in

5 Giorni Per Esplorare Tokyo E Osaka

Il Giappone si è trovato nel futuro molto prima di chiunque altro. Mentre l’architettura, le tradizioni e le credenze consuete del Giappone feudale e imperiale possono ancora essere trovate in tutto il paese, turisti e gente del posto affollano le città per le luci brillanti, la moda e le esperienze che sembrano qualcosa da un romanzo di fantascienza. La capitale del Giappone, Tokyo, si pone come un forte ambasciatore per ogni visitatore che si avventura nell’arcipelago asiatico. Ora la più grande metropoli del mondo, Tokyo è pronta a sfidare città come New York e Parigi come il centro culturale più riconoscibile del pianeta. Nel frattempo, le altre principali città del paese, Kyoto e Osaka, sembrano coesistere come l’incarnazione di yin e yang in una costante competizione per il titolo di “Seconda città del Giappone”. Mentre Kyoto è apparentemente sempre stata il bastione del vero stoicismo e della nobiltà giapponese, Osaka si dichiara orgogliosamente il campione per la classe operaia e gli elementi più grintosi del paese.

Lingua – La lingua ufficiale del Giappone è il giapponese. Per un estraneo, la lingua è quasi impossibile da imparare a causa dell’alfabeto non occidentale basato sui caratteri. Tuttavia, con il paese che è popolare come lo è tra i turisti, ci sono infrastrutture in atto per aiutare gli anglofoni a muoversi, specialmente nelle città più grandi. Si raccomanda ai turisti di utilizzare un semplice libro di traduzione per detti generali che possono aiutare negli incontri quotidiani; gli amichevoli locali giapponesi saranno probabilmente affascinati dai tuoi tentativi.

Cambio valuta – Il Giappone utilizza la propria forma di valuta chiamata Yen giapponese. Uno yen equivale a circa .009 di un singolo dollaro degli Stati Uniti, quindi quando paghi una birra da un pub giapponese, non farti prendere dal panico quando ricevi una banconota di 500 yen – stai davvero pagando circa $ 4,50. I cambi di valuta sono prontamente disponibili nei principali aeroporti e molti si possono trovare anche nelle grandi città.

Sicurezza – Il Giappone è costantemente classificato tra le destinazioni di viaggio più sicure per i turisti di tutto il mondo. Tuttavia, come in tutte le grandi città, in alcune aree di Osaka e Tokyo è saggio tenere le proprie cose vicine poiché a volte si sa che rapine e borseggiatori accadono. Detto questo, questo non dovrebbe essere un deterrente o qualcosa di cui preoccuparsi se si prendono le dovute precauzioni. Sfortunatamente, il più grande rischio che i viaggiatori devono affrontare che impedisce al Giappone di essere forse il posto più sicuro da visitare sono i disastri naturali. Il paese è suscettibile a grandi terremoti e tsunami, che sono difficili da prevedere.

Come muoversi – Per coloro che volano a Tokyo, due aeroporti principali, Haneda e Narita International Airports, servono la città. Sebbene Haneda sia un aeroporto internazionale ed è più vicino al centro di Tokyo, Narita sarà più facile per i visitatori trovare voli in quanto ha un traffico internazionale più elevato. Gli stranieri possono anche volare direttamente a Osaka, poiché il loro aeroporto internazionale del Kansai è secondo solo a Narita in termini di attività di volo. Non è raro sentire la gente del posto riferirsi a Kansai International come Kanku. Japan Airlines e Nippon Airways sono due compagnie aeree giapponesi internazionali che volano in gran parte degli Stati Uniti. Per il budget, i viaggi nazionali, in particolare tra Tokyo e Osaka, prendere in considerazione l’utilizzo di Jetstar.

