in

QUALCOSA SUL NATALE NEI PAESI NORDICI

Nel caso tu voglia partecipare al divertimento natalizio qui nei paesi nordici, leggi cosa aspettarti…

Natale  in Islanda

In Islanda non mancano le stravaganti tradizioni natalizie per mantenere gli animi allegri. Di tutti i paesi nordici, l’Islanda è probabilmente il più intenso nel suo amore per Jólin (Natale) . Le decorazioni iniziano a salire già all’inizio di novembre e per i prossimi due mesi il paese è un turbinio di luci scintillanti, feste, shopping per nuovi abiti da festa, pulizia della casa e biscotti di pan di zenzero. Tanti biscotti!

Una delle tradizioni islandesi più insolite relative a questa stagione è quella del gatto di Natale ( Jólakötturinn ). Questo felino festivo è più orribile che coccoloso e si dice che divori chiunque non riceva vestiti nuovi per Natale. Accidenti! Cosa ti aspetteresti dal gatto di casa dell’orca Grýla, che ha un appetito insaziabile per i bambini cattivi durante le vacanze.

Per non pensare che le vacanze in Islanda siano tutte incentrate sul mangiare i bambini, va detto che Grýla è anche la madre dei 13 Yule Lads , che scendono dalle montagne nelle 13 notti che precedono il Natale per fare danni e lasciare piccoli regali in le scarpe dei bravi ragazzi e ragazze.

Non preoccuparti, anche in Islanda c’è Babbo Natale. Visita il suo negozio di articoli da regalo al Giardino di Natale vicino ad Akureyri nel nord dell’Islanda in qualsiasi periodo dell’anno! (Valli/Visir.is)

L’Islanda ha anche una reputazione per i cibi strani e il periodo natalizio non fa eccezione. Una particolare prelibatezza consumata il 23 dicembre per la  Þorláksmessa (Messa di San Thorlak) è la skata , o pattino fermentato. Il sapore e la consistenza di questo pesce sono forse simili all’hárkarl , squalo marcio, e l’odore è… memorabile. Diciamo solo che sarai in grado di sentire il profumo da lontano mentre la folla di gente del posto passeggia lungo la strada principale di Reykjavik, Laugavegur, la sera per lo shopping dell’ultimo minuto e salutare gli amici.

Altrimenti, i piatti principali tradizionali delle tavole familiari sono  hangikjöt ( agnello affumicato islandese), hamborgarhryggur (maiale salato), pernice bianca o oca. Non perdetevi il delizioso e croccante pane in foglia (laufabrauð) e la bibita gassata Malt-Appelsín!

Luglio in Scandinavia

Una delle grandi cose di Norvegia, Svezia e Danimarca sono le sue tradizioni culturali condivise. È anche conveniente per i visitatori che la parola per Natale nelle lingue scandinave sia la stessa: lug .

In Svezia , il periodo natalizio inizia ufficialmente con la celebrazione del giorno di Santa Lucia il 13 dicembre. Questa bellissima cerimonia coinvolge i bambini vestiti tutti di bianco, adornati con ghirlande di testa e candele, che cantano inni angelici. Al centro c’è una giovane donna, la “sposa Lucia”, con una corona di candele modellate in rami di mirtillo rosso. L’evento, pur derivando dalla Chiesa luterana, coincide con il solstizio d’inverno dell’antico calendario pagano “giuliano” ed è arrivato a simboleggiare il ritorno della luce e la nuova vita in inverno.

In Danimarca , il focus stagionale è sull’hygge . Come fika in Svezia , questo concetto danese non ha una traduzione esatta in inglese, ma descrive un senso di “inverno accogliente”. Candele, luci scintillanti, bevande calde e praticamente qualsiasi accento caldo per la casa è la tendenza dominante in questo periodo dell’anno. Naturalmente, ci sono buoni motivi per lasciare le comodità di casa: le piazze e le vie dello shopping sono addobbate di alberi addobbati, ghirlande e lucine, punteggiando l’oscurità invernale con quella calda sensazione di hygge.

Oh sì, il cibo! Non è Natale senza il  julbord, il tradizionale buffet. Poiché tutti i paesi scandinavi hanno radici marittime , ci sarà sicuramente una varietà di aringhe in salamoia, speziate e marinate e diversi tipi di salmone freddo, tipicamente stagionato con aneto e/o affumicato.

