in

Come trascorrere 3 giorni a Napoli – Il miglior itinerario di viaggio

Sarò dritto qui – trascorrere 3 giorni a Napoli scioccherà i tuoi sensi. So che questo non è l’inizio più allettante per una guida della città, ma abbi pazienza con me.

C’è un detto locale: “Piangi due volte quando visiti Napoli, una volta quando arrivi e una volta quando devi partire”. Questa è la descrizione perfetta di ciò che ti aspetta. All’inizio, ci sarà un enorme shock culturale: Napoli è sporca, puzzolente e caotica. Incredibilmente sporco, puzzolente e caotico! Ammetto di essermi chiesto, perché diavolo sono venuto quiMa diversi giorni dopo, quando era il momento di partire, ero sinceramente triste.

Questa città disordinata è così piena di atmosfera autentica che non puoi fare a meno di affezionarti ad essa. I vicoli minuscoli, l’insormontabile quantità di lavanderia sul balcone, la pizza, la gente amichevole, le camicie maradona – Napoli è unica nel suo genere e ama mostrarla.

La città del sud è davvero un gioiello italiano che offrirà un sacco di cultura vintage, e tutto ciò che devi fare è dargli una possibilità. Seguendo il mio itinerario di 3 giorni a Napoli, ti prometto che stai per vederne il meglio.

Sei pronto ad esplorare i vicoli acciottolati di Napoli?

Andiamo!

Tre Giorni a Napoli – Giorno 1 – Spirito Napoletano

Come ho già detto, il fascino di Napoli è nella sua autenticità, quindi il nostro primo giorno, stiamo per scoprire la parte più autentica della città e imparare un po ‘di più sulla ricca storia della regione.

Museo Archeologico Nazionale

Iniziamo la giornata con un museo. Perché? Perché siamo onesti, se inizi a esplorare gli innumerevoli vicoli e pizzerie della città, non avrai abbastanza potere o desiderio di un museo. No, i musei sono meglio visti come prima cosa al mattino.

C’è solo un museo in questo itinerario di 3 giorni a Napoli, ma è incredibile. Inaugurato nel 18 ° secolo, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli mette in mostra la ricca storia dell’intera regione del sud Italia. In mostra ci sono alcune delle collezioni più complete di antichità greche e romane, tra cui numerosi manufatti e sculture di Pompei. Se questo non ti basta, c’è anche una sezione egiziana con una mummia o due (inclusa una mummia di coccodrillo!).

Il museo non è eccessivamente grande e un paio d’ore dovrebbero essere sufficienti per godersi le sue collezioni.

Orario di lavoro:

Da mercoledì a lunedì: 9:00 – 19:30 (23:00 il giovedì)
Mar – chiuso

Prezzi:

Regolare – 10 EUR
Visita guidata – controlla qui

Centro Storico

Abbiamo visto la storia di Napoli in mostra, e ora è il momento di camminarci dentro. Il centro storico di Napoli è patrimonio mondiale dell’UNESCO che racchiude 27 secoli di storia. Sì, hai letto bene, 2700 anni!

Un tempo porto greco, la città costiera ha subito molte trasformazioni per diventare quello che è oggi, ma i segni delle sue precedenti incarnazioni sono ancora visibili nel Centro Storico.

Durante l’esplorazione, ci sono tre strade con cui acquisirai familiarità.

La prima è la strada principale che in realtà è un paio di strade combinate. La gente del posto la chiama Spaccanapoli Road (che si traduce in “Naples Splitter” poiché divide l’area in due metà), ed è uno dei vicoli più divertenti da scoprire. È fiancheggiata da negozi, bancarelle turistiche, bar, chiese e ristoranti ed è sempre piena di gente.

La seconda è Via dei Tribunali, simile a Via Spaccanapoli, con più pizzerie, trattorie e negozi di dolciumi.

Per arrivare da una Spaccanapoli a Tribunali, si può passeggiare per Via San Gregorio Armeno. Chiamato anche la Strada del Natale, questo stretto vicolo vende autentiche figure in ceramica napoletana che ricordano le decorazioni natalizie. Ha anche tutti i tipi di souvenir e cose interessanti, quindi dovresti assolutamente controllarlo durante i tuoi 3 giorni a Napoli.

Duomo di Napoli

Situato all’interno del centro storico, il Duomo di Napoli o Cattedrale dell’Assunzione di Maria è la chiesa più importante e bella della città.