Una volta in Giappone, ci sono una serie di altri metodi di viaggio. Numerose linee ferroviarie raggiungono la maggior parte del paese, tuttavia, il Giappone è ben noto per il loro shinkansen, noto anche come treni proiettile. Un viaggio da Tokyo a Osaka dura solo circa due ore e mezza a bordo degli eleganti velocisti dal naso lungo. Sia il paese che le principali città hanno un ampio sistema di autobus, comprese le opzioni economiche da città a città. Tuttavia, all’interno delle principali metropoli come Tokyo, gli autobus hanno la reputazione di essere notoriamente difficili da capire, mentre il sistema metropolitano è più facile e, in molti casi, più veloce. Quando si sceglie un taxi, si consiglia di avere l’indirizzo e / o la posizione scritti in giapponese per facilitare il divario di comunicazione con i conducenti, soprattutto perché gli indirizzi in Giappone si basano su blocchi piuttosto che su numeri civici che confondono anche alcuni locali.

Posti dove stare – Non sorprende che sia Osaka che Tokyo abbiano uno stuolo di scelte di alloggio. Dagli ostelli alle tradizionali pensioni ryokan agli hotel di lusso, ecco alcune idee per case vacanze a Tokyo e Osaka.

Itinerario dettagliato: 5 giorni per esplorare Tokyo e Osaka

Giorno 1 Tokyo

Scendi dall’aereo a Narita e raggiungi il tuo alloggio preferito. Metti le tue cose nella stanza ma non indugiare troppo a lungo o il jet lag potrebbe intrufolarsi rapidamente.

Dopo esserti scrollato di dosso la fatica, vai a vedere i principali siti turistici di Tokyo. Per prima cosa fai una visita al Tokyo Skytree o alla Tokyo Tower, lo Skytree è la torre di trasmissione più alta del mondo, mentre la Tokyo Tower sembra un po ‘come una Torre Eiffel distopica. Entrambe le torri offrono una vista incredibile della città e ti metteranno nell’umore giusto per apprezzare la grandezza della capitale.

Da lì, è tempo di vedere alcuni siti antichi. Anche se un po ‘più a nord-est, Senso-ji merita una visita. Il tempio buddista dedicato alla dea della misericordia è il più antico della città, si stima sia stato completato nell’anno 645.

Trascorri un po ‘di tempo visitando il Palazzo Imperiale di Tokyo, la tradizionale sede dell’imperatore giapponese. I giardini che circondano il Castello di Edo sono mozzafiato e i tour sono offerti in modo coerente.

Probabilmente sarà il momento di chiamarlo un giorno da lì, ma per cena passeggia in un izakaya locale, un pub giapponese dove birre e morsi saranno abbondanti. Forse cerca di ottenere un po ‘di shuteye abbastanza presto perché il giorno successivo sarà lungo.

Giorno 2 Tokyo

Inizia la mattinata lentamente sorseggiando un tè verde prima di intraprendere una giornata per sperimentare la cultura più giovane, moderna e, a volte, bizzarra di Tokyo. Per il pomeriggio avventurati a ovest verso il quartiere Harajuku della città. Questa porzione di Tokyo sta esplodendo con la brillante street art e, forse più in particolare, per la moda che sicuramente solleverà qualche sopracciglio. Molti dei locali che vagano per la famosa Takeshita Street sembrano essere stati strappati dai pannelli dei classici anime, con i loro vestiti luminosi, i tagli di capelli selvaggi e gli accessori kawaii (una cultura di rendere le cose eccessivamente carine). Sarà facile trascorrere ore esplorando i negozi specializzati e le boutique color bubblegum, ma se è necessario un buffer tradizionale, Harajuku è vicino al Santuario Meiji, un santuario shintoista circondato da splendide foreste.

