in

Isaan, Thailandia: cosa fare e vedere

A lungo trascurata per Bangkok e Phuket, sede delle rovine archeologiche di Prasat Hin Phimai e del Parco Nazionale di Khao Yai, la regione di Isaan sta lentamente emergendo come una destinazione promettente per i viaggiatori. Con il nostro itinerario suggerito di 7 giorni, avrai un vero assaggio di questa affascinante città e verrai introdotto alle sue migliori attrazioni. Puoi assolutamente apportare tutte le modifiche che desideri, per adattare il tour alle tue preferenze. Godetevi Isaan!

Cose da considerare prima di viaggiare a Isaan:

Lingua – Il tailandese è la lingua ufficiale della Thailandia. A Bangkok e in altre principali destinazioni turistiche, alcuni thailandesi parlano inglese, specialmente i giovani. Sebbene l’inglese sia insegnato nelle scuole, non è ampiamente utilizzato dalla gente del posto. Si consiglia di imparare un po ‘di tailandese se ci si sta dirigendo verso le zone rurali dove ci si può aspettare che molte persone non parlino inglese.

Cambio valuta – La valuta ufficiale utilizzata in Thailandia è il baht thailandese (TBH). I bancomat si trovano in aeroporto, nella maggior parte dei centri turistici e nei centri commerciali in tutto il paese. Cambiare denaro in Isaan è facile e segue lo stesso standard in altre parti del sud-est asiatico. È anche bene sapere che alcuni stabilimenti accettano dollari USA ma non contano su di esso come unico metodo di pagamento. Le carte di credito internazionali sono ampiamente accettate, anche se le piccole imprese, in particolare negozi e ristoranti, potrebbero non accettarle.

Sicurezza e protezione – Attualmente non esiste un avviso di sicurezza a livello nazionale in vigore per la Thailandia. Controlla il sito web di consulenza di viaggio del tuo paese per ottenere le informazioni più aggiornate per la tua sicurezza personale all’estero. Evita i viaggi non essenziali al confine tra Thailandia e Myanmar, in particolare le province di Tak e Mae Hong Son e le province meridionali a maggioranza musulmana della Thailandia, come le province di Yala, Songkhla, Pattani e Narathiwat. Se hai bisogno di consigli di viaggio generali, puoi contattare l’Autorità per il Turismo della Thailandia al 1672 (premere 9 per l’inglese).

Dove alloggiare – La regione di Isaan ha una vasta gamma di opzioni di alloggio, con qualcosa per ogni livello di comfort e budget. Se sei già stato in Thailandia una volta e desideri sperimentare l’autentica vita locale, ti suggeriamo di soggiornare in una delle case e pensioni gestite localmente. Non solo i soggiorni in famiglia hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma è anche il modo migliore per imparare le culture e le usanze locali.

Arrivare a Isaan – La regione di Isaan si trova nella regione nord-orientale della Thailandia. L’aeroporto di Udon Thani (UTH) è il principale aeroporto della regione, che si trova a circa 450 km da Bangkok. Ci sono voli nazionali da e per Bangkok (Suvarnabhumi e Don Mueang) e Chiang MaiDa Bangkok puoi anche arrivare a Isaan con autobus diurni e notturni. A seconda della classe di autobus (VIP, 1a classe o 2a classe), puoi aspettarti di pagare tra 18 e 30 USD a tratta. Se vuoi provare i treni locali, puoi provare una delle due linee principali delle Ferrovie dello Stato della Thailandia. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il loro sito Ufficiale (http://www.thairailways.com/road-route.northeast.html).

Muoversi – Muoversi a Isaan è molto facile. Le opzioni di trasporto includono piccoli minivan (tuk-tuk), autobus locali (songthaew), taxi sidecar per moto (săhm·lór) e auto a noleggio. Raggiungere i parchi nazionali e le antiche rovine richiede tuk-tuk o auto a noleggio, quindi sarà più economico se condividi i costi con gli altri viaggiatori. Se vuoi saperne di più su come muoverti a Isaan, prova a usare Couchsurfing e cerca i suggerimenti di altri viaggiatori. Ci sono anche molti espatriati che vivono a Isaan, quindi probabilmente possono mostrarti in giro quando arrivi.