Se sei già stato in Italia, conosci le meraviglie all’interno delle loro chiese, e il Duomo di Napoli ne è un ottimo esempio.

La parte più impressionante è la Cappella Reale del Tesoro di San Gennaro (San Gennaro). Dedicata al patrono della città, la cappella è decorata con opere d’arte di molti pittori premier dei primi del 17 ° secolo Roma e Napoli.

Il Duomo custodisce la fiala del sangue di San Gennaro, che viene tirato fuori tre volte l’anno (primo sabato di maggio, 19 settembre e 16 dicembre). Si dice che il sangue secco si liquefenda in quei giorni, e se non riesce a farlo, un grande disastro si abbatterà su Napoli.

Orario di lavoro:

Cattedrale:
Lun-Sab: 8:30 – 13:30/ 14:30 – 19:30
Domenica: 8:00 – 13:00/ 16:30 – 19:30

Cappella di San Gennaro:

Lun-Sab: 9:30 -13:00 /14:30 -18:00
Domenica e festivi: 9:00-13:00 /16:30 -18:00

Prezzi:

Cattedrale – gratuita
San Gennaro chappel – 6 EUR
Visita guidata – controlla qui

Museu Capella Sansevero

So di aver detto che oggi non ci sono più musei, ma questo non è esattamente uno. Non è esattamente una cappella, anche. È una fusione di altissima qualità.

Il Museu Capella Sansevero è uno dei luoghi più suggestivi a cui assisterete durante i vostri tre giorni a Napoli. Le statue raccolte all’interno sono semplicemente meravigliose. Il Cristo velato di Sanmartino è considerato il più grande punto culminante, ma per me era un ragazzo con una rete da pesca che potevo giurare fosse reale (la rete da pesca, non il ragazzo). È stato perfezionato nei minimi dettagli!

Nel seminterrato, ci sono anche due reperti anatomici chiamati macchine anatomiche. Sono fondamentalmente scheletri con tutti i loro vasi sanguigni sostituiti da cera d’api, filo di ferro e seta. Intendo tutti. È sconcertante per me (e per gli scienziati) che nel 18 ° secolo siano riusciti a ottenere i vasi sanguigni umani in dettagli così precisi.

Orario di lavoro:

Mer-Lun: 9:00 – 19:00
Martedì – chiuso

Prezzi:

Regolare – 8 EUR (biglietto online)
Visita guidata – controlla qui

L’Antica Pizzeria da Michele

Probabilmente vi siete già fermati per una pizza un paio di volte, ma concluderemo con stile il primo dei nostri tre giorni a Napoli. Immagino che tu sappia che Napoli è la culla della pizza, giusto? quindi cosa c’è di meglio per la nostra ultima tappa della migliore pizzeria della città – L’Antica Pizzeria da Michele.

Fondata nel 1870, è una delle pizzerie più antiche d’Italia. È elogiato dalla Michelin praticamente ogni anno ed è stato anche presentato nel film Eat, Pray, Love (Julia Roberts amava prendere un boccone lì).

Offrono solo quattro tipi di pizze fatte alla maniera autentica di Napoli. Puoi scegliere tra Margaretta, Marinara, Cosaca e metà Margaretta metà Marinara. Non c’è carne su di loro, ma garantisco che sono leccati le dita buone!

Orario di lavoro:

Tutti i giorni: 11:00 – 11:00

Prezzi:

Tutte e quattro le pizze costano 5 EUR

Tre Giorni a Napoli – Giorno 2 – Giornata Reale

Il secondo dei nostri 3 giorni a Napoli, esploreremo il lato reale della città. Ok, non è esattamente esatto, ma abbiamo un paio di castelli e un palazzo.

Stazione della metropolitana Toledo

Iniziamo la giornata con una strana attrazione. In tutti i miei viaggi, mai una stazione della metropolitana è stata un punto culminante della città. Beh, quello di Toldeo certamente lo è. Considerata una delle stazioni della metropolitana più belle del mondo, Toledo è stata aperta nel 2012 e nel 2013 ha vinto un LEAF Award come “Edificio pubblico dell’anno”.

Anche se non è qualcosa di strabiliante, la stazione della metropolitana merita una visita ed è proprio accanto alla nostra prossima fermata.

