in

Come trascorrere 2 giorni a Fes – Il miglior itinerario di viaggio

Devo ammettere che non ho pianificato molto i miei due giorni a Fes. Onestamente, Fes era sul mio itinerario principalmente perché il volo più economico dall’Europa stava atterrando lì.

Dopo aver esplorato la maggior parte delle famose attrazioni del Marocco, posso onestamente dire che Fes è il posto più eccitante e autentico del paese!

Questo post non sarà una guida dettagliata passo-passo dove andare. A differenza di altre città del mondo, Fes non è un luogo per cui dovresti preparare un itinerario dettagliato.

Perché?

Perché Fes è un gigantesco labirinto umano! Non è uno scherzo qui, non ho mai visto nulla di simile alla Medina di Fes (Medina che significa parte vecchia della città). Conosciuta anche come Fes el-Bali, è una delle esperienze arabe più autentiche che puoi trovare in tutto il mondo. La Medina è composta da piccoli vicoli tortuosi con vari negozietti raggruppati in diversi souk (un’altra cosa per cui il Marocco è famoso). Il souk del legno, il souk della pelle, il souk tecnologico, ecc …

Cercare di seguire la mappa nella Medina e fare un piano dettagliato sui luoghi che si desidera visitare per la giornata è impossibile. Ti perderesti inevitabilmente. Ma Fes è un posto fantastico in cui perdersi, e dal momento che non c’è nulla che tu possa fare al riguardo, rilassati e goditi l’esperienza!

Quindi, come funzionerà questa guida two days in Fes?

Elencherò tutti i luoghi che credo meritino una visita e ti darò consigli, trucchi e una mappa per trovarli. Spero che riuscirete a vederli tutti, ma non importa quanti riuscirete a visitare, posso garantire che i vostri due giorni a Fes saranno uno spasso.

Ora lascia che ti spieghi perché la città di Fes è degna di una lista dei desideri e perché mi ha impressionato così tanto.
Se hai letto il mio post sul Cairo, forse ti ricordi quanto fossi deluso dalla città.

Mi aspettavo edifici in arenaria e mercati colorati che uscivano direttamente da Aladin della Disney, ma ho ottenuto edifici semi-finiti e mucchi di spazzatura per le strade. Bene, sono felice di dire che Fes non ha nulla a che fare con Il Cairo!

Se la cultura e le autentiche esperienze locali sono la ragione principale dietro i tuoi viaggi, Fes el-Bali dovrebbe essere in cima alla tua lista dei desideri. Questa vecchia città è il miglior esempio della cultura araba in cui mi sia mai imbattuto.

Situata a nord-est delle montagne dell’Atlante, Fes è la seconda città più grande del Marocco. Ha più di 1200 anni di storia tra le sue mura, tra cui numerose splendide madrase, moschee, zawiyas e porte della città. Considerando questo, non è una sorpresa che la Medina di Fes sia elencata come patrimonio mondiale dell’UNESCOSi ritiene inoltre che sia la più grande zona pedonale urbana del mondo

Due giorni a Fes – Cosa vedere all’interno della Medina

Bab Bou Jeloud – La Porta Blu

L’ingresso occidentale alla Medina, Bab Bou Jeloud è un cancello che attraverserai più di una volta. Costruito nel 1913, oggi il cancello è una porta tra il 21 ° secolo e il colorato mix medievale di Fes el-Bali.

Fes è una città nota per la sua pelletteria e ceramica. Quelli tradizionali sono decorati con bellissimi motivi blu cobalto. È da qui che proviene il colore blu del cancello. Se stai uscendo dalla Medina, però, noterai che l’altro lato della porta è verde. Perché verde? Perché questo è il colore dell’Islam.

La conceria Chouara

Realizzata nel 11 ° secolo, la conceria Chouara è la più grande delle tre concerie rimaste a Fes.
Cosa c’è di così speciale in una conceria?
Lo stesso sistema che le persone usavano per tingere la pelle 1000 anni fa è ancora usato oggi. La conceria è costituita da numerosi grandi vasi di pietra, riempiti con coloranti di diversi colori e liquidi bianchi. E poiché si tratta di un processo vecchio di mille anni, tutto è naturale.

