Scuole statali: voti, iscrizioni e orari scolastici in Spagna

Voti, iscrizione e orario scolastico in Spagna

 Sebbene le scuole finanziate dallo stato siano definite scuole pubbliche in Spagna, il termine ‘stato’ è stato usato di preferenza in questo libro per evitare confusione con il termine ‘scuola pubblica’, che, nel Regno Unito, si riferisce a una tassa privata -pagare la scuola. Il sistema scolastico statale in Spagna differisce notevolmente dai sistemi scolastici, ad esempio, nel Regno Unito e negli Stati Uniti, in particolare per quanto riguarda l’istruzione secondaria.

Le scuole statali spagnole hanno subito profondi cambiamenti nell’ultimo decennio e gli standard, che erano bassi, sono ora uguali a quelli della maggior parte del resto d’Europa. L’istruzione statale è in ultima analisi responsabilità del Ministero dell’Istruzione e della Scienza ( Ministerio de Educación y Ciencia ), sebbene le 17 regioni autonome ora abbiano la responsabilità del proprio sistema educativo (inclusa l’istruzione superiore).

L’istruzione statale è gratuita, ma i genitori di solito devono pagare i libri scolastici, che sono costosi, sebbene molti consigli comunali sovvenzionino parzialmente o completamente gli acquisti in alcuni casi, il materiale scolastico e le attività extracurriculari come sport e arti e mestieri. Gli alunni di solito frequentano le scuole materne e primarie del villaggio locale ( pueblo ), anche se frequentare la scuola secondaria può comportare lunghi viaggi (gli autobus sono generalmente forniti).

Livelli scolastici in Spagna

Per la maggior parte dei bambini spagnoli, la scuola inizia con l’asilo nido o la scuola materna ( preescolare ), a partire dai tre o quattro anni circa (in molte regioni sono disponibili posti per bambini di tre anni). L’istruzione obbligatoria ( escolaridad obligatoria ), denominata istruzione generale di base ( Educación General Básica / EGB ), inizia a sei anni in una scuola primaria ( escuela primaria ) e dura sei anni. All’età di 12 anni (equivalente all’anno 8 nel Regno Unito e al sesto anno negli Stati Uniti), gli alunni passano all’istruzione secondaria ( educación secundaria obligatoria / ESO ) per i quattro anni successivi. Quando hanno 16 anni, e se hanno completato i quattro anni, gli studenti ricevono un certificato di laurea in educazione secundaria e possono frequentare una scuola secondaria superiore (o la stessa scuola in alcuni casi) per studiare per il loro diploma di maturità che porta all’ingresso all’università . Gli alunni meno dotati dal punto di vista accademico che non hanno completato con successo quattro anni di istruzione secondaria ricevono un certificato scolastico ( certificado de escolaridad ). A 16 anni, gli studenti possono frequentare una scuola professionale ( formación profesional ) che fornisce formazione specializzata per una carriera specifica.

Una critica generale delle scuole statali spagnole mossa da molti stranieri è la mancanza di attività extracurriculari come sport, musica, teatro e arti e mestieri. Le scuole statali non hanno circoli scolastici o squadre sportive e se i bambini vogliono fare sport di squadra di solito devono iscriversi a un club locale. Tuttavia, gli sport e altre attività sono spesso organizzati tramite i genitori e le associazioni sportive. Le tasse sono basse e le attività di solito si svolgono subito dopo la scuola.

Mandare i tuoi figli a una scuola statale spagnola

Frequentare una scuola statale aiuta i bambini a integrarsi nella comunità locale e ad imparare la lingua locale, ed è altamente raccomandato se prevedi di rimanere in Spagna a tempo indeterminato. Anche se inizialmente potrebbe non piacere, data la scelta, molti bambini stranieri preferiscono frequentare una scuola di spagnolo e diventare parte della comunità locale. Nota che mentre è abbastanza facile passare da una scuola statale a una scuola privata, non è vero il contrario. Se devi trasferire un bambino da una scuola privata a una scuola pubblica (ad esempio per motivi finanziari), può essere difficile per un bambino adattarsi, in particolare un adolescente. Avendo preso la decisione di mandare un bambino a una scuola pubblica, dovresti mantenerlo per almeno un anno per dargli un giusto processo, poiché un bambino può impiegare così tanto tempo (o più a lungo) per adattarsi completamente a una nuova lingua, il cambiamento dell’ambiente e il diverso curriculum. Se scegli di mandare tuo figlio a una scuola di spagnolo, dovresti imparare a parlare lo spagnolo abbastanza bene da comunicare con gli insegnanti di tuo figlio: pochi insegnanti di spagnolo parlano inglese.

Esistono anche scuole statali speciali in Spagna per alunni con bisogni educativi speciali, ad esempio difficoltà di apprendimento dovute a problemi psicologici, emotivi o comportamentali e studenti lenti. Tuttavia, gli alunni vengono insegnati in unità di istruzione speciale o scuole solo quando i loro bisogni non possono essere soddisfatti in una scuola ordinaria.