Quartieri Spagnoli

Creato nel 16 ° secolo per ospitare guarnigioni spagnole, il quartiere spagnolo ospita circa 14.000 abitanti che al giorno d’oggi sono per lo più italiani (anche se parlano la lingua napoletana locale più dell’italiano).

Il quartiere è simile al centro storico, ma si trova su una collina, i vicoli sono più piccoli e c’è molta arte di strada, quindi una passeggiata è piuttosto piacevole.

Il motivo per cui ti ho portato qui, tuttavia, è il gigantesco murale di Maradona. Maradona è una delle più grandi leggende del calcio, e da quando ha trascorso gran parte della sua carriera a Napoli (la squadra di calcio locale), ha lo status di un Dio in città. Non sto esagerando. Ci sono molti altari di Maradona, uno dei quali si trova di fronte al murale. Ottimo modo per svogliare tutto all’interno di questo pittoresco quartiere è attraverso questo tour con una guida locale.

Castel Sant’Elmo

Costruita nel 13 ° secolo, la fortezza difensiva domina l’intera città di Napoli. Si trova vicino al quartiere spagnolo, ma richiede una salita faticosa per raggiungere.

Anche se dispone di un piccolo museo, visitiamo Sant Elmo per una cosa e una cosa sola: i panorami! E ragazzo, oh ragazzo, sono spettacolari!

Orario di lavoro:

Tutti i giorni 8:30 – 19:30

Prezzi:

Regolare dal mercoledì al lunedì – 5 EUR
Martedì (o mer-lun dopo le 16:00) – 2.50 EUR

Antica Pizza Fritta da Zia Esterina Sorbillo

Dopo tutta quella salita, abbiamo bisogno di reintegrare alcune calorie, quindi la nostra prossima tappa è Sorbillo – una delle leggendarie pizzerie di Napoli. Il loro piatto principale è una pizza come nessun’altra – una fritta. Sì, le pizze fritte esistono! Possono essere molto malsani, ma accidenti sono buoni.

Orario di lavoro:

Tutti i giorni: 11:00 – 23:00

Prezzi:

economico

Galleria Umberto I

Successivamente, nel nostro itinerario di 3 giorni a Napoli, abbiamo un po ‘di tempo per lo shopping. A 100 metri dalla pizzeria, troviamo la via dello shopping più famosa della città – Galleria Umberto I. Costruita tra il 1887 e il 1890, la Galleria ricorda con sospetto la Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, ma comunque è un ottimo posto per prendere alcuni prodotti italiani o sedersi per un caffè.

E se non ti interessa né lo shopping né il caffè, è comunque un ottimo posto per scattare una foto.

Palazzo Reale di Napoli

Continuiamo i nostri 3 giorni a Napoli con un palazzo. Sì, te l’ho promesso all’inizio, e alla fine è il momento. Prima di entrare, però, prendetevi un po’ di tempo per godervi la bellissima Piazza del Plebiscito di fronte ad essa.

Costruito nel 17 ° secolo, lo scopo originale del palazzo era quello di ospitare il re Filippo III di Spagna, che in realtà non è mai venuto a visitare. In seguito divenne la residenza della Casa di Borbone durante il loro dominio del Regno di Napoli (1735-1816).

Oggi puoi esplorare le opulente stanze reali e dare un’occhiata alla vita di un monarca. C’è anche una galleria di Dante che espone diverse opere d’arte dedicate al famoso poeta.

Orario di lavoro:

Giovedì – Mar: 9:00 – 20:00

Prezzi:

Regolare – 10 EUR

Castel dell’Ovo

Terminiamo il secondo dei nostri 3 giorni a Napoli con un altro castello. Castel dell’Ovo non richiede salite pesanti (grazie a Dio) ma offre panorami non meno spettacolari della precedente fortezza che abbiamo visitato.

Non è Napoli da una vista a volo d’uccello ma Napoli dal mare (dove si trova il castello), rendendolo un luogo perfetto per guardare il tramonto. Inoltre, Castel dell’Ovo è spesso sede di tutti i tipi di mostre, quindi non sai mai cosa otterrai (nel mio caso, era un Tutancamon).

