in

Una Settimana In Egitto: cosa fare e vedere

Famoso per le sue maestose piramidi, antichi templi e monumenti, l’Egitto è una delle principali destinazioni turistiche del mondo. La ricca storia del paese risale a migliaia di anni fa, dal suo antico periodo con faraoni, mummie e geroglifici al suo periodo medievale. Un’abbondanza di chiese Copic e moschee islamiche si possono trovare in tutto il paese, a testimonianza dei cambiamenti che il paese ha attraversato. Il fiume Nilo è forse la caratteristica più iconica del paesaggio naturale egiziano; nutrendo le verdi vallate che separano i deserti orientali e occidentali, è la linfa vitale del paese.

Il turismo è essenziale in Egitto, il che lo rende una destinazione ideale. I visti sono facili da ottenere e sebbene l’arabo sia la lingua ufficiale, l’inglese è ampiamente parlato. I voli internazionali atterrano a Luxor e al Cairo, con i treni che sono il modo più sicuro di viaggiare su lunghe distanze. I taxi sono convenienti e convenienti nelle città.

Suggerimento: tieni una piccola pila di sterline egiziane su di te per suggerimenti poiché il cambiamento non è dato e le mance sono previste.

Giorno 1 – Assuan

Arrivare a Luxor e fare della città la tua base iniziale. Se scegli di prenotare i tuoi voli internazionali per Il Cairo, puoi scegliere tra un’ora di volo per Luxor (i voli Cairo-Luxor costano circa 110 USD) o almeno dodici ore e mezza di viaggio in treno (i prezzi partono da circa 8 USD per il biglietto di seconda classe non AC e arrivano fino a 120 USD per un’occupazione deluxe dormiente-singola).

Assuan è il punto di partenza ideale per un viaggio di una settimana in Egitto. Si trova a 81 miglia da Luxor ed è facilmente raggiungibile in treno o in auto.

Suggerimento: puoi trovare i percorsi e i prezzi dettagliati su come arrivare da Luxor a Assuan su Rome2Rio. Oppure puoi fare un trasferimento privato del convoglio da Luxor ad Assuan per 30 – 35 USD.

Conosciuta nell’antichità come Syene, c’è una meravigliosa miscela di personaggi egiziani e africani. La città stessa offre l’opportunità di sperimentare il suo fascino e carattere unici con una vista mozzafiato sul Nilo nella sua bellezza. Goditi una giornata pigra guardando le barche che navigano sul passato prima di dirigersi nel cuore della città. L’aria è piena di profumi inebrianti e spezie profumate. Sciarpe e cesti dai colori vivaci sono buoni affari. Non dimenticate di fermarvi al famoso Old Cataract Hotel (Abtal El Tahrir Street, Egitto; tel: +20 97 231 6000) dove un tempo si intratteneva Il re Fouad e Agatha Christie sorseggiava cocktail, e gustare una tazza di tè sulla terrazza.

Ci sono una serie di magnifiche moschee da visitare sulla riva orientale del fiume NiloDa qui, concediti i tuoi sensi (e i tuoi portafogli) in un bazar vecchio stile che ti porterà al Museo NubianoEntra ed esplora la ricca storia della cultura nubiana attraverso la vasta collezione di manufatti scoperti fortuitamente prima che la Nubia fosse allagata. Dopo aver finito qui, dirigiti verso il cimitero dove puoi ammirare l’Obelisco incompiuto. se fosse stato completato, sarebbe stato alto 120 piedi e pesava 1.200 tonnellate. Torna a Luxor.

Giorno 2 -3 Luxor

Luxor è una delle destinazioni più famose al mondo e non è difficile capire perché. Spesso indicato come un museo a cielo aperto a causa dei suoi numerosi siti storici, ti fa davvero chiedere come così tanti di questi monumenti possano essere stati completati migliaia di anni fa. Ci sono numerose attrazioni a Luxor, quindi avrai bisogno di almeno due giorni.

