in

Come trascorrere 2 giorni a Barcellona – Il miglior itinerario di viaggio

Stai per trascorrere 2 giorni a Barcellona e vuoi vedere il meglio che questa città iconica ha da offrire? Beh, non mentirò – è molto. Non c’è modo di vedere tutto con due giorni, ma immagino che tu lo sappia già. Lasciate che vi dia la buona notizia ora; Credo fermamente che il mio itinerario di 2 giorni a Barcellona possa mostrarti le parti più emozionanti della città.

A dire il vero, non è necessario vedere tutto per conoscere la città di Gaudi. Cercare di spremere quante più attrazioni possibili nel tuo tempo limitato, non solo ti farebbe sottovalutare, ma andrebbe anche contro l’atmosfera siesta della città.

No, per ottenere il massimo dalla tua vacanza, devi scegliere con cura i tuoi punti di riferimento e trascorrere il minor tempo possibile in attesa in fila. Barcellona è la città più turistica della Spagna e tra le più popolari in Europa, quindi è altamente consigliabile prenotare in anticipo tutti i biglietti.

Sono stato nella capitale catalana un paio di volte e ho visto praticamente tutto lì. Il mio itinerario di 2 giorni a Barcellona è progettato per aiutarti a scoprire l’anima della città e godertela in un ritmo lento e rilassato. Ho saltato alcuni dei più importanti monumenti di Barcellona, ma prometto di avere una buona ragione per questo.

Sei pronto ad esplorare una delle città più emozionanti della Terra?
Ecco il modo migliore per trascorrere 2 giorni a Barcellona.

Due giorni a Barcellona – Giorno 1 – Feel The City

Il nostro primo giorno, faremo una passeggiata per il centro città. Visiteremo alcuni dei luoghi più pittoreschi della città, godremo di uno dei più grandi artisti del mondo e lo faremo in modo piacevole.

La Rambla

Iniziamo i nostri 2 giorni a Barcellona dal viale più famoso della città. La Rambla (singolare) o Las Ramblas (plurale) prende il nome dalla parola araba ‘Ramla’, che significa ‘letto sabbioso del fiume’. Si riferisce alle origini della strada glorificata come un ruscello prosciugato fuori dalle mura del Quartiere Gotico.

Oggi la strada lunga 1,2 km è lungi dall’essere asciutta con migliaia di turisti che la attraversano ogni giorno. I luoghi più famosi di La Rambla sono la statua di Christofor Colombus all’estremità sud-est, il mosaico di Juan Miro, il mercato della Boqueria e la fontana Di Font de Canaletes.

Placita de la Seu

Una volta che ne hai abbastanza della turistica La Rambla, prendi una delle uscite nord-est e raggiungi Placita de la Seu. La piccola piazza di fronte alla Cattedrale di Barcellona è un luogo di incontro popolare e un luogo in cui qualcosa sta sempre accadendo.

Se lo visiti a dicembre, puoi anche goderti uno dei peculiari mercatini di Natale di Barcellona. Perché peculiare? Diciamo che un mercatino di Natale abbinato a palme e pappagalli non è la combinazione più comune in Europa.

Cattedrale di Barcellona

La nostra prossima tappa è uno dei luoghi più sottovalutati e pittoreschi della città. La Cattedrale di Barcellona o Cattedrale di Santa Croce e Santa Eulalia è la sede dell’arcivescovo di Barcellona. Ha un sorprendente design gotico, ha un chiostro pieno di oca e un tetto incredibilmente instagrammabile.

La cattedrale è dedicata alla compatrona della città – Eulalia. Secondo la leggenda, la vergine Eulalia denunciò il governatore romano locale per la sua persecuzione dei cristiani. La punizione romana fu quella di esporre la ragazza nuda sulla piazza, ma poi accadde una miracolosa nevicata primaverile che coprì il suo corpo.

Orario di lavoro turistico:

Dal lunedì al venerdì: 22:30 – 18:30
Sabato: 22:30 – 17:00
Domenica: Aperto solo per le preghiere

Prezzo:

Regolare: 9 EUR singolo (include la cattedrale, il chiostro, il tetto, il coro e il museo)

Nota:

Puoi visitare la cattedrale nelle ore di preghiera e risparmiare qualche euro, ma ti consiglio di non farlo. Queste ore sono riservate alla popolazione locale per pregare, e interromperle sarebbe altamente irrispettoso.