Orario di lavoro:

Lun-Sab: 8:00 AM – tramonto
Domenica: 9:00 – primo pomeriggio (intorno alle 13:00)

Prezzi:

castello -free
mostre temporanee – diverse quote di iscrizione

Tre Giorni a Napoli – Giorno 3 – Indietro nel Tempo

L’ultimo dei nostri 3 giorni a Napoli, andremo fuori città per esplorare l’antica Roma. No, no, non andremo alla Roma vera e propria. Vedremo invece Roma dal passato.

Ho elencato due attrazioni per la giornata, ma se non vuoi svegliarti troppo presto o pensi che la tua forma fisica non sia abbastanza buona, puoi selezionarne solo una.

Vesuvio

Il Vesuvio è l’unico vulcano attivo nell’Europa continentale. È famosa per la sua eruzione nel 79 d.C., che è considerata una delle eruzioni più catastrofiche di tutti i tempi. È facile da raggiungere da Napoli, e tutto quello che devi fare è camminare per circa 1 km verso l’alto per vedere il cratere.

Non aspettatevi lava o fiamme, però. Invece, è principalmente sabbia nera e rocce, ma comunque uno spettacolo piuttosto impressionante.

Orario di lavoro:

Gennaio-Febbraio-Novembre-Dicembre: dalle 09:00 alle 15:00
Da marzo a ottobre: dalle 9:00 alle 16:00
Aprile-Maggio-Giugno-Settembre: dalle 9:00 alle 17:00
Luglio Agosto: dalle 9:00 alle 18:00

Prezzi:

Regolare – 10 EUR (prendine uno da qui)
Tour da Napoli – controlla qui
Visita guidata con Pompei – controlla qui

Importante!

Non è possibile acquistare i biglietti sul posto; sono accettati solo quelli online. Sfortunatamente, internet mobile in alto è irregolare, quindi è meglio acquistarli in anticipo (so che il link è in italiano, ma questo è l’unico posto in cui è possibile ottenere i biglietti a prezzi regolari).

Pompei

Non c’è modo di visitare Napoli senza sapere cosa sia Pompei, ma ancora – Pompei è un’antica città romana che è stata coperta di cenere vulcanica nel 79 dC (la catastrofica eruzione del Vesuvio sopra menzionata).

Si scopre che la cenere vulcanica conserva le città abbastanza bene, e ora Pompei è la più vicina che puoi raggiungere a piedi in un’antica città romana. Puoi esplorare ville, negozi, taverne e persino un bordello. Alcuni dei manufatti più impressionanti sono i corpi di circa un centinaio di persone conservate come calchi in gesso nei loro ultimi momenti.

Orario di lavoro:

Dal 1 novembre al 31 marzo – tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00
Dal 1 aprile al 31 ottobre – tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00

Prezzi:

Regolare: 16 EUR (biglietto online)
Visita guidata con un archeologo – controlla qui
Visita guidata con il Vesuvio – controlla qui

Più di 3 giorni a Napoli

Galleria Borbonica

Conosciuto anche come il tunnel borbonico, Galleria Borbonica è un viaggio attraverso un ex tunnel di fuga reale, cisterne sotterranee e rifugio antiaereo della seconda guerra mondiale. Questa avventura sotterranea ti insegnerà un sacco di cose su Napoli e mostrerà tutti i tipi di manufatti vintage.

Controlla gli orari di lavoro e i prezzi sul loro sito web e prenota un biglietto.

Perché non è nell’itinerario di 3 giorni a Napoli?

Mentre l’esperienza è piuttosto interessante grazie alla sua posizione, l’unico giorno ragionevole per inserirlo è il secondo giorno, e abbiamo un programma piuttosto impegnativo quel giorno. Inoltre, non mi piaceva che fossero consentite solo visite guidate e non potevo dedicare il tempo che volevo alle cose che trovavo più interessanti. Funziona anche solo 3 (a volte 4) giorni alla settimana, rendendo più difficile pianificare una visita.

Castel Nuovo

Napoli “Castello Nuovo” fu costruito tra il 1279 e il 1282 da Carlo I (1227-1285) d’Angiò come residenza reale in sostituzione del vecchio castello. È il castello più significativo e imponente della città, e si trova proprio di fronte a Piazza Municipio.

Orario di lavoro:

Lun-Sab: 8:30 – 17:00

Prezzi:

Regolare – 6 EUR (è necessaria la prenotazione online)

Allora perché Castel Nuovo non è sull’itinerario?
La parte più eccitante dei castelli per me è principalmente la vista. Castel Nuovo può essere il più grande, ma la sua posizione è peggiore rispetto agli altri due castelli che abbiamo già sull’itinerario. Quindi provaci se sei un appassionato di castelli; altrimenti, suggerisco Castel dell’Ovo e Castel Sant’Elmo.