I coloranti usano il papavero per il rosso, l’indaco per il blu e l’henné per l’arancio mentre il liquido bianco è un brutto mix di urina di mucca, feci di piccione, calce viva, sale e acqua. È usato per pulire e ammorbidire le pelli dure.

L’unico modo per vedere la conceria è da uno dei negozi che la circondano. Hanno tutte terrazze che si affacciano sui pozzi e la visualizzazione dovrebbe essere gratuita, ma è inevitabile che ti venga chiesto un suggerimento o una tassa.

Un altro suggerimento castaway

La conceria ha questo odore pungente di carcassa, quindi i negozianti ti offriranno un colpo fresco di menta da tenere sotto il naso. Molti di loro potrebbero chiederti di pagarlo in seguito, quindi tienilo a mente prima di accettarlo.

Bou Inania Madrasa

Madrasa è la parola araba per tutti gli istituti scolastici e se ti stai chiedendo ora “Perché dovrei preoccuparmi di visitare le scuole arabe in Marocco?” la risposta è semplice: sono alcuni degli edifici più belli del paese.

La stessa Madrasa di Bou Inania è un ottimo esempio di architettura marinide.

Costruita intorno al 1350, Bou Inania è l’unica Madrasa di Fes che ha anche un minareto (quello che si vede attraverso la Porta Blu). È anche uno dei pochissimi edifici religiosi in Marocco aperti ai non musulmani.

Suggerimento per le foto

Vai alla piccola apertura a sinistra e scatta una foto del minareto da sotto l’arco.

Al Attarine Madrasa

Un’altra Madrasa che è assolutamente da vedere! Questo potrebbe non avere un minareto pittoresco, ma è un contendente principale per essere la madrasa più bella del Marocco (almeno fino a quando la Madrasa Ben Yousef di Marrakech non termina il suo restauro) e un concorrente principale per essere il momento clou dei tuoi due giorni a Fes.

Costruito (ancora una volta) nel 14 ° secolo dalla famosa dinastia Marinid (conosciuta come appassionati patroni delle madrase), Al Attarine prende il nome dal rinomato mercato di profumi e spezie nelle vicinanze. E giustamente, dal momento che questa scuola, proprio come i migliori profumi del mondo, è una festa per i sensi.

Il cuore della madrasa – il suo cortile interno è questo incredibile mix di colori, ornamenti e calligrafia araba, finemente realizzato dai migliori maestri del Marocco. Ma perché provare a descrivere il mosaico zellige o le pareti ornate in stucco quando sappiamo tutti che un’immagine vale più di mille parole? Godetevi la Madrasa di Al Attarine!

Funduq al-Najjariyyin (Il museo dell’intaglio del legno)

Non puoi trascorrere due giorni a Fes senza visitare almeno un museo. Situato nel centro della medina, c’è uno dei musei più eleganti che tu abbia mai visto – Funduq al-Najjariyyin, Il Museo delle arti e dei mestieri del legno.

E poiché sai già che Fes è famosa per i suoi prodotti in legno, puoi immaginare che Funduq al-Najjariyyin non sia il tuo vecchio edificio polveroso medio. A differenza di altri musei, gli esponenti non sono l’attrazione principale. Sì, ci sono alcuni esempi interessanti di legno e strumenti in legno, ma gli incredibili mosaici e i disegni accuratamente realizzati sono i veri vincitori qui.

Un altro suggerimento castaway

A vostra disposizione anche una terrazza con vista panoramica.

La strada dell’arcobaleno

La rainbow street non è un’attrazione ufficiale della città e non la troverai in molte guide di Fes. È, tuttavia, uno dei vicoli più vivaci e piacevoli della Medina. Collega due delle strade principali, ed è fondamentalmente un piccolo vicolo con pavimenti e pareti a mosaico dipinti a colori vivaci.