Quartiere Gotico

Continuiamo i nostri 2 giorni a Barcellona con una passeggiata nel famoso Quartiere Gotico. Risalenti a oltre 2000 anni fa, i misteriosi vicoli del Barri Gòtic si combinano con la cultura hip dell’attuale Barcellona per creare uno dei quartieri più incantevoli del paese.

Offrendo punti salienti mozzafiato come Plaça Reial, la Cattedrale di Barcellona (che abbiamo già visto), i Castellers (a fine settembre) e molti altri, l’incantevole labirinto che è il Quartiere Gotico è semplicemente imperdibile.

Mentre esplorarlo da soli è piuttosto divertente, passare al livello successivo e partecipare a un tour a piedi è senza dubbio un’idea eccellente. Non consiglio spesso tour di gruppo, ma questo posto è pieno di storie e luoghi fantastici che non noteresti mai da solo, quindi vale assolutamente la pena avere una guida che ti mostri in giro. Questo è quello Mi sono iscritto e mi sono divertito parecchio.

Museo Picasso

Situato nel barrio La Ribera, il Museu Picasso è la prossima tappa del nostro itinerario di 2 giorni a Barcellona. Probabilmente non lo sai, ma Picasso era un pittore molto produttivo, non c’è quasi un prestigioso museo d’arte al mondo senza dipinti di Picasso. Quella di Barcellona, invece, contiene la collezione Picasso più significativa al mondo. Mostrando l’incredibile quantità di 4.251 opere, tra cui il suo Blue Period (1901-04) e l’intera serie Las Meninas (1957), museu Picasso è una gioia assoluta e da non perdere per ogni appassionato d’arte.

Tieni presente che se non hai familiarità con la sua arte, probabilmente dovresti saltare il museo. Picasso ha uno stile artistico molto particolare che non è la tazza di tè di tutti. Mi è piaciuto molto il posto, ma se non ti piace l’arte o questo tipo di arte, è meglio scambiarlo con alcuni degli altri punti di riferimento elencati di seguito.

Orario di lavoro:

Da martedì a domenica: 10:00 – 19:00
Lunedì: Chiuso
Gratuito: giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00; Prima domenica di ogni mese
Giornate Porte Aperte: 12 febbraio, 18 maggio e 24 settembre

Prezzi: 12 EUR

Biglietti online (stesso prezzo)
Visita guidata Salta la Coda
Visita guidata del museo + Tour del Quartiere Gotico

Parc de la Ciutadella & Arc De Triomf

Continuiamo a dirigerci verso nord per trovare uno dei parchi più idilliaci di Barcellona. L’oasi verde che è Parc de la Ciutadella ti offre l’ambiente perfetto per rilassarti, circondato da una natura lussureggiante, palme tropicali e simpatici pappagalli. Se non sei ancora stanco, puoi controllare il Museu d’Art Modern, il Parlamento catalano, lo zoo della città o andare a fare una pigra fila di barche nel pittoresco lago.

Una volta ricaricate le batterie, vai a scattare una foto con l’arco trionfale di Barcellona. Eretto per essere il principale cancello di accesso per l’Esposizione Universale di Barcellona del 1888Arc De Triomf incorpora il caratteristico colore arancione-rossastro di Barcellona ed è uno dei luoghi più pittoreschi della città.

L’Ora di Tapas

Una delle tradizioni più famose di Barcellona e della Spagna sono le tapas. Non sai cosa sono le tapas? Nemmeno io. Si è scoperto che ogni volta che ordini alcolici in Spagna, ci si aspetta anche che tu riceva un piccolo contorno: le tapas.

Le tapas possono essere qualsiasi cosa, dalle olive semplici alle palline di purè di patate ripiene di carne e formaggio (chiamato La Bomba – assolutamente da provare). Ci sono innumerevoli Tapas Bar ed esperienze a Barcellona. Per i neofiti, suggerirei di partecipare a un tour di tapas e conoscere la tradizione in dettaglio. Un’altra opzione popolare è quella di combinare le tapas con un’autentica esperienza spagnola come uno spettacolo di flamenco.