In Spagna, i bambini devono frequentare una scuola statale (primaria o secondaria) entro una certa distanza da casa loro, quindi se hai una preferenza per una scuola particolare, è importante acquistare o affittare una casa all’interno del bacino di utenza di quella scuola. I municipi e gli uffici provinciali del Ministero dell’Istruzione possono fornire un elenco delle scuole locali a tutti i livelli. In alcune zone rurali c’è poca o nessuna scelta di scuole, mentre a Madrid e in altre città di solito ci sono molte possibilità. Naturalmente, le scuole con la migliore reputazione e risultati degli esami sono le più popolari, e quindi le più difficili da ottenere. Dovresti pianificare con largo anticipo, in particolare se desideri che tuo figlio (i) venga accettato in una scuola superiore.

Iscrizione

Le scuole statali hanno una quota annuale per gli alunni ei posti sono assegnati in base all’ordine di arrivo. Il periodo di iscrizione di solito dura due mesi all’inizio dell’anno, ad esempio da febbraio a marzo o da aprile a maggio, anche se varia da regione a regione. Le singole scuole forniranno date esatte. Il processo di iscrizione dipende dall’età di tuo figlio, ma potrebbe richiedere un colloquio e in rari casi un esame. Per iscrivere un bambino a una scuola statale spagnola è necessario fornire i seguenti documenti:

  • Certificato di nascita o passaporto di tuo figlio (originale e fotocopia), con traduzione ufficiale in spagnolo (se necessaria) e passaporti dei genitori (originali e fotocopie).
  • Prova di immunizzazione.
  • Prova di residenza ( empadronamiento ) dal tuo municipio ( ayuntamiento ).
  • Prova di verifica, se applicabile (vedi sotto).
  • Due fotografie formato tessera (per una carta d’identità dello studente e documenti scolastici).

Verifica

Se il bambino sta per iniziare una scuola secondaria spagnola al terzo anno dell’ESO (intorno ai 14 anni), devi anche presentare la prova che il suo curriculum scolastico è stato verificato dal Ministero dell’Istruzione spagnolo. Il processo è noto come homologación o convalidación . È necessario completare il modulo ufficiale fornito dal Ministero, disponibile presso i consolati e le ambasciate spagnole all’estero, dai dipartimenti regionali dell’istruzione o direttamente dal Ministerio de Educación y Ciencia, C / Alcalá 36, 28071 Madrid (902-218 500, www .educacion.gob.es  ). Il modulo è scaricabile dal sito web nella sezione Títulos Oficiales e Homologación (il modulo è denominato modelo oficial ). Dovresti anche presentare il libretto scolastico di tuo figlio e / o i titoli di esame, oltre al suo certificato di nascita.

Se possibile, questo processo dovrebbe essere completato prima di arrivare in Spagna, poiché un bambino potrebbe non essere accettato in una scuola fino a quando i documenti ufficiali (che confermano la verifica) non saranno stati ricevuti e timbrati dal Dipartimento spagnolo dell’istruzione. Il processo dura circa tre mesi, anche se se mostri una prova scolastica della ricezione dei documenti di verifica da parte del Ministero, tuo figlio non dovrebbe avere problemi ad essere accettato.

Orario scolastico in Spagna

L’orario scolastico varia da scuola a scuola, ma di solito è dalle 9:00 alle 16:00 con una pausa di un’ora per il pranzo, sebbene un numero crescente di scuole non abbia una pausa pranzo e finisca le lezioni alle 14:00. Le lezioni sono generalmente suddivise in periodi di insegnamento di 45 minuti. Alcune scuole offrono il pranzo scolastico, anche se molti bambini portano il pranzo al sacco o tornano a casa per pranzo se vivono nelle vicinanze. La maggior parte delle scuole fornisce un servizio di autobus sovvenzionato o gratuito per portare i bambini da e verso le loro case nelle regioni periferiche. Alcune scuole ora aprono presto (ad esempio alle 8:00) e offrono attività dopo la scuola fino alle 17:00 o alle 18:00 nel tentativo di rendere più facile l’assistenza all’infanzia per i genitori che lavorano.

Scuola elementare

L’istruzione obbligatoria ( escolaridad obligatoria ), chiamata anche “istruzione generale di base” ( educacion general básica / EGB ), inizia all’età di sei anni in una scuola primaria ( escuela primaria ) e dura sei anni. La scuola primaria è suddivisa in tre cicli: Primo ciclo ( primer ciclo / 1er ciclo ), anni da 1 a 2; Secondo ciclo ( segundo ciclo / 2º ciclo ), anni da 3 a 4; e Terzo ciclo ( tercer ciclo / 3er ciclo ), anni da 5 a 6.