Impilati in pile ci sono numerosi tappeti, dipinti e altri souvenir d’arte. Non è solo uno dei posti migliori per trovare un souvenir originale, ma è anche un posto tranquillo all’interno della medina dove i negozianti non ti faranno pressione.

Università di Al Quaraouiyine

Questo è quasi impossibile da entrare, ma non potevo semplicemente saltarlo. Si ritiene che l’Università di Al Quaraouiyine sia la più antica università del mondoOggi è anche una moschea, quindi l’accesso è stato fortemente limitato. A meno che tu non sia un musulmano (che parla arabo o francese per dimostrarlo alle guardie) è probabile che non ti sarà permesso di entrare. Puoi ancora ammirare e scattare foto degli splendidi interni della moschea dal cancello d’ingresso, però.

Due giorni a Fes – Cosa vedere fuori dalla medina

Due giorni nella medina di Fes potrebbero diventare davvero travolgenti. Posso dire onestamente che ho avuto alcuni momenti in cui desideravo ardentemente di essere all’aperto e vedere di nuovo il sole. Ecco i migliori spazi aperti per rilassarsi dal caos di Fes el-Bali:

Il Palazzo Reale

Se l’obiettivo principale dei tuoi due giorni a Fes è ottenere bellissime foto, il Palazzo Reale di Fes è una tappa obbligata. Una delle poche attrazioni al di fuori della medina, è anche uno dei luoghi più pittoreschi della città.

La cosa curiosa qui è che il palazzo non è aperto per le visiteMusulmano o non musulmano, turista o locale, non puoi entrare nel palazzo a meno che tu non sia il re del Marocco (o lavori per lui). Come mai è così popolare allora? Il Palazzo Reale di Fes ha le porte più belle del paese! Non scherziamo, i tre set di porte in ottone ti offrono l’impostazione di sfondo perfetta per creare la tua nuova foto del profilo!

Giardino Jnan Sbil

Situato tra la Porta Blu e il Palazzo Reale, Jnan Sbil è il parco più antico di Fes. È gratuito, ha bellissimi vicoli di palme, fontane d’acqua, alberi di eucalipto e persino un lago!

Nei primi anni 2000 è stato restaurato per riportare l’aspetto originale del 19 ° secolo. Posto perfetto per sfuggire alla medina e trovare un po ‘d’ombra dall’implacabile sole marocchino.

Dar Batha

Ex Palazzo Reale, Dar Batha è la fuga più veloce dalla Medina. Il dar si trova a pochi minuti dalla Porta Blu e ha un piccolo giardino all’interno – perfetto per una passeggiata. Ci sono anche due musei con artigianato tradizionale marocchino all’interno. Mi ritrovo a visitarlo più di una volta mentre girovago per le strade ventose di Fes.

Borj Nord

Borj Nord è un forte del 16 ° secolo, eretto per sorvegliare la città vecchia di Fes. È a 15-20 minuti a piedi dal Blue Gate (o 10-20 dirham con un piccolo taxi). Nel 2016 è stato trasformato in un museo delle armi e ospita una collezione di oltre 5000 armi di epoche diverse. Dovrebbe essere un ottimo posto per guardare il tramonto, ma ho sentito che c’erano alcune rapine nella zona, quindi suggerisco di visitarlo solo durante il giorno.

Due giorni a Fes – Ulteriori informazioni

Come arrivare a Fes

Essendo la seconda città più grande del paese, Fes è facile da raggiungere. C’è un aeroporto internazionale a circa 15 km fuori città che è anche un hub Ryanair, quindi immagino che molti viaggiatori in economia verrebbero in questo modo (il taxi dall’aeroporto alla medina dovrebbe costare 100-150 MAD / 10-15 USD).

Se vieni da una delle altre grandi città marocchine, hai la possibilità di utilizzare un treno (controlla i biglietti qui) o un autobus. La migliore compagnia di autobus del paese è CTMI biglietti sono impossibili da prenotare al di fuori del Marocco, ma è possibile utilizzare il loro sito per controllare gli orari di partenza.