Ecco un tour di tapas e vino meraviglioso e molto apprezzato

Qui puoi trovare uno degli spettacoli di flamenco più apprezzati di Barcellona.
E per quelli di voi che vogliono assaggiare il meglio di Barcellona, ecco un tour di tapas gourmet premium.

Due giorni a Barcellona Giorno 2 – Il magico mondo di Gaudi

Nel nostro secondo giorno, stiamo per esplorare l’anima di Barcellona. Le attrazioni che hanno reso la città quello che è. E lo faremo nello stesso stile pigro e lento che abbiamo fatto il primo giorno.

La Sagrada Familia

Iniziamo il secondo dei nostri 2 giorni a Barcellona con il più grande punto di riferimento in Spagna – Sagrada Familia! L’apice del genio di Antonio Gaudi, questa gloriosa basilica, è come nient’altro che tu abbia mai visto prima.

Promossa “dal popolo per il popolo”, la costruzione della Sagrada è iniziata più di 135 anni fa e dovrebbe terminare nel 2026. Anche se è ancora in costruzione, la Sagrada Familia è uno spettacolo impressionante. L’interno presenta colonne tese come rami di alberi verso il soffitto, facendoti sentire all’interno di una foresta di pietra extraterrestre. Allo stesso tempo, l’esterno è diviso in due (presto tre) facciate distintive.

La facciata della Natività (costruita direttamente da Gaudi) rappresenta la nascita e l’infanzia di Gesù Cristo, mentre la facciata della Passione è composta da quattro torri che rappresentano i quattro apostoli: Giacomo, Tommaso, Filippo e Bartolomeo. La terza facciata che è in costruzione in questo momento – la Facciata della Gloria – dovrebbe essere il culmine della Sagrada Familia.

Come probabilmente puoi immaginare, la Sagrada Familia è piena di turisti. C’è un limite alle persone che lasciano entrare, però, quindi una volta che sei dentro, non è così affollato. Il limite, tuttavia, significa che hai bisogno di un biglietto con un timestamp specifico. Non pensare di poter semplicemente mostrare di fronte alla Sagrada Familia, prendere un biglietto e entrare. Questo sarebbe quasi impossibile. Hai bisogno di un biglietto online. Per la Sagrada Familia, consiglio anche di procurarsi una guida. Il posto è pieno di simboli, storie curiose e luoghi nascosti, quindi il tour ne vale assolutamente la pena. Se non sei un fan delle visite guidate, assicurati di ottenere almeno un’audioguida.

Orario di lavoro:

Novembre- Febbraio: 9:00 AM – 6:00 PM.
Marzo: 9:00 – 19:00.
Aprile – Settembre: 9:00 – 20:00.
Ottobre: 9:00 – 19:00.

Nota:
E’ anche possibile salire all’interno delle torri della Sagrada. Per quanto bello possa sembrare, anche se sono ancora in costruzione, e l’intera esperienza è una specie di meh. Il più delle volte, sei bloccato in una piccola scala, cercando di trovare una delle poche finestre della torre. Se sei irremovibile che vuoi farlo, questo è un ottimo tour che include l’accesso alla torre.

Casa Batlló

Il nostro viaggio continua con un altro capolavoro di Gaudí. Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1984, Casa Batlló è uno degli edifici più strani che tu abbia mai visto. Sebbene l’ispirazione di Gaudi fossero i colori e le forme che si trovano nella vita marina, Casa Batlló è popolarmente indicata come Casa dels Ossos (Casa delle ossa) a causa del suo profilo scheletrico e dei balconi che ricordano il cranio.

Unica come diventa, Casa Batlló offre un’incredibile avventura attraverso una casa fiabesca con finestre ovali irregolari, pietre scolpite fluenti, decorazioni a mosaico colorato e… un drago sul tetto. Un altro fantastico extra di Casa Batlló è la guida intelligente che accompagna il tuo biglietto: un tablet con AR che completa perfettamente il viaggio all’interno.

Orario di lavoro:

Lunedì – Giovedì: 9:00 – 18:30
Venerdì – Domenica: 9:00 – 20:00

Palau Güell

Il prossimo del nostro itinerario di 2 giorni a Barcellona è Palau Güell. No, non è un errore di battitura. Palau Güell non è la stessa cosa di Parc Güell. È un palazzo progettato da Gaudi (chi altro) per il magnate industriale Eusebi GüellCostruito tra il 1886 e il 1888, l’edificio è stato chiuso per lavori di ristrutturazione per alcuni anni, ma ora è una delle attrazioni più spettacolari e sottovalutate di Barcellona.