Il curriculum primario comprende scienze naturali e sociali ( conocimiento del medio ), spagnolo ( lengua ) e una lingua autonoma (se applicabile), letteratura, matematica, arte ( dibujo y plástica ), educazione fisica e una lingua straniera (di solito inglese o francese) , che è obbligatorio dal secondo ciclo, sebbene molte scuole statali ora offrano l’inglese dall’età di sei anni. La religione cattolica è facoltativa e quando tuo figlio inizia la scuola ti viene chiesto se vuoi che tuo figlio frequenti lezioni religiose. Le alternative possono includere extra-reading, etica o studi teatrali. In base alle nuove riforme dell’istruzione ( LOE ), tutti gli alunni avranno tempo di lettura quotidiano e gli alunni del terzo ciclo (anni 5 e 6) studieranno anche una nuova materia, Educación para la Ciudadanía (Educazione per i cittadini), che copre i valori morali e sociali come l’uguaglianza sessuale e la cura dell’ambiente.

Nella maggior parte delle scuole, gli alunni effettuano tre valutazioni ( assessment ) ogni anno. Se un bambino non riesce a raggiungere lo standard richiesto fissato per un particolare ciclo, gli può essere richiesto di ripetere l’anno precedente a meno che non possa mostrare notevoli miglioramenti in autunno (molte scuole private e statali offrono lezioni di “ recupero ” durante le vacanze estive per aiutare gli alunni raggiungono). Al momento di decidere se un alunno debba ripetere un anno, si tiene conto del parere degli insegnanti, dei tutor, degli ispettori e del team psicologico e pedagogico del settore. Gli alunni non sono tenuti a ripetere più di un anno durante la loro istruzione primaria.

Scuola media

L’istruzione secondaria obbligatoria ( enseñanza secundaria obligatoria / ESO ) è stata creata nel 1990 per gli alunni dai 12 ai 16 anni e completa la scuola dell’obbligo. Fornisce agli alunni una formazione più specializzata rispetto alla loro istruzione precedente e li prepara per il diploma di maturità (vedi sotto) o la formazione professionale. I quattro anni di scuola secondaria dell’obbligo sono suddivisi in due cicli biennali, il curriculum contiene materie obbligatorie e facoltative. Le materie obbligatorie durante i primi tre anni includono un curriculum comune di sei materie (sette nelle regioni con una lingua autonoma).

Le materie obbligatorie sono scienze naturali, lingua e letteratura spagnola, geografia e storia, matematica, educazione fisica e una lingua straniera. Gli studenti possono scegliere le restanti due materie da Educación para la Ciudadanía (educazione morale e sociale), arte, musica, informatica e una seconda lingua straniera. Nel quarto anno, sei materie – lingua e letteratura spagnola, matematica, scienze sociali, una lingua straniera, educazione fisica ed etica e educazione civica ( educación ético-cívica ) – sono obbligatorie e gli studenti devono scegliere tre delle seguenti materie: biologia e geologia; arti visive e belle; fisica e chimica; IT; Latino; musica; una seconda lingua straniera; e tecnologia. Gli studenti nelle regioni con una lingua autonoma devono anche studiare la lingua e la letteratura regionale. La religione cattolica è una materia facoltativa in tutti e quattro gli anni.

Come per l’istruzione primaria, a uno studente può essere richiesto di ripetere un anno se non ha superato gli esami di fine trimestre (gli alunni che non superano tre o più materie alla fine del trimestre devono ripetere l’anno) o l’autunno si ripete, e gli alunni non sono tenuti a ripetere più di due anni nell’istruzione secondaria. Il LOE intende prevedere piccoli gruppi per aiutare gli alunni che hanno difficoltà accademiche: tutti gli alunni attualmente studiano gli stessi argomenti allo stesso livello.

Al termine dell’ESO , agli alunni che hanno raggiunto gli standard stabiliti viene rilasciato un certificato di “laureato in istruzione secondaria” ( graduado en educación secundaria ) che consente loro di studiare per il diploma di maturità o di seguire una formazione professionale specializzata (vedi sotto). Questo certificato è un requisito di base per la maggior parte dei lavori in Spagna. Tutti gli alunni, che abbiano raggiunto o meno gli obiettivi del corso, ricevono un documento che attesti gli anni scolastici completati, i voti ottenuti in ciascuna materia e raccomandazioni riguardanti il ​​loro futuro accademico e professionale.

In base alla LOE , gli alunni di età compresa tra 16 e 21 anni che hanno ripetuto due anni di studio dell’ESO e non sono riusciti a passare un altro anno possono beneficiare del Programma di qualificazione professionale ( Programa de Cualificación Profesional ) il cui scopo è fornire a questi studenti un’ulteriore opportunità il loro certificato di “laureato degli studi secondari” o di acquisire altre qualifiche professionali per consentire loro di trovare un lavoro.

Questo articolo è un estratto da Vivere e lavorare in Spagna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

30 DoтАЩs and DonтАЩts in Japan: crucial galate to know before you go

Trasporti urbani: autobus, tram e taxi in Repubblica Ceca