in

3 giorni alle Cinque Terre: cosa fare e vedere

L’Italia è un paese grande, bello e diversificato. Situate sulla costa della Riviera ligure si trovano le Cinque Terre, note per le sue affascinanti città e villaggi che sembrano dalle pagine di un libro di fiabe. Lo scenario delle Cinque Terre è impressionante che una volta messo piede nelle sue terre, sentirai di aver viaggiato in un paese completamente diverso. Che si tratti del tuo primo viaggio in Italia o che tu sia stato qui un paio di volte prima, un’avventura di 3 giorni nei villaggi apre tonnellate di cose nuove e interessanti da fare. La sequenza di attività e attrazioni qui sotto sono solo una guida e puoi sicuramente cambiarla in base ai tuoi interessi.

Cose da sapere prima di partire per le Cinque Terre, Italia:

Lingua – L’italiano è la lingua ufficiale dell’Italia. La maggior parte degli italiani in città e in altri luoghi turistici principali, parlano inglese in modo da poter assolutamente cavarsela senza parlare lingua italiana. Come altri paesi, parlare almeno alcune frasi italiane o tentare di imparare è molto apprezzato dalla gente del posto.

Etichetta – Alla maggior parte degli italiani non piacciono le persone volgari e rumorose. Come visitatore, ci si aspetta che tu ti comporti educatamente e ti vesta in modo appropriato. Quando entri in un negozio o in un ristorante, riconosci le persone dicendo “Buon Giorno”. Le prime impressioni sono importanti, quindi comportati correttamente pur essendo consapevole di eventuali gerarchie sociali. Saluta sempre con Signore (per un uomo) e Signora (per una donna) seguito dal nome di famiglia. Se entri in conversazione con un italiano, non andare sul tema della mafia in quanto questo è considerato maleducato.

Cambio valuta – L’Italia utilizza l’euro, la stessa moneta ora utilizzata dalla maggior parte dei paesi dell’Europa occidentale ad eccezione di Regno Unito, Svizzera e Norvegia. Prima di viaggiare, puoi acquistare alcuni euro (sufficienti per un giorno o qualunque sia la tua preferenza) e poi scambiare i tuoi soldi nelle banche per ottenere le migliori tariffe. È inoltre possibile utilizzare gli sportelli bancomat (chiamati bankomat) in tutte le piazze principali di ogni città, nei principali aeroporti e stazioni ferroviarie. Le carte di credito sono comunemente accettate nella maggior parte dei negozi, ristoranti e hotel. Se hai intenzione di prendere un taxi, tieni presente che la maggior parte dei tassisti preferisce i pagamenti in contanti poiché le transazioni con carta di credito richiedono loro di pagare una commissione alle banche.

Come muoversi – Sebbene le Cinque Terre siano un’area abbastanza piccola da esplorare a piedi, ci sono anche molti altri modi per spostarsi. Prendere i treni che collegano i cinque villaggi è il modo più popolare per spostarsi nella zona. Ognuno dei cinque villaggi delle Cinque Terre ha le proprie piccole stazioni ferroviarie, dove è possibile acquistare biglietti del treno a corsa singola. Se ti vedi spesso prendere i treni, allora potresti prendere in considerazione l’idea di ottenere una carta delle Cinque Terre (le opzioni includono 24, 48 o 72 ore) dalle stazioni ferroviarie. Permette viaggi illimitati su treni e autobus ATC all’interno dei villaggi, fornisce l’accesso al parco nazionale e al Sentiero Azzurro, l’uso del WIFI nelle stazioni ferroviarie e offre escursioni guidate gratuite nei villaggi.

Dove dormire – Le Cinque Terre sono inondate di varie opzioni di alloggio con qualcosa per ogni livello di comfort e budget. Con cinque villaggi tra cui scegliere, Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare, la domanda più frequente dei viaggiatori alle prime armi è: “Qual è la zona migliore in cui soggiornare quando si visitano le Cinque Terre?” Senza dubbio, il posto migliore in cui soggiornare alle Cinque Terre è il Riomaggiore, che si trova al centro di tutto. Ha il maggior numero di ristoranti, buoni collegamenti ferroviari e molte attrazioni.