Una casa vintage in stile modernista dove tutto è fatto a mano e ti fa sentire come un aristocratico del 19 ° secolo. Mentre l’interno non è così particolare come gli altri capolavori di Gaudi, il tetto è dove il leggendario architetto ha lasciato la sua firma colorata.

Orario di lavoro:

Martedì-Domenica:
Aprile – Ottobre: 10:00 – 20:00
Novembre -Marzo: 10:00 – 17:30
Lunedì: Chiuso

Prezzi:

Regolare – 12 EUR

La Fontana Magica di Montjuic

Concludiamo i nostri 2 giorni a Barcellona con lo spettacolo più incredibile della città: la fontana magica di Montjuic. Costruita da Carles Buigas per l’Esposizione Internazionale del 1929, la Fontana Magica merita davvero il suo nome offrendo un’incredibile esperienza visiva. Immagina un arcobaleno verticale che balla per mezz’ora, creando un vibrante atmosfera di fiesta tutto intorno. Questo è ciò che la Fontana Magica è tutto. Oh, un’altra cosa, lo spettacolo è totalmente gratuito!

Orario di lavoro:

A causa dell’attuale situazione epidemica in Spagna, gli spettacoli della fontana sono sospesi. Per aggiornamenti visita il sito ufficiale di Barcellona.

Prezzo:

Gratuito

Più di due giorni a Barcellona

Hai più di 2 giorni a Barcellona o vuoi cambiare qualcosa sull’itinerario? Non è un problema. La capitale catalana è piena di luoghi insoliti e monumenti epici.

Parco Güell

Costruito tra il 1900 e il 1914 e inaugurato ufficialmente al pubblico nel 1926, il Parc Güell è uno dei più grandi punti salienti di Barcellona. Le immagini di esso sono spesso utilizzate su manifesti che pubblicizzano l’unicità della città e il genio di Gaudi. Anche se non è nel mio itinerario, Parc Güell non è affatto un brutto posto.

Ciò che Parc Güell è, tuttavia, è sopravvalutato. La parte pittoresca, quella utilizzata sui poster e sugli annunci, è piuttosto piccola e sempre piena di gente. È anche abbastanza lontano dalle altre attrazioni, quindi è necessario regolare l’intero itinerario intorno al Parc Güell.

Tuttavia, se hai più di 2 giorni a Barcellona e vuoi trascorrere una giornata rilassante circondato da spazi verdi, Parc Güell è il posto giusto per te. Assicurati solo di ottenere il tuo biglietto per la parte di Gaudi online; altrimenti, molto probabilmente finirai con una fascia oraria in ritardo.

Orario di lavoro:

Area libera:
Dal 30 ottobre all’11 febbraio: dalle 9:30 alle 17:30
Dal 12 febbraio al 26 marzo: dalle 9:30 alle 18:00
Dal 27 marzo al 29 ottobre: dalle 9:30 alle 19:30
Zona GaudiControlla qui

Prezzi:

Adulti: 10.00 EUR
Bambini da 7 a 12 anni: 7.00 EUR
Per vedere la parte Gaudi del parco (Dragon Stairway, terrazza panoramica, ecc.) Consiglio vivamente di ottenere un biglietto online o questo tour guidato salta fila.

Perché non è nel mio itinerario a Barcellona:

È un po ‘deludente; troppo lontano dalle altre attrazioni

Museu Nacional D’art de Cataluna (MNAC)

Proprio come ogni città europea significativa, Barcellona ha un museo d’arte di prim’ordine. Il Museo Nazionale d’Arte Catalano, fondato nel 1934, espone una gigantesca collezione di 290.000 opere d’arte! Se l’arte romanica, gotica, rinascimentale o barocca è la tua passione, dovresti assolutamente fare di MNAC la prima tappa del tuo itinerario a Barcellona.

