Contratti di locazione: cosa devi sapere

Cosa hai bisogno di sapere

È normale che il contratto di locazione venga stipulato con il proprietario della proprietà utilizzando il tuo sponsor come principale.

Ci sono molte ragioni per questo:

  • I contratti a lungo termine sono generalmente per un periodo di un anno, mentre quelli a breve termine vanno da un mese in su. Con una popolazione espatriata transitoria, i proprietari preferiscono trattare con un cittadino permanente del loro paese, ovvero il tuo sponsor, nel caso ci siano controversie da risolvere.
  • I contratti richiedono solitamente il pagamento anticipato, uno o due assegni emessi, uno dei quali è postdatato sei mesi prima. Nel caso dei dipendenti, la prassi standard prevede che i loro datori di lavoro effettuino i pagamenti per l’affitto e quindi detraggano le somme mensili dal salario del dipendente.
  • Se il contratto deve essere risolto in anticipo, la responsabilità di farlo spetta al mandante, il che è, ovviamente, nell’interesse dell’espatriato. Il proprietario potrebbe insistere per trovare un inquilino sostitutivo, il che può essere difficile; il tuo sponsor sarà in grado di esercitare più influenza sul proprietario di quanto faresti tu, in particolare se lo sponsor è un affittuario regolare.

Nota che cambiare l’alloggio a metà contratto è sempre complicato, quindi dovresti scegliere attentamente l’alloggio in primo luogo per evitare la necessità di spostarti.

Nella maggior parte dei contratti di locazione, esiste una clausola standard sulla restituzione della proprietà in condizioni ragionevoli, che consente la normale usura. Eventuali perdite o danni devono essere risarciti. Un comportamento antisociale come il rumore o l’abuso di proprietà comporterà probabilmente lo sfratto. Gli espatriati sono generalmente ben educati, sapendo che i loro ospiti hanno poca tolleranza per comportamenti cattivi o criminali.

Inventario

Gli appartamenti arredati sono dotati di un’ampia gamma di prodotti, generalmente di qualità ragionevole. Una copia dell’inventario verrà fornita con il contratto e gli articoli controllati al momento della partenza, con addebiti per danni o perdite. La restituzione del deposito dipende dal fatto che la proprietà venga lasciata in buono stato o meno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Luoghi meravigliosi da scoprire in Giappone fuori dai sentieri battuti

Viaggi a Tallinn, in Estonia? 10 consigli essenziali da sapere prima di partire