Chiostro di Santa Chiara

I chiostri della chiesa di Santa Chiara sono un’attrazione molto apprezzata da TripAdvisor. Il chiostro maiolicato è quello per cui stai visitando. E’ opera di Domenico Antonio Vaccaro ed è considerata una delle migliori espressioni artistiche della città.

Orario di lavoro:

Lun-Sab 9:30 – 17:30
Dom 10:00 – 14:30

Prezzi:

Regolare – 6 EUR

Perché non è nell’itinerario di tre giorni a Napoli?

Mentre le panchine e le colonne sono davvero piuttosto carine, non è niente di strabiliante e, francamente, non penso che valga la pena il biglietto d’ingresso. Se lo consideri una buona posizione per una foto di Instagram, tieni presente che non è consentito sedersi sulle panchine colorate.

Catacombe di San Gennaro

Risalenti al 2 ° secolo dC, le catacombe di San Genaro sono disposte su due livelli, caratterizzati da spazi molto più ampi rispetto alla maggior parte dei cimiteri romani. La tomba più famosa all’interno delle catacombe è quella del santo patrono di Napoli, San Gennaro.

Le catacombe si trovano nel quartiere di Sanita, che era la zona più povera di Napoli. Oggi è un altro quartiere pittoresco che vale la pena esplorare.

Orario di lavoro:

Lun-Sab: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso ore 17)
Domenica: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 14:00. Sembra strano, ma quelli sono orari di lavoro ufficiali)

Prezzi:

Regolare – 9 EUR (prenotazione online)

Perché non è nell’itinerario di tre giorni a Napoli?

È abbastanza lontano dalle altre attrazioni, non ci sono scheletri all’interno delle catacombe (piuttosto deludente), e l’unica opzione di visita è una visita guidata che non è la mia preferita.

Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina

Il museo d’arte contemporanea locale è ospitato nel Palazzo Donnaregina e presenta opere di Andy Warhol, Sol LeWitt, Jeff Koons e Rebecca Horn. È stato inaugurato nel 2005 ed è uno dei musei più famosi della città.

Orario di lavoro:

Mer-Lun: 10:00 – 19:00 (domenica fino alle 20:00)
Martedì: Chiuso

Prezzi:

Regolare – 8 EUR

Allora perché il Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina non è nell’itinerario?
L’arte contemporanea non è per tutti, e raramente suggerisco di visitare tali luoghi a meno che non ci sia qualche capolavoro rinunciato al mondo. Tuttavia, se ti piace l’arte moderna, metti sicuramente questo museo nel tuo itinerario; è abbastanza buono.

MUSA – Museo Universitario delle Scienze e delle Arti

Nascosto nell’università locale, questo strano museo è un po ‘una gemma nascosta. Presenta un sacco di curiosità morbose e cose bizzarre che non sono sicuro che tu possa vedere da nessun’altra parte.

Orario di lavoro:

Lun-Ven: 10:00-14:00 (mercoledì fino alle 16:00)

Prezzi:

Gratuito ma richiede la prenotazione online

Perché MUSA non è sull’itinerario?

Onestamente, questi tipi di mostre non sono per tutti. L’unico modo di visitare è tramite prenotazione online, e ci sono orari di lavoro limitati. D’altra parte, la posizione è abbastanza buona (all’interno del centro storico), quindi se le cose strane sono la tua passione, provaci!

Pio Monte della Misericordia

Costruita nel 1602, Pio Monte della Misericordia è una chiesa situata nel centro storico di Napoli. All’interno della chiesa, ci sono alcune opere d’arte famose, la più rinunciata è il capolavoro di Caravaggio – Sette opere di misericordiaLa chiesa è piccola, ma il biglietto d’ingresso copre anche il museo accanto ad essa.

Orario di lavoro:

Lun-Sab: 10:00 – 17:30
Dom: 9:00 – 14:00

Prezzi:

Regolare – 5 EUR

Perché non è sull’itinerario?

Non è la migliore chiesa della città e richiede una quota di iscrizione.

