Società di traslochi professionali: come collaborare con loro

Come lavorare con loro

Se desideri utilizzare una società di traslochi per il tuo trasloco all’estero, tieni presente che i prezzi e i servizi variano notevolmente da un’azienda all’altra. Quando si sceglie un’azienda di traslochi, è quindi importante sapere di cosa si ha bisogno.

Prima di telefonare e chiedere i prezzi dovresti vedere quanti oggetti hai. Hai molte cose? In caso contrario, pensa se potresti trasportarlo da solo senza difficoltà. Se lo fai, è importante identificare ciò che vuoi veramente prendere. Ricorda che dovrai pagare per ogni metro cubo, anche se non stai facendo il sollevamento pesante da solo.

Ottenere un preventivo

Contrariamente alla credenza generale, le aziende di traslochi non sono le organizzazioni che accaparrano denaro che a volte sono chiamate. Ebbene, non tutti! Le aziende calcolano i loro prezzi da una serie di fattori:

  • La dimensione del carico
  • La distanza da percorrere
  • Il tipo di arredamento
  • Il numero di uomini necessari per il lavoro

Elaborare l’inventario

Per poter ottenere un preventivo esatto, è necessario fornire all’azienda di traslochi quanti più dettagli possibile. È essenziale disporre di un inventario di ciò che deve essere spostato. Spesso le aziende propongono una visita a casa tua per calcolare l’entità del carico. Tuttavia, questo non è obbligatorio, poiché le buone aziende hanno l’esperienza per parlare con te e calcolare approssimativamente quanto devi muoverti. Un inventario completo da parte tua renderà tutto ancora più semplice. In generale, un inventario raggiunge tre cose importanti:

  1. L’azienda di traslochi sa esattamente cosa deve essere preso (soprattutto se prendi nota delle dimensioni di ogni articolo). Ricorda di includere oggetti come pianoforti (che potrebbero richiedere tre uomini per spostarli), tavoli da biliardo e oggetti come tosaerba seduti e altri oggetti fragili, ingombranti, pesanti o strani.
  2. In caso di sinistro, puoi provare che l’impresa di traslochi stava trasportando gli articoli in questione
  3. Aiuta quando disimballate perché potete vedere dove dovrebbe andare ogni scatola numerata. L’uso di un semplice foglio di calcolo lo rende ancora più semplice e puoi quindi utilizzare lo stesso foglio per risolvere la tua assicurazione sulla casa.

L’esercizio di redigere un inventario ti permette anche di pensare a ciò che non devi portare con te. Dopotutto, è inutile trasportare scatole di spazzatura dimenticata da una soffitta all’altra. Una mossa è una buona opportunità per razionalizzare i tuoi beni.

Probabilmente non hai idea di quanto spazio occuperà la tua mobilia domestica in un furgone e ancor meno di come le aziende preparano i loro preventivi. Tuttavia, probabilmente sei sicuro che 35 metri cubi ti costeranno di più che se dicessi di avere 31 metri cubi. Ti consigliamo vivamente di resistere a questa tentazione. In questo esempio, i 4 metri cubi di carico extra normalmente non cambieranno in modo significativo il prezzo (poiché il costo aggiuntivo è il tempo di carico e scarico), quindi non guadagni molto fuorviando il tuo fornitore. Ancora più importante, un’azienda di traslochi ha il diritto di chiederti di pagare di più il giorno del trasloco se ti fornisce un servizio diverso da quello per cui ha citato. Con le tue cose sul furgone, non sarai in una buona posizione di contrattazione! Lo scenario peggiore è la possibilità che qualcosa debba essere lasciato indietro perché non c’è abbastanza spazio sul furgone!