Inizia con una visita al Museo di Luxor (Kornish Al Nile, الأقصر، Egitto; tel:+20 95 2370569). È un ottimo modo per iniziare a capire la ricca storia della regione, soprattutto se non hai molta conoscenza prima di arrivare. Il museo è uno scrigno di manufatti, molti dei quali sono stati scoperti nei templi tebani e nella necropoli. Dopo aver finito qui dirigiti verso il Museo della Mummificazione (Corniche El-Nil | Di fronte al Mina Palace Hotel, Luxor, Egitto; telefono+20 95 2370062)Per coloro che sono interessati a qualsiasi cosa abbia a che fare con le mummie antiche, questo è il posto dove stare. Quindi, dirigiti verso il centro della città per visitare il Tempio di LuxorFu commissionato da Amenopoli III, un faraone del periodo del Nuovo Regno. Un grande monumento all’epoca, è un posto meraviglioso per vivere la vera storia egiziana anche se uno degli obelischi è ora in Place de la Concorde a Parigi, in Francia.

Inizia il tuo prossimo giorno a Luxor visitando la Valle dei RePopolare tra i turisti, questo era il luogo di riposo in cui gli antichi sovrani venivano sepolti per tutta l’eternità. Magnifiche tombe furono costruite nella valle, piene di tesori e di tutti i beni di cui avrebbero avuto bisogno nell’aldilà. La scoperta reale più famosa trovata qui è stata quella di Tutankhamon nel 1920.

Le regine egiziane e i loro figli avevano il loro posto unico nella storia. La Valle delle Regine è l’eterno luogo di riposo per i governanti femminili. Ci sono solo quattro tombe aperte al pubblico e la visita è limitata a dieci minuti alla volta, ma l’esperienza ne vale la pena.

Infine, non dimenticate di visitare i Templi di KarnakSituato nel nord della città, il complesso del tempio è stato costruito in 1.500 anni ed è stato un importante sito religioso. Gli studiosi ritengono che i templi siano il più grande complesso sacro duraturo sulla terra.

Giorno 4 – Hurghada

Hurghada è facilmente raggiungibile da Luxor in treno o in volo interno ed è la destinazione ideale se avete bisogno di un po ‘di relax dopo tutti i siti storici.

Suggerimento: puoi trovare percorsi ferroviari dettagliati e prezzi su come andare da Luxor a Hurghada su Rome2Rio.

La città è stata fondata all’inizio del 20 ° secolo e rimase come un affascinante piccolo villaggio di pescatori fino a poco tempo fa. Oggi è una città conosciuta per le sue eccellenti spiagge, le opportunità di immersione e la vivace vita notturna. Puoi trascorrere diverse ore prendendo il sole su una delle sue numerose spiagge, la più popolare è Soma Bay e El GounaCi sono numerosi sport acquatici che possono essere praticati – dal windsurf alla vela e snorkelingLe acque di Hurghada sono famose per la loro abbondante gamma di pesci rari e barriere coralline. Barche con fondo di vetro o sottomarini sono ideali per i visitatori che amano asciugare e poter comunque godere della vista subacquea. Gli amanti della storia potranno godere di un’ora o due al romano Mons Porphyrites e le montagne del Mar Rosso per un piacevole pomeriggio via cammelli o SUV.

Prendi un volo interno per il Cairo (EgyptAir vola tra Hurghada e il Cairo 9+ volte al giorno e il viaggio è poco più di un’ora e il costo è di circa 105 USD)) e crogiolati nell’atmosfera di una delle città più antiche del mondo.

Caotica, vibrante e bella, è la città più grande dell’Africa. Ci sono un gran numero di attrazioni a Cairo – inizia con un viaggio a Masr al-Qadima, altrimenti noto come Cairo coptoQuesta è la parte della città dove vivevano e adoravano i cristiani di Copic; come tale, ci sono diverse chiese antiche da visitare. Non dimenticare di visitare la Chiesa sospesa, che era il cuore spirituale dei cristiani.

Il Cairo non è solo per cristiani e musulmani: la più antica sinagoga in Egitto, Ben Ezra, si trova nelle vicinanze. La leggenda narra che la sinagoga fu costruita sul luogo in cui il cesto con il piccolo Mosè fu trovato dalla figlia del faraone.