In Svezia, un piatto caldo principale potrebbe essere julskinka (“prosciutto di Natale”) o il classico  köttbullar, meglio conosciuto come polpette svedesi In Danimarca, l’enfasi è più sulla sua specialità nazionale: piatti di maiale, in particolare paté di fegato caldi con pancetta e funghi. E in Norvegia , cibi tradizionali come pinnekjött (agnello “carne stecca”) e l utefisk  (un coregone imbevuto di liscivia dall’aroma pungente) sono le classiche aggiunte alla tavola di Natale. Hai ancora fame?

Questo pasto può essere accompagnato da birra e grappa o vino. Un altro trattamento natalizio che molte persone al di fuori della Scandinavia potrebbero conoscere è glug o glogg ( Gløgg  in norvegese e danese, Glögg in svedese). Questo vin brulè, infuso con spezie di cannella e cardamomo, viene tipicamente servito alle piccole feste. Perché non provarne alcuni per te?

La Scandinavia mantiene lo spirito natalizio fino all’Epifania del 6 gennaio, che viene considerata un giorno festivo. Quindi, se viaggi in questo periodo, è una buona idea controllare in anticipo gli orari di apertura di negozi, ristoranti e attrazioni.

Natale in Finlandia

Lascia che siano i finlandesi a essere un po’ più anticonformisti dei loro vicini scandinavi in ​​quasi tutto. Pur condividendo molti degli stessi cibi e tradizioni della vicina Svezia,  Joulu  in Finlandia ha il suo fascino distinto. Cos’altro ti aspetteresti dal paese natale di Babbo Natale ?

Esatto, Rovaniemi , situata sul circolo polare artico nella Lapponia finlandese, rivendica il titolo di città natale di Babbo Natale. È qui che i bravi ragazzi e ragazze (di tutte le età!) possono visitare l’uomo in rosso al Villaggio di Babbo Natale e prendere parte ad altri emozionanti passatempi artici come slitte trainate da cani, gite in slitta trainata da renne, racchette da neve, sci di fondo e altro ancora.

Naturalmente, in Finlandia, Babbo Natale non è sempre stato il vecchio allegro che conosciamo e amiamo oggi. Joulupukki  in finlandese è anche il nome della “Capra di Natale”, una creatura simile a una capra piuttosto spaventosa che ai vecchi tempi indossava una maschera e un paio di corna sulla testa. Accidenti! Ma nel corso del tempo la storia di Joulupukki si è trasformata in un vecchio vestito da capra e, infine, nella figura di una slitta trainata da renne che fa regali. Il Babbo Natale moderno può scendere dal camino in altri paesi la notte prima di Natale , ma in Finlandia fa brevi visite a casa durante le cene della vigilia di Natale in famiglia e bussa alla porta d’ingresso… come un gentiluomo.

Questo Joulupukki finlandese non sembra così spaventoso, vero? Incontralo nel suo laboratorio al Villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi! Oppure leggi di quella volta che il nostro staff di Nordic Visitor è andato a consegnare a mano le loro liste dei desideri di Natale .

Simile al julbord svedese, il finlandese joulupöytä  ha un ricco assortimento di piatti freddi e caldi e  glögi, vin brulé  alcolico o analcolico. C’è anche un porridge di riso natalizio addolcito con zucchero e cannella, che spesso ha una mandorla sbollentata nascosta da qualche parte nel bollitore: chi lo scopre nella sua ciotola riceve un piccolo regalo. Tradizioni simili si trovano anche negli altri paesi nordici.

E, naturalmente, non è un vero Natale finlandese senza la sauna di Natale! Prima della festa serale del 24 dicembre è consuetudine visitare la sauna per un po’ di purificazione dello spirito. I genitori potrebbero anche dire ai loro figli di lasciare una piccola offerta, come un secchio d’acqua, poi per il Saunatonttu, il simpatico “elfo della sauna”.

Indossa il tuo Yule!

Una vacanza natalizia appositamente organizzata da Nordic Visitor ti  assicura un luogo accogliente in cui soggiornare, attività divertenti pianificate per la vigilia di Natale e il giorno di Natale (quando molti servizi sono chiusi) e opportunità di sperimentare i cibi e le tradizioni locali. Potresti persino vedere l’aurora boreale!

Hai in mente qualcosa di particolare? Mettiti in contatto con gli esperti di viaggio amichevoli di Nordic Visitor per il tuo itinerario su misura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

NATALE IN ISLANDA CON GLI YULE LADS

MITOLOGIA SCOZZESE E LUOGHI MISTICI IN SCOZIA