La sera è il momento perfetto per una gita al distretto di Kabukicho, pensato per essere il più grande quartiere a luci rosse del mondo. Per cena, preparati per un’eccessiva stimolazione. Il Robot Show e il cabaret della cena sono qualcosa di invisibile in qualsiasi altra parte del mondo. La performance abbagliante è rumorosa, luminosa e presenta mêlée robot, dinosauri con occhi laser e ballerini scarsamente vestiti. Dopo lo spettacolo, esplora le strade con i vizi abbondano dagli hotel d’amore delle coppie ai bar di accompagnamento, dove i “salarymen” oberati di lavoro di Tokyo pagano per avere baristi attraenti che si complimentano con loro. Una sezione leggermente meno squallida vicino a tutta l’azione è Golden Gai, una striscia di micro-pub, ognuno dei quali sembra più tradizionale e ha temi diversi. Dal momento che questi bar possono ospitare solo cinque-otto persone, è un ottimo posto dove fermarsi per un drink e una conversazione.

Giorno 3 Tokyo

Alzati e brilla, è tempo di radunarsi dalle attività di ieri sera e avventurarsi fino al famoso mercato del pesce di Tsukiji, un vasto mercato di pesce all’ingrosso dove i migliori chef di sushi della città vanno a comprare i loro ingredienti. C’è una popolare asta giornaliera di tonno, ma assicurati di vedere anche alcune delle opzioni insolite come il pesce palla potenzialmente velenoso, le lumache di mare e il polpo vivo. Trascorri una giornata di svago al Museo Nazionale di Tokyo o in uno dei parchi impeccabilmente curati della città. Più tardi prenota uno dei migliori ristoranti di sushi di Tokyo per vedere l’intero ciclo di preparazioni di sushi. Mentre ristoranti di fama mondiale come Sushisho Masa possono rompere la banca, posti come Sushi no Midori, sono ristoranti che creano sushi di alta qualità, anche se leggermente meno esclusivi di alcuni dei posti più costosi della città.

Bonus Tokyo!

Pianifica una visita a Tokyo intorno a uno degli eventi stagionali come la fioritura degli alberi di ciliegio sakura o per un torneo di sumo.

Giorno 4 Tokyo-Osaka

Sali a bordo del treno proiettile il prima possibile per ottenere un’intera giornata a Osaka – prendi un posto vicino al finestrino, se possibile, per guardare lo splendido scenario sfrecciare. Fai il check-in nella tua sistemazione preferita e preparati ad esplorare la città.

Inizia la tua avventura a Osaka con Osaka-jo, un castello costruito su terreni lussureggianti che funge essenzialmente da parco centrale di Osaka. Il castello, costruito nel 16° secolo, è un meraviglioso esempio di architettura giapponese, in piedi forte sul fossato del parco e flora diversificata.

Il resto della giornata può essere trascorso serpeggiando verso ovest vicino al lungomare della città sulla baia di Osaka. In questa zona, i viaggiatori possono visitare l’apprezzatissimo Acquario di Osaka Kaiyukan o fare un giro sulla gigantesca ruota panoramica Tempozan.

Giorno 5 Osaka

L’ultimo giorno prima della partenza è meglio speso abbracciando le usanze e i motti locali. Osaka ha uno slogan ampiamente usato “kuidaore“, che si traduce liberamente in “mangia finché non riesci a stare in piedi”. Per avere questa esperienza, sperimenta le prelibatezze locali nei quartieri di Dotombori e Shin-Sekai – entrambi aderiscono alla tendenza di Osaka di un’architettura poco attraente che attira ancora l’attenzione per il suo neon futuristico ed eccessivo. La strada pedonale adiacente al canale di Dotombori ha una serie di ottimi ristoranti da assaggiare, mentre Shin-Sekai è noto per i suoi classici giapponesi più semplici come spiedini fritti di carne e verdure. Tieni d’occhio altri classici del cibo di strada come torte di riso e gnocchi spesso ripieni di polpo. Non preoccuparti di esagerare: i coma alimentari possono essere dormiti sull’aereo di casa. Se fortunatamente trovi di avere tempo libero, ti consigliamo vivamente di visitare un onsen giapponese, un bagno tradizionale costruito intorno a sorgenti termali naturali e destinazioni estremamente popolari per il ringiovanimento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

3 Giorni A Da Nang, Vietnam Da Ho Chi Minh City O Hanoi

Le Meraviglie Di Bali E Lombok, Indonesia In 7 Giorni