Itinerario dettagliato giorno per giorno: Fuori dai sentieri battuti a Isaan, Thailandia

Giorno 1: Udon Thani

Dal momento che hai solo 7 giorni nella regione di Isaan, può essere difficile ridurre i must-see. Supponendo che tu provenga dalla stazione Hua Lamphong di Bangkok, prendi un treno per la stazione ferroviaria di Udon Thani a Mak Khaeng. Udon Thani è una delle quattro principali città della regione di Isaan. È popolare tra i viaggiatori che desiderano andare a Vientiane, Laos per una corsa per il visto o coloro che desiderano vedere l’antica capitale di Luang Prabang, Laos.

Dalla stazione ferroviaria, prendere un autobus locale o un tuk-tuk per raggiungere l’alloggio prescelto. Riposati e sistemati prima di iniziare il tour. A seconda dell’orario di arrivo, puoi prendertela comoda e immergerti nell’atmosfera di Udon Thani o puoi iniziare il tuo tour delle sue famose attrazioni.

Il modo migliore per ottenere un’introduzione a Udon Thani è quello di controllare il sito archeologico di Ban ChiangQuesta è una tappa rilevante ed educativa per creare una comprensione di base dell’insediamento umano della Thailandia nord-orientale durante la preistoria. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1992, il villaggio e il sito di sepoltura di Ban Chiang ospita migliaia di manufatti dagli scheletri umani alle ceramiche.

Attenendosi al tema della storia, è meglio spremere in un viaggio al Phu Phra Bat Historical Park. Questa è una grande opportunità per migliorare la tua esperienza culturale nella regione di Isaan e per conoscere il sentiero multistrato delle arti indù e buddiste dentro e intorno a queste splendide e bizzarre formazioni rocciose.

Giorno 2: Udon Thani

Il giorno 2, visita Phu Foi Lom Eco Park, una destinazione turistica eco-turistica situata a 40 chilometri a sud-ovest del centro della città. Parte del Pan Don Pa Ko National Reserved Park, Phu Foi Lom offre numerosi sentieri ideali per escursioni e campeggio notturno. Per gli amanti della natura, anche qui è possibile avvistare flora e fauna rare. Se non vuoi viaggiare lontano dalla città, Nong Prajak Park è un’ottima alternativa. Questa famosa area ricreativa è famosa per il suo grande lago circondato da giardini fioriti e la sua famosa anatra di gomma gonfiabile gigante. Questo è il luogo perfetto per osservare e interagire con la gente del posto.

Se la data del tuo viaggio è tra dicembre e la fine di febbraio, allora sei fortunato ad essere in tempo per il Mar del Loto Rosso. Noleggia e sali su un pontone per il centro del lago e sii circondato da un mare di fiori di loto rosa caldo.

Un altro deve visitare a Udon Thani è la Rock Spa e Salt Fields a BanDungTi starai chiedendo da dove viene il sale? La regione di Isaac è in uno stato senza sbocco sul mare, quindi non è probabilmente dal mare, giusto? Bene, a Ban Dung, sono riusciti a scavare sale da una fonte sotterranea di acqua salata. Da non perdere la passeggiata nella spa di roccia per affrontare i massaggi ai piedi con i loro scrub fatti in casa e maschere a base di sale ricco di minerali.

Giorno 3: Nong Khai

Per il tuo ultimo giorno a Udon Thani, fai un ultimo giro attraverso la città per ammirare altre attrazioni che potresti aver perso. Puoi anche dedicare questo giorno con una gita di un’intera giornata a Nong Khai, che è una città di confine sulla riva del fiume Mekong, situata a portata d’orecchio di Vientiane, in Laos. Alcune delle attrazioni che vale la pena visitare in città sono Sala Keoku, Sadet Market, Wat Pho Chai Phra That Chedi.

Giorno 4: Khon Kaen

Viaggia verso l’alloggio che hai scelto a Khon Kaen, dove alloggerai per una notte prima della tua avventura nei quattro bellissimi parchi nazionali di ChaiyaphumSe hai un programma serrato, ti consigliamo di organizzare un noleggio auto per portarti direttamente al tuo hotel. Per i viaggiatori attenti al budget, sono disponibili autobus e treni. Gli autobus regolari partono da Udon Thani al terminal degli autobus Bor Kor Sao Gao di Khon Kaen più volte all’ora. Il tempo di percorrenza è di circa 2 ore e la tariffa dell’autobus di sola andata è compresa tra 80 e 100 baht (circa 3 USD). Se vuoi qualcosa di piacevolmente tradizionale o se desideri vedere la campagna, allora prendere un treno è un’ottima scelta. Il tempo di percorrenza è di circa 2 o 3 ore e la tariffa di sola andata è di circa 25-30 baht (meno di 1 USD).