Altri mezzi di trasporto popolari sono i grandi taxi. È possibile prendere un taxi da una città all’altra e dividere la somma tra tutti i passeggeri.

Quando visitare Fes

Mentre la primavera e l’autunno sono le stagioni migliori, puoi visitare Fes in qualsiasi momento dell’anno e divertirti. Essendo nella parte nord del paese, l’estate a Fes è più tollerabile rispetto alle altre parti del Marocco.

La medina è progettata per lasciare passare poco sole e mantenerti fresco. La primavera e l’autunno offrono temperature perfette di 28-30 ° C durante il giorno mentre in inverno, anche se fa freddo per il Marocco, è più simile all’estate rispetto all’Europa (15-18 ° C). Il grande vantaggio dell’inverno è che ci sono molti meno turisti.

Dove alloggiare a Fes

Dove ho alloggiato – Riad Diwan

Un tradizionale riad marocchino, riad Diwan si trova proprio nel cuore di Fes el-Bali. Vicino a tutte le principali attrazioni della città, questo posto ha anche un’incredibile terrazza panoramica sul tetto. Il proprietario è anche un bravo ragazzo che è disposto a prendersi cura di ogni richiesta che hai.

L’Hotel – Les Mérinides

Se non hai voglia di vivere nel trambusto della medina, Les Mérinides è il miglior hotel della zona. Situato vicino a Bjorn Nord, questo hotel a 5 stelle offre una piscina e incredibili viste panoramiche su Fes el-Bali.

Il Riad Top – Riad Farah

Questo riad autentico ed economico è situato proprio nel cuore della medina, ha un incredibile arredamento marocchino, camere insonorizzate (onestamente difficile da credere), colazione di prim’ordine, reception aperta 24 ore su 24, splendida terrazza panoramica e, qualcosa di non così comune nei riad – bagni privati.

Mappa dell’itinerario di due giorni a Fes

Tieni presente che Google Maps non è così preciso in Marocco e specialmente nella Medina. Suggerisco di scaricare Maps.Me – un’app che non solo funziona offline, ma ha anche mappe molto più dettagliate delle Medine in Marocco.

Come stare al sicuro a Fes?

Il Marocco è un paese in via di sviluppo, e anche se non ho incontrato problemi a Fes, è sempre bene essere preparati. Dall’intossicazione alimentare ai borseggiatori della medina, varie cose possono andare storte e rovinare la tua vacanza.

Il modo in cui affronto questo problema è ottenere un’assicurazione di viaggio kick-ass. Una volta che hai alcuni viaggi alle spalle, puoi facilmente apprezzare il suo enorme valore e la libertà che ti dà.
Mentre vorrei sinceramente che tu non abbia mai bisogno di usarlo, non posso sottolineare abbastanza quanto sia importante ottenere l’assicurazione.

Visite guidate a Fes

Hai letto l’intera guida e hai deciso che perderti a Fes el-Bali non fa per te? Va bene. Ecco alcune opzioni di tour per aiutarti a navigare in città o esplorare altre parti del Marocco:

– The Blue City One: Questo tour di un giorno ti porterà nel luogo più pittoresco del Marocco – Chefchaouen. Se non vuoi spendere tempo e sforzi per organizzarlo da solo, questa è l’opzione migliore per te. Il tour può essere trovato ovunque a Fes, ma non prenotandolo online, si rischia di avere un fornitore di bassa qualità.

– La Medina Uno: Esplorare la Medina di Fes è un’esperienza piuttosto spaventosa. Se non pensi di poter gestire il caos in Marocco, fatti una visita guidata e assicurati di non perderti.

– Il deserto uno: il più grande punto culminante del Marocco è il deserto del Sahara. Questo tour di 2 giorni ti condurrà lì, ti porterà su un cammello e ti lascerà dormire sotto un miliardo di stelle. È l’esperienza più imperdibile del paese.

Questo è tutto da me, spero che ti piacciano i tuoi due giorni a Fes!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

L’ultimo itinerario di 10 giorni in Marocco

Il meglio di The Blue – una guida fotografica di Chefchaouen