Teatro San Carlo

Il Teatro di San Carlo non è solo il teatro dell’opera locale, ma anche uno dei più prestigiosi al mondo. È il più antico teatro d’opera continuamente attivo, avendo aperto nel 1737. Come puoi immaginare, l’interno è più che di classe, e guardare uno spettacolo lì sarebbe senza dubbio un’esperienza memorabile

Orario di lavoro:

Tour:
Lun-Sab: dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:30
Domenica: dalle 10:30 alle 12:30

Prezzi:

Controlla il sito ufficiale per tour e biglietti per spettacoli.

Perché non è sull’itinerario?

I teatri d’opera non sono la tazza di tè di tutti.

Cimitero Delle Fontanelle

Il cimitero delle Fontanelle è il luogo in cui sono state trasferite tutte le ossa delle catacombe. Si trova all’interno di una grotta e sembra piuttosto bello, ma è stato chiuso per il restauro per un paio d’anni.

Perché non è sull’itinerario?

È chiuso per restauro.

Ercolano

Un’altra antica città romana fu decimata dall’eruzione del Vesuvio. Tuttavia, a differenza di Pompei, questo è più simile a un piccolo quartiere che a una città ed è molto più facile da esplorare.

Orario di lavoro:

Dal 16 marzo al 14 ottobre – tutti i giorni dalle 9:30 alle 19:30
Dal 15 ottobre a metà marzo – tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:00

Prezzi:

Regolare – 13 EUR
Priorità – Controlla qui
Visita guidata con archeologo – controlla qui

Allora perché Ercolano non è nell’itinerario di 3 giorni a Napoli?
Pompei è molto meglio. Ercolano è più vicina a Napoli e richiede meno tempo per esplorare, ma questo è il suo unico vantaggio. Se avete tempo, però, vi consiglio di controllare sia Ercolano che Pompei.

Dove dormire a Napoli

Fascia alta

Relais Della Porta

Situato in via Toledo, vicino all’emblematica stazione della metropolitana, questo hotel a 4 stelle è vicino praticamente a tutto ciò che è elencato nel mio itinerario di 3 giorni a Napoli. L’interno è unico nel suo genere che sicuramente ti farà sentire come se stessi dormendo in un palazzo italiano (che in realtà sei), e il personale è semplicemente perfetto. La parte migliore è che dal momento che Napoli non è una città costosa, si arriva a dormire in questo palazzo per un prezzo relativamente basso.

Moderato

Don Raffaele Resort

Situato vicino al porto, questo hotel offre tutto il necessario per un ottimo soggiorno, tra cui un frigorifero, cassetta di sicurezza e colazione all’italiana. Il personale è ben addestrato e pronto ad aiutare con tutto, il che contribuisce alle valutazioni eccellenti su booking.com. La parte migliore dell’hotel è che hai una vista sul mare completata da Castel Nuovo!

Bilancio

Robby’s House Bed & Breakfast

Situato nel centro storico, questo B&B è un ottimo rapporto qualità-prezzo. Ottieni la leggendaria pizzeria Michele, la stazione ferroviaria Garibaldi e una stazione della metropolitana in 10 minuti. Il proprietario parla un inglese perfetto e vi aiuterà con le vostre domande. Se visiti in un mese freddo – c’è anche un riscaldatore nella stanza. Ultimo ma non meno importante – si ottiene un balcone che è raro per un posto economico.

Tour di Napoli

Il centro storico – Con questo tour guidato, scoprirai la storia del Centro Historico e imparerai un sacco di cose curiose su di esso. Più tardi la tua guida ti condurrà all’interno della Cappella San Severo per esplorare in dettaglio le sue magnifiche statue.

The Pizza One – Napoli è la città della pizza, e non c’è tour migliore di quello della pizza. Si impara a fare la pizza da uno chef napoletano professionista, ragazzi! Devo aggiungere altro?

The Off The Beaten One – I tour privati sono solitamente costosi, ma questo è abbastanza conveniente. La tua guida camminerà con te intorno al pittoresco bit, non quel famoso quartiere di Materdei, e rivelerà le sue gemme nascoste. Se hai più tempo, questo tour è adorabile.

Gite di un giorno a Napoli

Pompei e vesuvio – Se non vuoi pianificare il tutto da solo o hai voglia di una guida che ti dica tutto su questi luoghi famosi in tutto il mondo, questo è il tour che ti faciliterà la mente di qualsiasi preparazione.

