in

72 Ore A Marrakech, Marocco: cosa fare e vedere

Un mix inebriante di paesaggi desertici, strade vivaci e commercio martellante, Marrakech in Marocco è salutata come la migliore destinazione al mondo dagli utenti di TripAdvisor per l’anno 2015. Nell’arco di un solo giorno, potresti guardare il tramonto sulla Medina, perderti nel labirinto dei souk, prendere un cocktail coinvolgente di aromi in un mercato all’aperto, quindi rimbalzare tutta la notte in una discoteca in stile Ibiza. È anche una gioia vedere l’altro lato della città: moschea, giardini, antiche tombe e concerie sono la prova dell’affascinante cultura e storia del Marocco.

Che si tratti del tuo primo viaggio in Marocco o che tu sia stato qui un paio di volte prima, un soggiorno di tre giorni a Marrakech apre tonnellate di cose nuove e interessanti da fare. Mentre è quasi impossibile sperimentare tutto, anche se il tuo viaggio dura una settimana, questo itinerario è progettato per permetterti di visitare le attrazioni più famose della città, insieme ad alcuni dei siti meno conosciuti. Continua a leggere per suggerimenti su come sfruttare al meglio il tuo tempo a Marrakech.

Poche cose da ricordare prima di viaggiare a Marrakech, in Marocco:

Religione – Il Marocco ha una popolazione di oltre 30 milioni di abitanti e l’Islam è la religione predominante. Pregano cinque volte al giorno: alba, mezzogiorno, pomeriggio, tramonto e notte. Possono pregare in luoghi pubblici.

Ramadan – Durante il Ramadan, i musulmani si astengono dal mangiare, bere e fumare tra l’alba e il tramonto. Quando visiti durante il Ramadan, fai l’accaparramento del mercato quando il sole tramonta perché è impossibile trovare cibo durante il giorno.

Lingua – L’arabo marocchino e il berbero sono le lingue più parlate in Marocco. La loro seconda lingua è il francese e in città come Tangeri e Chefchaouen, parlano correntemente lo spagnolo a causa della loro vicinanza alla Spagna. L’inglese sta emergendo, soprattutto nelle grandi città, quindi puoi cavartela senza imparare la lingua. Tuttavia, parlare almeno un po ‘di arabo marocchino o tentare di imparare è molto apprezzato dalla gente del posto.

Cambio valuta – La valuta ufficiale del Marocco è il dirham marocchino. La valuta può essere cambiata presso le banche, l’Ufficio di cambio in aeroporto, i cambiavalute autorizzati e alcuni hotel. Le carte di credito sono comunemente accettate nella maggior parte dei ristoranti e degli hotel di fascia media e alta nelle principali città. Puoi anche utilizzare le carte di debito, ma fai attenzione alle commissioni ATM e alle commissioni di transazione estera, che possono essere molto elevate per transazione.

Abbigliamento – A differenza di qualsiasi altro paese musulmano, il Marocco non ha regole pratiche e regolamenti quando si tratta di abbigliamento. Tuttavia, è consigliabile non mostrare troppa pelle. L’abbigliamento modesto è il migliore per uomini e donne. Per le donne, evita di rivelare i vestiti in modo da non ricevere attenzioni indesiderate. Jeans e pantaloncini non più alti di metà polpaccio, gonne al ginocchio abbinate a magliette o camicette sono accettabili. Per gli uomini, camicie di cotone larghe, magliette e pantaloni vanno bene. Infine, mentre visiti i luoghi di culto, dovresti essere completamente vestito.

Itinerario giornaliero: 72 ore a Marrakech, Marocco

Giorno 1: da Casablanca a Marrakech

È relativamente facile viaggiare da Casablanca a Marrakech; puoi scegliere di prendere un autobus, prendere un treno o prendere un volo veloce se vieni direttamente dall’aeroporto internazionale di Casablanca Mohammed V (Royal Air Moroc serve cinque voli al giorno tra Casablanca e Marrakech e la tariffa di sola andata è di 89 USD). Il tempo di percorrenza in autobus è di circa 3 ore e 30 minuti (latariffa è di 85 dirham marocchini – 8,85 USD). In treno, ci vorrebbero 3 ore (la tariffa del treno è di 90 dirham marocchini – 9 USD).

