in

20 cose da amare sull’Islanda con i bambini

Guidare attraverso la Terra del Sole di Mezzanotte a qualsiasi ora del giorno o della notte… fermandosi a fare un picnic vicino a una cascata lungo la strada e chiacchierando con la gente del posto in una sorgente termale nascosta… campeggiando in mezzo a una distesa di campi verdi o vicino a un ghiacciaio. Sono convinto che l’ Islanda sia una di quelle ultime frontiere dove il viaggio può ancora essere spontaneo, la libertà si può trovare sulla strada aperta e le famiglie possono immergersi nella storia, nella cultura e nelle meraviglie naturali sentendosi al sicuro e benvenute. Dopo due settimane esplorando la vasta gamma di cose da fare in Islanda, abbiamo perso il conto cercando di contare tutto ciò che amavamo, ma qui ci sono 20 momenti, luoghi ed esperienze che ci hanno entusiasmato.

20 cose fantastiche da fare in Islanda con i bambini

1. Centro di Reykjavik . Non ci aspettavamo di amare Reykjavik; dopotutto, l’Islanda è nota per la sua natura, non per la sua scena cittadina. Ma il settore pedonale del centro di Reykjavik è pieno di negozi, bar e souvenir. Fermati sicuramente alla chiesa di Hallgrímskirkja!

2. Fiume delle sorgenti termali di Reykjadalur . A circa 40 minuti a sud di Reykjavik, la cittadina di Hveragerdi sembra essere praticamente animata dall’attività geotermica; dalla cresta delle colline che sovrastano la città sulla tangenziale, è possibile vedere il vapore che sale da quasi ogni verde pendio. Segui la segnaletica per Reykjadalur, che è un’escursione di 3,5 km fino a un fiume di sorgenti termali. Il sentiero è ripido e può essere fangoso, ma la ricompensa è grande: al fiume troverai una passerella che conduce in vari punti per entrare nell’acqua fumante e immergere i muscoli stanchi.

3. Campeggio Alfaskeid . I campeggi sono chiamati campeggi in Islanda e, se sei abituato alla versione nordamericana, avrai una sorpresa. La maggior parte dei campeggi islandesi si trova su campi aperti e verdi, dove le famiglie guidano i camper direttamente sull’erba e scelgono il posto che preferiscono. Questo campeggio vicino a Fludir si trovava su una strada sterrata in mezzo a pascoli per cavalli, e ci siamo divertiti senza un altro camper in vista.

4. Parco nazionale di Thingvellir . Nessun viaggio in Islanda è completo senza un tour del Circolo d’Oro, e questo parco nazionale è un punto culminante. Le principali attrazioni includono siti che celebrano la ricca storia vichinga dell’area e il luogo in cui è possibile vedere lo spostamento delle placche tettoniche (nel corso di milioni di anni).

5. Piscina pubblica di Laugardalslaug . L’Islanda ha meravigliose piscine pubbliche in quasi tutte le città. Le famiglie possono immergersi, fare docce calde se sono in campeggio e godersi saune e bagni turchi, il tutto a prezzi molto bassi. Laugardalslaug a Reykjavik è il più grande d’Islanda, con scivoli d’acqua, parchi giochi, vari hot pot, bagni turchi e piscine per bambini. Pianifica di rimanere almeno mezza giornata.

6. Sorgenti termali nascoste di Seljavallalaug . Sebbene meno nascosto di un tempo, Seljavallalaug è ancora poco affollato e si sente remoto. Situata nel sud dell’Islanda in una piccola valle con montagne verdi che sorgono tutt’intorno, questa piscina artificiale utilizza l’attività geotermica naturale della zona; è stato creato all’inizio del XX secolo con lo scopo di insegnare a nuotare ai bambini locali. Non è così caldo come alcune sorgenti, ma è perfetto in una giornata calda e solo a circa mezzo miglio di camminata.

7. Tour della gente della grotta di Laugarvatnshellir . Questo delizioso tour è ancora sconosciuto alla maggior parte dei turisti, poiché è nuovo nel 2017. Situato fuori dal Parco Nazionale di Thingvellir verso Laugarvatn, vedrai la piccola casa (pensa alla casa degli hobbit) tagliata sul fianco della collina prima del tuo arrivo. Il tour ti porta su per la collina per vedere la grotta che una coppia islandese ha trasformato in una casa rudimentale all’inizio del XX secolo. La casa unilocale è restaurata in modo storicamente accurato, e comprende una stalla per pecore e una stalla per mucche costruite nella roccia.

8. Parco nazionale di Vatnajokull . Questo era il nostro parco nazionale islandese preferito, grazie alla sua drammatica storia vulcanica e al ghiacciaio. Il centro visitatori di Skaftafell ha molte buone informazioni; inizia da qui e scegli un’escursione di un giorno da provare. Abbiamo optato per un anello di circa 6 km che ci ha portato in cima alla montagna verso viste spettacolari del ghiacciaio più grande d’Islanda, Skaftafellsjokull, quindi tagliato lungo una cresta per ridiscendere verso lo splendido Skaftafoss (sicuramente un punto culminante del parco).

9. Centro LAVA . Il nuovissimo Centro LAVA a Hvolsvollur è una buona tappa nel sud dell’Islanda prima di raggiungere Vatnajokull. Questo museo altamente interattivo e tecnologico ha risposto a molte delle nostre domande sulla natura geotermica e vulcanica della regione, il che ci ha davvero aiutato a capire i campi di lava, i ghiacciai e i vulcani che abbiamo visto nei giorni seguenti.

