Sanità pubblica: come funziona il sistema in Ungheria

Come funziona il sistema in Ungheria

Il sistema sanitario ungherese ha recentemente subito un’ampia privatizzazione e il suo finanziamento è ora prevalentemente attraverso il Fondo di assicurazione sanitaria (HIF) (Országos Egészségbiztosítási Pénztár – OEP) e le tasse.

Il sistema sanitario ungherese è finanziato tramite l’ Health Insurance Fund (HIF) , che è principalmente responsabile dei costi ricorrenti per l’assistenza sanitaria. L’assistenza al bilancio statale viene fornita per i costi di capitale e per recuperare la mancanza di finanziamenti. Il risultato è un mix di fondi fiscali e di previdenza sociale responsabili del finanziamento del sistema ungherese.

I contributi per l’assicurazione sanitaria sono raccolti dai dipendenti, che pagano il 3% del loro reddito totale, e dai datori di lavoro che pagano il 15% dello stipendio lordo del dipendente più un’imposta forfettaria o “contributo sanitario”. La popolazione paga anche l’imposta sul reddito locale e nazionale, che aiuta a finanziare i costi di investimento dell’assistenza sanitaria. I pazienti effettuano partecipazioni ai costi di determinati servizi, inclusi prodotti farmaceutici, cure odontoiatriche e riabilitazione. Questi pagamenti diretti sono aumentati notevolmente dal 1990 e attualmente contribuiscono per il 18% al finanziamento dell’assistenza sanitaria.

Commissioni

Non ci sono commissioni da pagare per i servizi. È completamente coperto dalla compagnia di assicurazione sanitaria.

Chi è coperto?

La copertura è universale e fornisce l’accesso a tutte le cure sanitarie ospedaliere ambulatoriali e secondarie. Tutti i cittadini sono coperti, indipendentemente dalla loro condizione lavorativa, con il pagamento dei contributi da parte del governo per alcuni gruppi come i disoccupati ei pensionati.

I non ungheresi non assicurati hanno diritto solo ai servizi sanitari essenziali gratuiti, in caso di emergenza o condizione acuta. Ciò include servizi di base, servizi ambulatoriali e cure ospedaliere.

Gli espatriati impiegati da società ungheresi hanno diritto all’assistenza sanitaria gratuita allo stesso modo dei cittadini ungheresi, mentre quelli impiegati da società straniere o joint venture in Ungheria dovranno scoprire se sono ammissibili.

Cosa puoi aspettarti da espatriato?

Sebbene i non ungheresi che effettuano un pagamento all’HIF (ad esempio tramite detrazioni dal loro stipendio) possano ricevere cure ospedaliere pubbliche a un prezzo molto basso (vedi sopra), gli espatriati di solito preferiscono gli ospedali privati. Il contributo all’HIF può essere dimostrato presentando la carta di sicurezza sociale (‘TB’-kártya) rilasciata dallo Stato.

I pazienti degli stati membri dell’Unione Europea hanno diritto a cure ambulatoriali in Ungheria. I costi vengono rimborsati dalla loro assicurazione sanitaria fino alla quantità che corrisponderebbe allo stesso trattamento nel loro paese di origine. Il pronto soccorso e le cure d’emergenza sono gratuiti per tutti, compresi i turisti.

L’Ungheria e il Regno Unito hanno un accordo sanitario reciproco, in base al quale i cittadini britannici possono ricevere assistenza sanitaria gratuita in Ungheria. Tuttavia, l’Ungheria non ha contratti simili con tutte le istituzioni sanitarie nazionali straniere sulla copertura dei costi di ulteriori servizi medici per i cittadini non ungheresi, quindi è necessario verificare i propri diritti con largo anticipo. Ciò significa anche che si consiglia vivamente di organizzare un qualche tipo di assicurazione sanitaria / di viaggio  prima di visitare l’Ungheria.

Servizi medici in lingua inglese:

Servizio medico di emergenza SOS:
Kerepesi utca 15. Budapest VIII.
Tel: 0036-1-118-8288 o 0036-1-118-8012

Servizi medici internazionali:
Vaci utca 202. Budapest XIII.
Tel: 0036-1-129-8423 o 0036-1-149-9349

Hotline 24 ore in inglese: +36 1 224-9090

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Segreti di Castle Tioram svelati da un antenato del clan degli Highlander

Overtourism: il Giappone sta diventando una vittima del proprio successo?