Ci sono molti tipi di alloggi per le vacanze a Marrakech, da hotel di lusso e pittoreschi B & B (Riad) a sistemazioni più economiche come gli ostelli. I riad sono il tipo più comune di alloggio a causa della sua architettura unica e decorazione che promette un’esperienza marocchina unica nel suo genere. La maggior parte dei riad a Marrakech sono situati in posizione centrale vicino ai souk e alla Medina di Marrakech, quindi ti dà un migliore accesso alle attrazioni turistiche e alle scelte alimentari. Il prezzo parte da 40 USD, che in genere include la colazione.

Dopo il check-in e una volta riposato un po ‘, puoi andare in uno dei migliori ristoranti di Marrakech e provare la loro cucina locale. Quindi puoi lavorare sulle calorie in qualche modo esplorando i famosi souk di Marrakech, un labirinto letterale di negozi che vendono di tutto: borse, sciarpe, cesti, tappeti, scarpe, lampade, profumi, vestiti, calze, frutta, artigianato e un mucchio di spezie che non sai mai esistere. Torna al riad / hotel scelto e vai a letto abbastanza presto in modo da riposare per il tuo secondo giorno a Marrakech.

Giorno 2: Esplora Marrakech

Inizia presto ed esplora Jardin Majorelle e Ecomusee BerberePasseggia nel meraviglioso santuario nel caos di Medina. Ecomusee Berbere mette in mostra collezioni di arti e manufatti che evidenziano la cultura berbera. Per raggiungere queste due attrazioni, puoi camminare tranquillamente dal tuo hotel (25 minuti dal centro della città) o prendere un taxi. Il biglietto d’ingresso al giardino e al museo è di 75 dirham marocchini (7,50 USD). Un’ora o due di esplorazione dovrebbero essere sufficienti per vedere l’intero sito.

Dirigiti verso la tua prossima destinazione, le rovine del Palazzo El BadiOra potrebbe essere in rovina, ma ti darà comunque un assaggio del suo antico splendore come sede del potere e del lusso del sultano. Il labirinto di tunnel sotterranei sotto il palazzo è assolutamente da vedere! Puoi fare una sosta facoltativa al Palazzo Reale di Marrakech, vicino al Palazzo El Badi. Il fatto è che non è aperto ai visitatori e lo scatto fotografico è vietato.

Torna nel cuore della Medina e fermati a pranzo al Dar Rhizlane Bejgueni in Jamaa el Fna (Avenue Jnane El Harti – Quartier de l’Hivernage). Questo ristorante fa parte di un boutique hotel ed è considerato un’istituzione a Marrakech. Servono autentica cucina marocchina, che in genere comprende insalata e pane marocchini, piatto di pollo e mandarino di agnello.

Prima di procedere alla tua ultima tappa per la giornata, fai un breve tour delle Tombe Saadiane, situate vicino al Palazzo Bahia e al Palazzo El Badi. Questo piccolo ma mozzafiato sito è stato accuratamente restaurato e da allora è diventato una delle attrazioni più popolari del Marocco. Ecco un estratto della sua breve storia dal sito ufficiale Morocco.com:

“Il sultano Ahmed el Mansour costruì le tombe saadiane a Marrakech durante il suo dominio del Marocco nel XVI secolo come luogo di sepoltura per se stesso e i suoi discendenti. Ciò portò a circa duecento membri della dinastia Saadiana sepolti qui, tra cui il sultano Ahmed el Mansour che fu sepolto nel 1603. Nel 1672, Moulay Ismail aveva preso il potere in Marocco e aveva costruito la propria eredità. Fece distruggere il Palazzo Badi, ma fortunatamente non riuscì a portarsi fino a demolire un luogo di sepoltura. Invece decise di sigillare tutti gli ingressi alle Tombe Saadiane a Marrakech. L’unico ingresso che non era chiuso si trovava all’interno della Moschea kasbah. E così la bellezza e la lavorazione dettagliata del legno di questa incredibile tomba hanno iniziato lentamente a scivolare dalla memoria fino a quando non è stata completamente dimenticata. “