10. Campeggio Laudar . Un altro campeggio top, Laudar si trova nell’Islanda occidentale, nei terreni agricoli appena sotto i fiordi occidentali. È il punto di partenza perfetto per esplorare questa zona e dispone sia di un’area campeggio che di un hotel, oltre a un complesso di piscine pubbliche e un proprio hot pot (una piccola piscina di acqua calda interrata). Proprio così: una pentola calda in pietra con acqua che scorre naturalmente si trova proprio nel cuore del campeggio.

11. Parco nazionale di Snaefellsjokull . Situato sul lato occidentale dell’Islanda, sulla penisola di Snaefellsnes, Snaefellsjokull presenta un grande vulcano “daddy” (purtroppo coperto di nuvole durante la nostra visita), nonché spiagge di sabbia nera con interessanti formazioni rocciose, grotte e tubi di lava e coni di cenere. Il parco si trova oltre il villaggio di pescatori di Olafsvik, con un centro visitatori presso il faro dall’aspetto di un’astronave a circa tre quarti del percorso attraverso il parco. Ammira splendide viste sull’oceano e sui faraglioni qui, quindi prenota un tour delle grotte a pochi metri lungo la strada.

12. Pentole calde di Flokalundur . Pochissimi turisti guidano fino ai Fiordi Occidentali, ma vale la pena fare un viaggio mozzafiato (e talvolta da mordere le nocche). Questa esperienza hot pot si trova proprio sull’oceano, consentendo ai bagnanti di saltare dall’acqua calda e gorgogliante direttamente nel mare e viceversa. Non ci sono spogliatoi e nessun costo di iscrizione; parcheggia la tua auto e divertiti!

13. Laguna segreta . Questa laguna vicino a Fludir è davvero più un segreto? Probabilmente no, ma non ci interessa! Situata appena fuori dal Golden Circle, Secret Lagoon è formata per metà da roccia naturale e per metà artificiale; alimentato con acqua calda da geyser gorgoglianti nelle vicinanze; e completamente beato. Aspettati un po’ di folla, però.

14. Pentole calde di Drangsnes . La piscina pubblica sul fiordo Steingrimsfjordur a nord ha tutti i soliti servizi, con una posizione proprio sul mare. La cosa migliore è che la città ha predisposto che le pentole calde gratuite siano posizionate e mantenute direttamente sulla spiaggia, nel caso in cui non avessi bisogno dei servizi aggiuntivi delle docce.

15. Vik . Questa piccola città costiera all’estremità meridionale dell’Islanda è nota per le sue spiagge di sabbia nera a Reynisfjara. L’uscita dalla Route 1 per la spiaggia è appena a ovest della città ed è un ottimo posto per vedere le formazioni geologiche di colonne di basalto per le quali l’Islanda è famosa. È possibile vedere anche le pulcinelle di mare, a quanto pare, ma abbiamo visto solo altri uccelli marini fare i loro nidi nelle scogliere.

16. Kirkjubaejarklaustur . Abbiamo adorato questo piccolo villaggio, che ha una bella cascata alla fine della città (fate un’escursione fino all’imponente lago in cima) e la formazione rocciosa naturale di Kirkjugolf (pavimento della chiesa) – una volta scambiata per un pavimento di una chiesa artificiale. Si trova a pochi metri lungo la strada dalla stazione di servizio N1 ed è di facile accesso.

17. Estidalur II . Questo ranch di bestiame a Laugarvatn è un’esperienza da agriturismo. L’agriturismo è in una posizione eccellente per esplorare tutte le attrazioni del Circolo d’Oro. Servono la colazione e la cena (non inclusa nella tariffa della camera di $140 per una doppia) e hanno una meravigliosa gelateria al piano di sotto.

18. Distributori di benzina N1 . Non ti aspettavi che una stazione di servizio fosse nella top 20? In Islanda, che ha molte aree remote e città con poche altre attività commerciali, queste stazioni diventano importanti per le loro comunità. Le famiglie possono ottenere la versione islandese del fast food economico qui: hot dog con tutti i condimenti. Alcuni hanno anche ampie stazioni di gelato soft.

19. Seljalandsfoss e Skogafoss . Queste cascate valgono sicuramente la sosta. Mentre guidi lungo la Ring Road, ne vedrai molti altri, ma la maggior parte si trova in una proprietà privata dietro le pittoresche fattorie di questa regione. A Seljalandsfoss, puoi camminare dietro le cascate ed esplorarne altre due su un sentiero a sinistra. A Skogafoss, sali le ripide scale fino alla cima della cascata o, se sei ambizioso, continua all’inizio del sentiero Fimmvorduhals. Questo sentiero di 25 km tra Skogar e Thorsmork è diviso in tre sezioni, la prima delle quali si chiama Waterfall Way.

20. Centro di liquidazione . In fondo alla penisola di Snaefellsnes, entrerai prima a Borgarnes sulla 60. Vai al Settlement Centre, uno dei migliori musei della regione. Si trova vicino al porto in un magazzino, ma all’interno vedrai la storia dell’era degli insediamenti islandesi e scoprirai di più sulle sue famose saghe.

Vuoi aiuto per organizzare un tuo indimenticabile viaggio in Islanda? Chiamaci!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Cartolina dall’Ecuador: snorkeling con i leoni marini nelle isole Galapagos

Come scegliere il viaggio di rafting sul fiume giusto per la tua famiglia