Per ottenere un preventivo corretto per ciò che devi spostare, segui questi passaggi:

  1. Fai un elenco di tutto ciò di cui hai bisogno per muoverti.
  2. Misura oggetti grandi per capire quanto sono grandi in metri cubi.
  3. Stima per ogni stanza di quante scatole (di qualunque dimensione tu decida) tutto il resto avrà bisogno. Misura una scatola per trovare il loro volume. Potresti trovare utile avere una scatola con te quando lo fai in quanto potrebbe aiutarti a fornire una stima più accurata.
  4. Aggiungi tutto!

Inoltre, tieni presente che non sono solo il carico e la distanza che influenzano il tuo preventivo. Devi ricordarti di far sapere al trasloco qualsiasi cosa alle due estremità che possa influire sul lavoro. Se ti stai spostando da o verso un appartamento, devi indicare quante rampe di scale devono essere negoziate e se c’è o meno un ascensore (e anche quanto è grande e il carico che può trasportare). È inoltre necessario considerare cose come strade strette (o anche “nessuna strada”) alle due estremità o qualsiasi altro ostacolo che potrebbe influire sul lavoro.

Quale compagnia scegliere?

Una volta che hai deciso cosa vuoi spostare, puoi ottenere preventivi da diverse società di traslochi. Se vuoi renderlo il più economico possibile, dovresti cercare tra le aziende più piccole (non aspettarti di ottenere tutti quei servizi extra).

Le possibilità che un’azienda scappi con tutte le tue cose e che tu non le veda mai più sono scarse. Tuttavia, per essere sicuri, dovresti controllare che sia accreditato da un’associazione di settore. Alcune persone hanno esperienze da incubo con aziende di traslochi; merce rotta o mancante, estorsione di costi aggiuntivi per svincolare merce dal magazzino o solo cattivo servizio (mancata presentazione quando previsto, riorganizzazione dei tempi senza preavviso, ecc.).

Alcune aziende offrono un “servizio di groupage”: dove i tuoi averi vengono assegnati spazio in container per riempirli, ogni volta che ci sono pochi metri quadrati di riserva. In questo caso, possono essere necessarie alcune settimane o addirittura mesi prima che tutto arrivi a destinazione, ma è notevolmente più economico. Qualunque compagnia tu scelga, non dimenticare di contrattare. Potresti essere sorpreso delle riduzioni o dei servizi extra che possono essere negoziati.

Oltre al prezzo, è anche importante controllare quali servizi forniscono le diverse società di traslochi. Alcuni caricheranno e caricheranno solo le tue scatole; altri ti forniranno scatole e contenitori da imballare; altri imballeranno, caricheranno, trasporteranno, scaricheranno e disimballeranno tutte le tue cose (mentre tu dai loro istruzioni dalla tua poltrona). Alcuni potrebbero persino aiutarti con la pulizia e il riordino, quindi sii gentile con loro. Controlla se trasportano animali domestici, oggetti pesanti (come pianoforti) e oggetti fragili (lampadari, vasi, ceramiche, ecc.). Dovresti anche assicurarti che l’azienda ti dia una garanzia di rimborso nel caso in cui non riesca a trasportare la tua roba e che tu ottenga il tempo massimo di spedizione per iscritto.

Assicurazione per il tuo trasloco

Se hai oggetti fragili o di valore, assicurati immediatamente il carico. Tieni presente che la maggior parte delle compagnie di assicurazione coprirà le tue cose a condizione che le persone della compagnia di traslochi le abbiano imballate (se non ottieni il servizio completo è possibile che tu venga scoperto). Il costo dell’assicurazione è dell’1% o del 2% del valore totale del carico, a seconda dell’importo della copertura che si ottiene.

Assicurare le tue cose con la stessa compagnia che le trasporta può essere uno svantaggio in quanto metteranno in discussione ogni reclamo che fai, quindi è meglio assicurarlo con qualcun altro. Dovresti anche scattare fotografie prima di imballare le tue cose poiché queste possono essere utilizzate come prova in caso di danni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Stereotipi dei viaggiatori: cos’è un turista invisibile? (Parte 2)

Scegliere una IB World School: quali sono i vantaggi?