Nel 1917, il generale Hubert Lyautey riscoprì la bellezza nascosta delle tombe e, rendendosi conto della loro significativa importanza storica, iniziò immediatamente il tanto necessario restauro.

Termina il tuo secondo giorno al Palazzo Bahia, un palazzo del 19 ° secolo un tempo sede di un Harem. Questo è il luogo ideale per saperne di più sull’architettura marocchina. Una caratteristica interessante di questo palazzo è che le dimensioni e la grandezza di una stanza dipendono dall’importanza di ogni moglie o concubina. Dopo aver esplorato il palazzo, puoi andare alla piccola piazza situata appena fuori. Puoi cenare qui e fare shopping un po ‘prima di tornare al tuo hotel.

Giorno 3: Cultura e SPA in un giorno : questo è ciò che una vacanza dovrebbe essere

Puoi iniziare un tour a piedi della Moschea Koutoubia, la più grande moschea di Marrakech. La visita può essere deludente per alcuni perché la moschea è off-limits per i non musulmani, ma i giardini ne valgono sicuramente la pena. Questa è anche una posizione privilegiata per ascoltare da vicino il “koutoubia adhan” (chiamata alla preghiera). Le visite guidate sono disponibili e potrebbero essere un’ottima scelta per i turisti che desiderano saperne di più sulla moschea.

Prendi un taxi per la tua prossima destinazione, Ben Youssef Madrasa, una volta la più grande scuola islamica del Nord Africa per tutto il 14 ° secolo e fino al 1960. Il cortile centrale è la parte più bella della Madrasa di Ben Youssef. Lì, troverete innumerevoli rappresentazioni dell’arte islamica e impressionanti opere d’arte a mosaico di centinaia di anni fa. Hai anche la possibilità di visitare il vicino Museo di MarrakechDue ore dovrebbero essere sufficienti per esplorare queste due attrazioni. Un biglietto combinato per la Madrasa di Ben Youssef e il Museo di Marrakech è disponibile per circa 40 USD.

Vai a pranzo in uno dei ristoranti vicino a Ben Youssef Madrasa. Quindi prendi un taxi per la tua prossima destinazione Mellah, il quartiere ebraico della città di Marrakech. Navigare in questa zona è un po ‘complicato a causa dei piccoli passaggi, quindi è meglio chiedere indicazioni ai bambini locali; basta dare loro alcuni dirham marocchini e saranno felici di mostrarti in giro. Se desideri esplorare da solo, rimani sulla strada principale e troverai il cimitero ebraico, santuari e sinagoghe. Si consiglia inoltre di visitare il mercato di Mellah in quanto vendono cose diverse dalla maggior parte dei souk di Marrakech.

Trascorri il resto della giornata a Jemaa el-FnaDi giorno, troverai incantatori di serpenti, uomini di medicina e tiratori di denti. È più affascinante al crepuscolo dove troverai narratori, acrobati e intrattenitori. Al calar del crepuscolo, Jemaa el-Fna diventa un’enorme sala da pranzo all’aperto. Prima di tornare al tuo hotel, potresti provare Mythic Oriental Spa (7 Derb Saleh – Riad Laarouss) per un’esperienza rilassante nell’hammam.

Questa è la fine del nostro itinerario suggerito a Marrakech, in Marocco. Come puoi notare, il ritmo potrebbe essere un po ‘senza fiato, quindi salta una vista di tanto in tanto per rilassarti dopo tutto, sei in vacanza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

5 giorni a Venezia: cosa fare e vedere

5 giorni a Perth, Australia: cosa fare e vedere