Amalfi – La Costiera Amalfitana è uno dei luoghi più pittoreschi e sognati del pianeta. Il modo migliore per esplorarla è noleggiare un’auto e trascorrere qualche giorno nelle piccole città, ma se non hai tempo, questa gita di un giorno ti farà assaporare la bellezza di Positano Amalfi e Ravello.

Capri – Questo potrebbe essere il mio preferito qui. Questa gita di un giorno offre un viaggio in barca (accompagnato da bevande) intorno all’isola di Capri. Vedi la parte più bella di esso, fai snorkeling e tutte le cose interessanti che puoi fare su una barca nel Mediterraneo. Un viaggio da sogno di sicuro!

Tutto quello che devi sapere sul tuo viaggio di 3 giorni a Napoli

Quando visitare Napoli?

Il periodo migliore per visitare Napoli sarebbe aprile o maggio. Essendo nel sud Italia, la città è solitamente calda, anche se i piccoli vicoli ti tengono all’ombra per la maggior parte del tempo. Aprile e maggio sarebbero abbastanza caldi e ancora relativamente privi di turisti (tranne durante la Pasqua). Le temperature medie sono di circa 22 ° C / 71 ° F e 12 ° C / 53 ° F.

L’estate (giugno – agosto) è l’alta stagione turistica, quindi i prezzi sarebbero più ripidi, ma Napoli non è un peso massimo turistico come Roma o Venezia, quindi la folla non sarà orrenda. L’estate ti dà anche la possibilità di visitare le isole vicine e trascorrere una giornata al mare a Capri o da qualche parte in Costiera Amalfitana. Le temperature medie sono di circa 30 ° C / 86 ° F e 20 ° C / 68 ° F.

Gli inverni sono miti per una città europea. Le temperature medie giornaliere sono di circa 14 ° C / 57 ° F durante il giorno e scendono a circa 5 ° C / 42 ° F durante la notte.

Napoli è sicura?

Il Sud Italia non è sicuramente il posto più sicuro d’Europa. Non spaventarti, però. Se mantieni il tuo ingegno a riguardo, non parlare con ragazzi loschi o visitare vicoli bui di notte, starai bene. Naturalmente, rimani vigile anche sui borseggiatori e sui piccoli crimini.

Il modo migliore per rilassare la mente è un’assicurazione di viaggio. Uso World Nomads per i miei viaggi perché si sono dimostrati a me più di una volta nel corso degli anni. Se hai un altro fornitore preferito, va bene. Assicurati solo di averne uno.

Si può pagare con carta di credito a Napoli?

Puoi pagare le attrazioni con una carta, ma la maggior parte dei negozi e dei ristoranti non accetta pagamenti con carta, quindi assicurati di avere abbastanza contanti. In Italia, la valuta ufficiale è l’Euro.

Come muoversi a Napoli?

La parte principale di Napoli non è così grande, e si può raggiungere la maggior parte dei posti a piedi rapidamente. C’è anche un sistema di metropolitana sviluppato che dovresti usare almeno una volta (per controllare la bellissima stazione di Toledo). E c’è anche l’autobus hop-on-hop-off, ovviamente.

Per andare a Pompei, Ercolano e Vesuvio, puoi utilizzare la Circumvesuviana, un treno economico che parte dalla stazione Garibaldi.

Come arrivare dall’aeroporto di Napoli al centro della città?

L’aeroporto di Napoli è vicino al centro città (circa 15 minuti), ma dubito che tu voglia camminare per la distanza, quindi hai alcune opzioni. Il più semplice è il bus navetta (Alibus) che costa 5 euro e vi porterà a Piazza Garibaldi o al porto di Napoli. La fermata si trova a 100 metri di fronte all’aeroporto ed è possibile ottenere i biglietti dall’autista o da una macchina all’interno del terminal degli arrivi.

Puoi anche usare un autobus pubblico numerato 3 per 1,50 EUR, ma è molto più lento e affollato, oppure puoi prendere un taxi per 16-20 EUR. Se Napoli non è la tua destinazione finale, ma stai andando dritto a Pompei, Sorrento o Positano, qui puoi trovare i trasferimenti direttamente dall’aeroporto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Il meglio di The Blue – una guida fotografica di Chefchaouen

L’ultimo itinerario di 10 giorni in Thailandia