Orario di lavoro:

Ottobre – Aprile: da martedì a sabato, 10:00 – 18:00 Domenica e festivi, dalle 10:00 alle 15:00.
Maggio – Settembre: da martedì a sabato, 10:00 – 20:00 Domenica e festivi, dalle 10:00 alle 15:00.
Lunedì: Chiuso

Prezzi:

Normale: 12.00 EUR
Non aspettare in fila e ottieni il biglietto online qui

Perché non è sul mio itinerario principale:

Con solo due giorni a Barcellona, credo che un museo d’arte sia sufficiente. Il Museo Picasso è più piccolo ed era molto più interessante per me.

Suggerimento Castaway

Non è previsto alcun costo di ammissione il sabato dalle 15:00 in poi, la prima domenica di ogni mese, il 18 maggio e l’11 settembre.

Casa Milà (La Pedrera)

Casa Milà, popolarmente conosciuta come La Pedrera, è un’altra attrazione di Barcellona molto apprezzata. Considerata una delle opere più importanti di Antonio Gaudi, l’insolito edificio catturerà il tuo interesse dal primo momento in cui lo vedrai. Con una facciata che sembra modellata dalle onde del mare, La Pedrera può facilmente affermare di essere unica al mondo. Dispone inoltre di un pittoresco cortile e di uno splendido tetto in stile Gaudi.

Orario di lavoro:

Dal lunedì alla domenica e festivi: 9:00 – 18:30
Tour notturno: 20:40 – 22:00

Prezzi:

La Pedrera Essenziale: 25 EUR
La Pedrera invisibile: 28 EUR
Online: 25 EUR

Nota:

Tieni presente che Casa Milà è una delle attrazioni più popolari di Barcellona. A meno che tu non viaggi in inverno, ottenere un biglietto online è essenziale. Se vuoi la migliore esperienza possibile, ti consiglio di ottenere l’esperienza notturna.

Perché La Pedrera non è nel mio itinerario di 2 giorni a Barcellona:
Molte persone mi denuncerebbero per averlo lasciato fuori, ma eccolo qui. La Pedrera non ce l’ha fatta perché non volevo che tu passassi tutto il tuo viaggio a Barcellona centrato solo sui siti di Gaudi. Ne abbiamo già molti sull’itinerario, e valuto sia Casa Batlló che Palau Güell sopra Casa Milà. Mentre l’edificio è senza dubbio unico e offre alcune delle migliori operazioni fotografiche di Barcellona, è anche uno dei luoghi più costosi e affollati della città. Tuttavia, se hai abbastanza tempo e vuoi vedere le più grandi attrazioni della città, non esitare a visitare La Pedrera.

Castell de Montjuic

Risalente al 1640 e situato in cima alla collina di Montjuic, Castell de Montjuic è un’altra attrazione importante che non è arrivata al mio itinerario.

Tristemente famoso per la popolazione locale, il forte ha bombardato Barcellona più di una volta. Per più di 300 anni, è stato anche usato come prigione e centro di tortura. Se la storia spagnola è la tua passione, ti piacerebbe Castell de Montjuic. In caso contrario, il posto non è niente di speciale.

Orario di lavoro:

Novembre – Febbraio, 10:00 – 18:00.
Marzo – Ottobre: 10:00 – 20:00.

Prezzi:

Regolare – 5 EUR
Il castello di Montjuic non è così popolare, quindi dovresti stare bene anche se non ottieni un biglietto online. Se sei come me e ti piace tutto preparato in anticipo, puoi ottenere il biglietto qui.
Ingresso libero: Domenica dopo le 15 e ogni prima domenica del mese. Persone sotto i 16 anni

Perché non è nel mio itinerario a Barcellona:

Il castello non è niente di speciale, anche le viste panoramiche sono mediocri. È anche un po ‘lontano dalle altre attrazioni.

Tibidabo

Il Tibidabo è una collina alta 512 metri che domina Barcellona. La sua cima è occupata da una chiesa molto pittoresca e da un grande parco divertimenti. Il parco del Tibidabo è stato istituito nel lontano 1899 ed è uno dei parchi di divertimento più antichi del mondo. Se sei pronto a fare il lungo viaggio lì, il Tibidabo è un posto eccellente per un viaggio in famiglia.

Giorni lavorativi (parco divertimenti):

Da marzo a dicembre: fine settimana e festivi
Luglio e agosto: dal mercoledì alla domenica
Gennaio: dal 2 al 5
Chiuso: dal 06 gennaio e tutto febbraio.

