinazione.

• Non aver paura di ciò che serve per riportare l’equilibrio.

• Non aver paura di incontri di alcun tipo. Sono una parte importante di ogni viaggio.

• Preparati a conoscere di nuovo la tua famiglia in modo diverso e profondo.

• Vieni con tanto amore.

• Alla fine della giornata, un viaggio del genere fa bene a tutti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Quattro piccole cose con un incredibile valore educativo che puoi fare con i tuoi figli durante i tuoi viaggi

10 semplici cose da fare e da non perdere a Bali, in Indonesia, per NON sembrare un turista