in

8 ATTRAZIONI GEOTERMICHE IMPERDIBILI IN ISLANDA

Essendo un’isola vulcanica situata sulla dorsale medio-atlantica, l’ Islanda è una centrale elettrica di attività geotermica, che si traduce in case meravigliosamente calde e numerose piscine esterne riscaldate, nonché caratteristiche geologiche uniche come sorgenti termali, geyser, pozzi di fango e sfiati di vapore.

Di seguito sono elencate alcune delle attrazioni geotermiche più popolari da visitare in Islanda.

1. Area geotermica di Krísuvík e Seltún

Situata sulla  penisola di Reykjanes , designata dall’UNESCO Global Geopark , la vasta area geotermica di Krýsuvík si trova su una zona di fessura creata dalla separazione della dorsale medio-atlantica che attraversa l’Islanda.

All’interno della stessa area si trova il campo geotermico di Seltún, ricco di fumarole vulcaniche, vasi di fango e sorgenti termali. I luminosi gialli, rossi e verdi del paesaggio qui sono il risultato dell’interazione dello zolfo con gli altri minerali nel suolo.

Assicurati di seguire i percorsi segnalati e le piattaforme di osservazione per vedere queste meraviglie da una distanza di sicurezza.

2. La Laguna Blu

La  Laguna Blu  è una delle attrazioni più famose dell’Islanda e, poiché questa spa geotermica si trova sulla strada per Reykjavik dall’aeroporto internazionale di Keflavík, è spesso la prima o l’ultima tappa per i visitatori internazionali.

Mentre la laguna stessa è creata dall’uomo, i suoi splendidi dintorni di roccia lavica e le maschere di argilla lenitive per la pelle creano un’esperienza naturalmente rilassante.

3. Lingua dipartimentale

Questa sorgente termale difficile da pronunciare è la più grande d’Europa. Sebbene non sia scenografico come altri siti nella nostra lista, Deildartunguhver offre una divertente opportunità di selfie mentre sei travolto dal vapore. Situata  nell’Islanda occidentale , questa attrazione piena di vapore si trova a breve distanza in auto dalla tangenziale, non lontano dal villaggio o da Reykholt.

4. Strokkur

Strokkur significa “sfornare” in islandese e agitare lo fa, all’incirca ogni 8 minuti. Ogni mini-eruzione invia un flusso di acqua bollente di 15-20 metri nell’aria, a volte alto fino a 40 metri.

Fatto divertente: la parola inglese  geyser  deriva dal vicino di Strokkur, il Geysir in gran parte dormiente, il primo geyser mai descritto in una fonte stampata. Il geyser Strokkur fa parte del campo geotermico di Haukadalur, una delle maggiori attrazioni lungo la famosa  rotta del Circolo d’Oro nel sud dell’Islanda . 

5. Divario minerario

Situato nell’area del lago Mývatn del  nord dell’Islanda  è Námaskarð (che va anche con i nomi Námafjall, Hverir e Hverarönd). Prima ancora di raggiungere questo terreno simile a Marte, probabilmente sentirai il suo caratteristico profumo di zolfo dall’auto. A causa dei vari gas che fuoriescono dalle bocche sotterranee, questo campo geotermico di montagna non solo ha un odore interessante, ma è macchiato di colori vivaci.

Per uno sguardo più da vicino (e annusare), fai una passeggiata tra le sue bocche fumanti, le pozze di fango bollente e le sabbie multicolori. Ricorda solo di rimanere all’interno delle aree cordate per proteggere te stesso e l’ambiente delicato.

6. Bagni naturali di Mývatn

La risposta dell’Islanda del nord alla Laguna Blu, i Mývatn Nature Baths sono il luogo ideale in cui fermarsi per immergere i muscoli stanchi del viaggio nelle rilassanti acque geotermiche, mentre si gode di uno scenario naturale incontaminato per l’avvio.

La temperatura dell’acqua di questa laguna viene mantenuta tra i 38° ei 40°C dopo essersi raffreddata dalla sua intensa temperatura sotterranea naturale di 130°C. 

7. Mondi di pace

Visitare la grande fattoria Friðheimar a conduzione familiare nel sud dell’Islanda è una grande opportunità per conoscere l’agricoltura geotermica in serra e l’energia verde… e per assaggiare la migliore zuppa di pomodoro fresco dell’isola.

Se non devi guidare, potresti anche provare uno dei loro cocktail Bloody Mary, fatto con pomodori verdi e miele dei loro alveari. Poiché la serra è in funzione tutto l’anno, entrare nel suo calore tropicale è un’esperienza particolarmente gratificante durante l’inverno.

8. Reykjadalur

Se vuoi combinare l’escursionismo e un’esperienza balneare unica in una volta sola, Reykjadalur è il posto giusto. Significa “valle del vapore” in islandese, la bellissima valle di Reykjadalur si trova tra le montagne vicino a Hveragerði, una piccola città nota per l’abbondanza di sorgenti termali e serre geotermiche.

Dal parcheggio ai margini della città, ci vogliono circa 45 minuti di cammino su un sentiero moderatamente impegnativo per raggiungere il torrente caldo naturale che è diventato popolare tra i bagnanti. 

Buono a sapersi : Non ci sono spogliatoi vicino al ruscello, solo un piccolo divisorio che offre un po’ di privacy per entrare e uscire dal costume da bagno. È  un’esperienza naturale a tutto tondo !

Vieni a vedere le sfavillanti attrazioni islandesi in uno dei famosi tour self-drive di Nordic Visitor . Per ancora più sfrigolio, chiedi al tuo consulente di viaggio Nordic Visitor dedicato di personalizzare il tuo itinerario.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

6 MIGLIORI ISOLE ISLANDESI: LA TUA GUIDA COMPLETA

LE 10 MIGLIORI ESPERIENZE DA FARE IN ISLANDA