Itinerario giorno per giorno: Esplora i secolari borghi marinari delle Cinque Terre, Italia in 3 giorni

Giorno 1

Il primo giorno, ammira alcune delle attrazioni più famose delle Cinque Terre e ottieni un’introduzione alla sua ricca storia. All’arrivo, effettua il check-in nell’alloggio prescelto. Quindi, noleggia una bicicletta ed esplora il villaggio da soloLa bicicletta è un’attività estremamente popolare tra la gente del posto e i turisti in quanto ha diversi vantaggi fisici. È anche un ottimo modo per vedere la città senza spendere troppi soldi per i trasporti. L’Alto Sentiero n. 1 collega i cinque borghi ed è lungo circa 27 chilometri. Si consiglia di suddividere il percorso in quanto ci vorranno circa 10 ore per completarlo.

Se invece hai intenzione di prendere il treno, non dimenticare di andare alla stazione ferroviaria per acquistare una carta delle Cinque Terre, che ti dà accesso alle principali attrazioni della città. Inoltre, ottenere questa carta consente l’ingresso a tutti i percorsi di trekking. Supponendo che l’alloggio scelto sia a Riomaggiore, alcuni dei punti di riferimento che puoi visitare in questo giorno sono Borgo Storico di RiomaggioreCastello di RiomaggioreChiesa di San Giovanni Battista e Spiaggia di Fossola.

Giorno 2

Il giorno 2, goditi un comodo viaggio attraverso uno dei paesaggi più mozzafiato da Riomaggiore a Corniglia, il centro del paese che si trova in cima a 100 metri di altezza sul livello del mare. Per arrivarci, devi salire 365 gradini, che rappresentano ogni giorno dell’anno. Essendo il più piccolo dei cinque borghi, Corniglia può essere esplorata in sole mezze giornate. Ma questo non significa che non valga la pena soggiornare qui, infatti, il villaggio è uno dei preferiti di coloro che vogliono allontanarsi da tutto. Il villaggio offre una tregua tranquilla lontano dalla folla dei suoi villaggi fratelli. In questo borgo, non mancate di fare un’escursione alla Lardarina (i gradini per raggiungere la città vera e propria), visitare la Chiesa di San Pietro, godere della splendida vista se il mare dalla Terrazza di Santa Maria, e ammirare le acque cristalline dalle spiagge di Guavo e Spiaggione.

Nel pomeriggio, dirigiti verso Manarola, conosciuta come uno dei borghi più belli di tutta Italia ed è anche conosciuta per il suo dolce vino Sciacchetrà. A causa della sua vicinanza a Riomaggiore, il villaggio è piuttosto popolare tra i turisti. Alcune delle attrazioni che puoi visitare in questo villaggio sono la Chiesa di San Lorenzo, il Castello bastionatoil Museo dello Sciacchetrá – Sciacchetrá Museum e Arbaspaa.

Giorno 3

Inizia il tuo ultimo giorno alle Cinque Terre andando in uno dei migliori punti caldi mattutini della città che serve il classico caffè italianoGiammi Caffe (Via Colombo 189) serve alcuni dei migliori caffè e croissant di Riomaggiore. Dopo la prima colazione, dirigiti verso la stazione ferroviaria e sali sul treno per Monterosso, l’unico villaggio delle Cinque Terre con la sua grande spiaggia al largo della costa della Riviera italiana. Non c’è molto da fare in questo villaggio, ma se preferisci meno scale, Monterosso sarà il posto migliore per te. Si può anche fare il villaggio come punto di partenza per arrivare a Vernazza, la più pittoresca delle cinque città delle Cinque Terre.

Mentre va benissimo sedersi su una panchina e godersi i castelli, le case, i negozi e i ristoranti color pastello perché dopo tutto il tuo in vacanza, il villaggio offre altre attività e attrazioni. Potrete visitare il Santuario di Nostra Signora di Reggio, la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia e il Castello DoriaDai un’occhiata alla prossima cosa sulla tua lista dei desideri di wanderlust, che è vedere le Cinque Terre sul mare da un punto di vista diverso. Partecipare a un tour in barca è una grande opportunità per apprezzare i punti panoramici dei cinque villaggi. Siete pregati di notare che Corniglia non dispone di un porto, quindi non può essere servita da barche.

Il tardo pomeriggio può essere speso per lo shopping dell’ultimo minuto e vedere quelle attrazioni per le quali non hai ancora avuto tempo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Tre Giorni In Sudafrica: cosa fare e vedere

Isaan, Thailandia: cosa fare e vedere