Prezzi:

Ci sono molte opzioni

Perché non è sul mio itinerario principale:

È molto lontano e richiede un’intera giornata.

Recinte Modernista de Sant Pau

Progettato da Lluís Domènech i MontanerSant Pau è un’attrazione di Barcellona insolita che guadagna sempre più popolarità. Costruito tra il 1905 e il 1930, Sant Pau Recinte Modernista è il più grande complesso Art Nouveau del mondo. Inizialmente inteso come città giardino per curare i malati, il complesso servì da ospedale per un secolo prima di diventare uno spazio per eventi, riunioni e tour.

Orario di lavoro:

Dal lunedì al venerdì: 10:00 – 14:30
Fine settimana e festivi: 10:00 – 17:00

Prezzi:

Visita autoguidata: 15 EUR
Assicurati di non passare tempo in fila ottenendo il biglietto online (stesso prezzo)
Visita guidata: 20 EUR
Audioguida: 4 EUR

Perché Sant Pau non è nel mio itinerario di 2 giorni a Barcellona:
 Per quanto impressionante possa sembrare dall’esterno, l’interno di Sant Pau è stato incredibilmente deludente. Non c’è quasi nulla dentro. Se l’architettura è la tua passione, sono sicuro che ti piacerà Recinte Modernista de Sant Pau; in caso contrario, tuttavia, non penso che sia abbastanza buono per il tuo tempo limitato a Barcellona.

Palau de Musica

Progettato nel caratteristico stile modernista catalanoil Palau de Musica è una delle sale da concerto più belle e strane del mondo. Risalente a più di 100 anni fa, è stato progettato dal leggendario Lluís Domènech i Montaner. Anche se il Palau de Musica è perfettamente funzionante, è possibile godere dei suoi meravigliosi interni senza andare a un concerto.

Orario di lavoro:

Tutti i giorni: dalle 10.00 alle 15.30
Pasqua e Luglio: dalle ore 10.00 AM alle 6.00 PM
Agosto: dalle ore 9.00 SONO. alle 6.00 PM

Prezzi:

Autoguidato – 14 EUR
Guidato – 18 EUR
I biglietti online sono spesso scontati

Perché non è nel mio itinerario a Barcellona:

I biglietti sono contrassegnati con data e ora, quindi è necessario centrare l’itinerario attorno ad esso; È un po ‘costoso per una visita di un’ora.

Campeggio Nou

Camp Nou è il terreno di casa della squadra di calcio FC Barcelona. Costruito nel 1957, lo stadio ha una capacità di 99.354, rendendolo il più grande stadio in Spagna e uno dei più grandi del mondo.

Orario di lavoro:
Molte opzioni a seconda della stagione, controlla qui per le ultime informazioni.

Prezzi:
Controlla gli ultimi prezzi
Se sei un grande fan, ti consiglio questo tour dietro le quinte guidato da un giornalista locale

Perché non è sul mio itinerario principale:
Il Camp Nou è un’attrazione solo se sei un fan del FC Barcelona.

La Boqueria

Situato sulla Rambla, il Mercat de Sant Josep de la Boqueria, semplicemente indicato come La Boqueria, è il mercato più famoso di Barcellona. Conosciuta con molti nomi nel corso degli anni, la Boqueria è considerata più di 800 anni!

Orario di lavoro:
Lunedì – Sabato: dalle 8:00 alle 20:30

Prezzi:
Troppo caro

Perché La Boqueria non è nel mio itinerario di 2 giorni a Barcellona:
 Il mercato è più un’attrazione turistica troppo costosa che un mercato autentico.

Casa Vicens

Casa Vicens è la prima casa progettata da Antoni Gaudi. Fu costruito tra il 1883 e il 1885 quando il leggendario architetto era considerato nel suo periodo orientalista. Combinando stili e tecniche provenienti da tutto il mondo con il suo stile distintivo ha portato a uno degli edifici più colorati e attraenti di Barcellona.

Orario di lavoro:
Novembre – Marzo:
Lunedì da 10:00 a 15:00
Da martedì a domenica dalle 10:00 alle 19:00.
Aprile – Ottobre:
Dal lunedì alla domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Prezzi:
Regolare – 16 EUR
Ottieni un biglietto online salta fila (stesso prezzo)

Perché non è nel mio itinerario a Barcellona:
 Per quanto sia vergognoso, non sapevo nemmeno di Casa Vicens fino a poco tempo fa. Non mi piace raccomandare cose che non ho testato da solo, e questo è il motivo principale per cui questa bella casa non è sull’itinerario.