Per conoscere Khon Kaen, visita il giorno o i mercati notturniche sono i posti migliori della città per fare un affare. Puoi trovare quasi tutto all’interno del mercato, da gioielli, abbigliamento, articoli per la casa, abbigliamento tradizionale tailandese e tonnellate di abbigliamento firmato knock off. Non dimenticare di contrattare per ottenere il miglior botto per il tuo dollaro. Oltre allo shopping, i mercati locali sono anche una destinazione alimentare.

Giorno 5: Khon Kaen

Il giorno 5, passeggia per i principali siti storici di Khon Kaen come il Phra That Kham Kaen, che si trova nei terreni di Wat Chetiyaphum, Tambon Ban Kham. Si dice che questo chedi dorato in stile laotiano sia stato costruito prima della fondazione di Khon Kaen, quindi è molto venerato tra la gente del posto.

Un altro tempio da non perdere è il Wat Nong Wang, che è considerato il tempio più famoso di Khon Kaen. Si compone di 9 piani con murales e mosaici raffiguranti la cultura e la storia del buddismo. Il tempio è un ottimo punto di osservazione per vedere il lago Bung Kaen Nakhon (lago di Khon Kaen) e la vista a 360 gradi della città.

Nel pomeriggio, visita i templi rimanenti della città come il Wat Thung SetthiQuesto tempio è anche popolare per la sua architettura e il suo design unici. Invece dei soliti accenti rossi e dorati, il tempio è colorato di blu e oro. Lo stagno riflettente con ninfee aggiunge anche effetti sorprendenti sul tempio.

Fai il check-out dal tuo alloggio a Khon Kaen e prendi un autobus per Chaiyaphum. L’autobus notturno parte alle 17:00 dal capolinea degli autobus di Khon Kaen. Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e la tariffa dell’autobus di sola andata è di circa 100 baht (circa 3 USD). All’arrivo, goditi la cena in uno dei ristoranti della città e fai il check-in nella tua sistemazione preferita. Assicurati di organizzare i tuoi tour prima del giorno 6 in modo da poter partire molto presto la mattina.

Giorno 6: Chaiyaphum

Il giorno 6, dopo aver fatto una colazione abbondante, parti la mattina presto per il Parco Nazionale di Phu Laen Kha, noto come lo Stonehenge della Thailandia. Questo parco nazionale è punteggiato da fitte giungle, colline erbose e un sacco di massi enormi e bizzarri. Godersi la vista della campagna dalle lastre di rocce sporgenti dalla montagna stessa e le viste dell’alba sono le principali attrazioni del parco nazionale. L’opportunità di fotografie incredibili è infinita durante il viaggio, quindi si consigliano frequenti soste per i visitatori di godersi il paesaggio.

Giorno 7: Chaiyaphum

Il giorno 7, inizia presto con una gita di un giorno al Tat Ton National ParkSituato nella catena montuosa di Laen Kha, il parco nazionale ospita molte maestose cascate; Namtok Tat Ton è il migliore di tutti. Il parco ospita anche Chaopho Tat Ton Pu Duang, un santuario dedicato a Pu Huang, un Khmer molto rispettato. Torna al tuo hotel nel pomeriggio, poi alla stazione degli autobus in tempo per il tuo autobus di ritorno a Bangkok, oppure puoi scegliere di continuare a viaggiare in modo indipendente a Chaiyaphum o prolungare il tuo soggiorno nella regione di Isaac.

This is the end of our 7-day suggested itinerary to Isaan. If you are on the lookout for new destinations and new experiences in Thailand and would like to avoid the swarms of tourists, then this itinerary might help you. Visit these cultural hot spots and beach destinations before the hordes get there! Enjoy Isaan!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

3 giorni alle Cinque Terre: cosa fare e vedere

Il Perù In Dieci Giorni: cosa fare e vedere