Dall’Egitto cristiano all’Egitto islamico – successivamente, visita una o più delle moschee, una delle quali è la Moschea di Muhammad AliLa Cittadella di Saladino è un altro ottimo posto per capire l’importanza della storia e della religione di questo periodo.

Successivamente cammina fino al bazar di Khan Al-Khalili, dove puoi contrattare su alcuni ottimi prodotti da portare a casa. Termina la giornata visitando il Museo Egizio (Piazza Tahrir, Meret Basha, Qasr an Nile, Governatorato del Cairo 11516, Egitto; tel:: +20 2 33777263). I punti salienti del museo includono mummie, sarcofagi, pergamene, opere d’arte e molti altri manufatti provenienti da varie parti della storia egiziana.

Giorno 6 – Giza

Le piramidi di Giza sono sicuramente una delle attrazioni turistiche più iconiche del mondo. Sebbene ci siano numerose altre piramidi in Egitto, le piramidi di Giza sono famose in tutto il mondo. Le tre grandi piramidi furono erette dai faraoni Khfare, Menkaure e Khufu come loro tombe 4500 anni fa e sono le uniche sette meraviglie rimaste del mondo anticoSono una testimonianza dell’eccezionale ingegneria dell’antico popolo egiziano.

Il momento migliore per visitare le piramidi è all’alba prima che il sole diventi troppo caldo. La Sfinge è un’altra caratteristica iconica dell’altopiano di Giza. Dirigiti verso il vicino villaggio per raccogliere souvenir, bere un drink rinfrescante e poi partire per un trekking nel deserto a dorso di cammello.

Suggerimento: puoi prenotare un tour privato delle Piramidi e della Sfinge per 44 USD a persona.

Giorno 7 – Alessandria

Dirigiti a nord verso Alessandria dal Cairo in treno e vivi la magnificenza della città di Alessandro Magno – Alessandria (i biglietti del treno costano da 3 USD a 7 USD, a seconda del treno e della classe di servizio; puoi trovare gli orari dei treni e altre informazioni utili su http://www.seat61.com/Egypt.htm#Cairo). Conosciuta come la Perla del Mediterraneo, la città fu fondata da Alessandro Magno nell’aprile del 331 aC e fu il suo ultimo luogo di riposo prima che il suo corpo scomparisse. Fu anche lo scenario della famosa storia d’amore della regina Cleopatra e di Marco AntonioAlessandria ha un’atmosfera più mediterranea rispetto ad altre città egiziane, rendendola una destinazione rinfrescante.

Il faro di Pharos era un’altra delle sette meraviglie del mondo, ma fu distrutto nei tempi antichi. Oggi, gli archeologi ritengono che parti di esso siano state utilizzate nella costruzione della Cittadella di Qaitbay.

Dirigiti a Kom el-Dikka (Ismail Mahana, Qesm Al Attarin, Governatorato di Alessandria, Egitto), un teatro romano prima di entrare nel cimitero romano di Kom el-Shouqafa – le catacombe qui risalgono al 1 ° secolo dC. Non perdere l’opportunità di visitare CaesareumQuesto glorioso tempio fu ordinato da Cleopatra o Marco Antonio, ma alla fine fu terminato da Ottaviano, l’imperatore romano che conquistò l’Egitto.

Termina la giornata visitando il quartiere dell’antiquariato dove puoi acquistare vecchi libri e oggetti d’antiquariato. Se sei a corto di tempo dovresti almeno visitare The Loft (12 El Sayed El Bakri, Off 26th July St. Zamalek, Cairo 11211, Egitto) – ottimo shopping di articoli per la casa con oggetti salvati e oggetti d’antiquariato rielaborati. I proprietari si procurano la roba dai mercatini delle pulci in tutto il paese, e persino dalla Siria e oltre. Dall’altra parte della hall c’è un caffè attrezzato con il loro overstock. Sono affiliati con la piccola galleria qui sotto.

Più tardi la sera prendi il treno per tornare al Cairo, dove una settimana piena di storia antica finisce.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

3 Giorni a Marsiglia, Francia: cosa fare e vedere

5 Giorni A Kota Kinabalu, Malesia: cosa fare e vedere