Dove alloggiare a Barcellona

Fascia alta: Hotel Barcelona 1882

Questo hotel a 4 stelle è l’esperienza perfetta a Barcellona. Camere pulite e spaziose, tetto con vista sulla Sagrada Familia, spazi comuni pieni di piante, gustosa colazione locale, piscina all’aperto e formaggio e vino pomeridiani gratuiti. Seriamente, non riesco a pensare a nient’altro che vorrei da un hotel.

Via di mezzo: Praktik Èssens

Hotel dal design accattivante situato proprio accanto a una stazione della metropolitana ea 350 metri da Casa Batlló. Un luogo molto orientato al verde che offre camere moderne con una splendida terrazza e uno staff cordiale che ti fa sentire a casa fin dall’inizio. Praktik Èssens è la più grande opzione di valore in città.

Opzione economica: Hotel Cantón

Perfettamente situato nel cuore di Barcellona, a soli 300 metri da La Rambla, l’Hotel Cantón è dotato di tutto ciò che si desidera da un hotel economico – reception 24 ore, TV satellitare, aria condizionata e frigorifero e una stazione della metropolitana a pochi minuti di distanza. Le camere sono impeccabilmente pulite (vengono pulite ogni giorno) e il personale è gentile e disponibile. Puoi anche fare una buona colazione, ma ti suggerisco di saltarlo ed esplorare la zona gotica in cui si trova il tuo hotel per trovare una panetteria locale.

Tour a Barcellona

  • La Barca Uno

Imbarcati nel Mediterraneo su uno yacht di 12 metri che ti mostrerà Barcellona in una prospettiva completamente nuova. Trascorri 1,5 ore navigando pigramente intorno alle acque cristalline, gustando bevande e snack gratuiti. Se il relax è al di sopra delle visite turistiche nel tuo libro, questo è il tour che fa per te!

  • Il tramonto uno

Questo è come quello sopra, ma è al tramonto … e offre musica jazz dal vivo. Non so voi, ma per me non c’è quasi nulla che possa competere con la combinazione di mare, jazz e tramonto.

  • Il Flamenco One

Sai che Barcellona è la terza grande capitale spagnola del flamenco? Uno dei motivi principali di ciò è il tablao Los Tarantos (luoghi per il flamenco). Inaugurato quasi 60 anni fa, Los Tarantos offre uno degli spettacoli di flamenco più sensuali e caratteristici della città. Con una valutazione di 5 stelle da oltre 600 recensioni, Los Tarantos è il posto migliore a Barcellona per godersi questa incredibile danza artistica.

Barcellona Gite di un giorno

  • Monastero di Montserrat

Situato nella catena montuosa di Montserrat a soli 45 km da Barcellona, questo spettacolare monastero è una delle più grandi attrazioni della Catalogna. Con le sue splendide viste panoramiche, l’architettura impressionante e la possibilità di vedere la statua sacra del 12 ° secolo della Madonna Nera, patrona della Catalogna, Montserrat è la gita di un giorno più popolare a Barcellona.

  • Montserrat con un pasto in agriturismo

Questo delizioso tour di un giorno include tutto dal precedente più un bonus: una visita alla deliziosa fattoria locale dove godrai di un menu di tre portate mentre ti godi le viste panoramiche mozzafiato sulla montagna di Montserrat. Davvero un’esperienza premium.

  • La scappatella della Costa Brava

Spiagge appartate, grotte mistiche, acque mediterranee: questo tour è l’epitome dell’avventura sulla spiaggia. Compreso lo snorkeling guidato, il trasporto privato, i kayak e il gustoso pranzo catalano, non puoi sbagliare con questo.
Scopri gli ultimi prezzi

Domande frequenti su Barcellona

  • Barcellona è sicura per i turisti

Essendo una delle principali città dell’UE, Barcellona è generalmente sicura. Secondo il Safe Cities Index dell’Economic Intelligence Unit, la città è al 19 ° posto sotto “Sicurezza personale”. Il più grande pericolo a Barcellona sono i borseggiatori. Assicurati di essere incredibilmente vigile, specialmente intorno alla Sagrada Familia e Alla Rambla.

Barcellona può essere una delle città più sicure in circolazione, ma ciò non significa che dovresti saltare la tua assicurazione di viaggio. Semmai, i recenti eventi ci hanno insegnato che qualcosa di terribile può sempre accadere, e dovresti essere preparato per questo. Per i miei viaggi, uso World Nomads perché si sono dimostrati a me, più di una volta, nel corso degli anni. Se hai un altro marchio preferito, va bene. Assicurati solo di avere un’assicurazione.

  • Quando visitare Barcellona

I periodi migliori per visitare Barcellona sono le stagioni di spalla. La primavera (marzo-maggio) e l’autunno (settembre-novembre) offrono la migliore combinazione di temperature e folle di turisti. Se vuoi una vacanza al mare, l’estate è la tua stagione. Tieni presente però che le temperature spesso raggiungono i 40 ° C (104 ° F) e l’estate è la stagione turistica più alta. Se stai cercando un buon affare, meno persone e non ti dispiace temperature un po ‘più fredde (5-20 ° C / 40-68 ° F), l’inverno è il tuo momento.

  • Come arrivare dall’aeroporto di Barcellona al centro della città

Il modo più semplice per raggiungere la città è il bus navetta per l’aeroporto. Partendo ogni 5-10 minuti, l’Aerobus è relativamente economico (5,90 EUR solo andata, 10,90 EUR andata e ritorno), impiega circa 35 minuti e può fermarsi in varie fermate popolari, tra cui Plaça España e Plaça de Catalunya (centro città).

Se hai un budget limitato, puoi anche utilizzare il normale autobus urbano. È molto più lento e un po ‘più complicato da navigare, ma il biglietto costa solo 2,40 EUR. Stai cercando il numero 46 durante il giorno e N16N17N18 di notte.

Se il tuo hotel/Airbnb non si trova nel centro della città, puoi utilizzare la metropolitana (linea L9S costa 5,15 EUR). Se il tuo volo arriva al Terminal 2 prima delle 22:30, puoi anche utilizzare il treno dell’aeroporto, che costa solo 4,50 EUR e può portarti nei quartieri di Sants Estacio, Passeig de Gracia o El Clot-Arago.

Se non ti piacciono le opzioni pubbliche e preferisci qualcuno in attesa e pronto a portarti direttamente al tuo hotel, puoi prenotare in anticipo questo trasferimento privato di alto livello o la versione più lussuosa.

  • Come muoversi a Barcellona

Barcellona è molto adatta alle passeggiate, ma per distanze maggiori, consiglio i mezzi pubblici. La capitale catalana ha una metropolitana, autobus e tram ben sviluppata che può portarti ovunque in pochissimo tempo. Il modo più semplice per usarli (soprattutto se hai solo 2 giorni a Barcellona) è tramite il biglietto del trasporto pubblico Hola Barcelona che ti dà accesso gratuito e illimitato alle reti di trasporto della città e dei suoi sobborghi.

Se il trasporto pubblico non fa per te, puoi utilizzare l’autobus Hop-On Hop-Off e persino combinarlo con la Sagrada Familia, il Park Güell e le fantastiche audioguide della città tramite il Barcelona Pass.

  • È costoso visitare Barcellona

Rispetto ad altri pesi massimi dell’UE come Londra o Parigi, Barcellona è relativamente economica. Tutto dipende dalle tue preferenze, ovviamente, ma un budget medio dovrebbe essere qualcosa di circa 100 EUR al giorno.

  • Che lingua parlano a Barcellona

La lingua principale è il catalano, ma ovviamente tutti parlano anche spagnolo. Se sei un anglofono, non preoccuparti. Barcellona è abituata ad ospitare milioni di turisti, e anche se il livello medio di inglese non è molto alto, è sufficiente.

  • Devo dare la mancia a Barcellona

La mancia non è obbligatoria a Barcellona (o in qualsiasi altra parte della Spagna). Se ti senti come se avessi un servizio esemplare, i suggerimenti sono assolutamente i benvenuti, ma nessuno se ne accorgerebbe se non dai la mancia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Come trascorrere 7 giorni in Giordania – L’itinerario di viaggio definitivo

Come trascorrere 3 giorni a Luang Prabang – Il miglior itinerario di viaggio