in

Inside Petra – La guida definitiva

Vagare all’interno di Petra è senza dubbio una delle tacche più impressionanti sulla mia cintura da viaggio. La bellezza grezza dell’antica meraviglia è difficile da paragonare a qualsiasi altra cosa al mondo.

Ricordo la prima volta che vidi la “Città delle Rose”. Avevo circa dieci anni e guardavo “Indiana Jones e l’ultima crociata”. Nel caso in cui non l’avessi guardato (dovresti assolutamente), Indi e suo padre stanno cercando il Santo Graal, e l’hanno trovato in questa incredibile struttura scolpita nella roccia. Sì, hanno trovato il Graal all’interno di Petra.

L’edificio sembrava così esteriormente che non lo consideravo nemmeno una cosa reale. Era un’altra magia di Holywood.

Qualche anno dopo, quando furono votate le Nuove Sette Meraviglie del Mondo, scoprii che questo non era un set di Holywood, ma un posto reale in GiordaniaE mentre non ci sono cavalieri a guardia di coppa in esso, è davvero uno dei luoghi più mozzafiato del mondo!

Cos’è Petra

Duh, Petra è lo splendido edificio tagliato a mano da Indiana Jones. Quello sulla foto sopra. A destra?

Beh, non esattamente. Questo è Al-Khazneh o “Il Tesoro”. Fa parte di Rose City, ma sicuramente non è Petra.

Petra è un’antica città piena di miti e meraviglie. Un labirinto a nido d’ape di meraviglie arcaiche che copre il terreno di oltre 260 kmq. Tombe, templi e rovine romane ben conservati si fondono con siti naturali abbaglianti e colorata cultura beduina per creare questa meraviglia unica nel suo genere che merita un posto in cima alla tua lista dei desideri.

Chi ha costruito Petra

Petra è stata creata da una tribù nomade araba occidentale chiamata Nabatei. I Nabatei erano importanti commercianti e, quando arrivarono nella zona, usarono le loro conoscenze e abilità per accumulare vaste ricchezze.

Nei successivi 500 anni, l’ex tribù nomade costruì una delle città più avanzate del pianeta.

Si trovava nel mezzo della rotta commerciale perfetta, collegando l’Asia con la Grecia, l’Impero Romano e l’Egitto, ma la posizione era tutt’altro che perfetta. La città occupava un canyon naturale nel mezzo del deserto, difficilmente un ambiente piacevole in cui vivere.

Dal momento che i Nabatei non erano la gente media BC, però, Petra era molto più avanti dei suoi tempi. L’antica tribù inventò la propria scrittura corsiva (il precursore dell’arabo) e formò abili ingegneri. Costruirono dighe, canali d’acqua e un sistema idraulico completo che era sufficiente per rifornire 30.000 persone nel mezzo del deserto. Assolutamente incredibile!

Dov’è Petra

Petra si trova in Giordania. È un po ‘nel bel mezzo del nulla, anche se c’è un piccolo villaggio turistico proprio accanto ad esso – Wadi Musa.

Per esplorare Petra nel modo giusto, hai bisogno di qualche giorno, quindi Wadi Musa sarebbe il posto perfetto in cui soggiornare.

Visto per la Giordania

La Giordania offre un visto all’arrivo per molti paesi (controlla l’elenco qui). Il costo del visto è di 40 JOD / 56 USD.

Se ottieni il Jordan Pass, tuttavia, non dovrai pagare nulla. Il tuo visto è gratuito, Petra è gratuita, Wadi Rum è gratuito e oltre 30 altre attrazioni turistiche sono gratuite.

Come arrivare a Petra

Il villaggio di Wadi Musa ovviamente non ha un aeroporto, quindi devi farti strada in qualche modo. Mi piace ricercare (e prenotare in anticipo) tutti i miei trasporti prima del mio arrivo, ma in Giordania, questa si è rivelata una vera sfida.

Una volta lì, si è scoperto che organizzare il trasporto era facile come la domenica mattina. Basta chiedere nel tuo hotel o controllare con il tuo host beduino, e ti daranno tutte le informazioni di cui hai bisogno.
Per quelli di voi che preparano tutto in anticipo (come me), ecco come arrivare a Petra.

Come andare da Amman a Petra

È molto probabile che inizierai il tuo viaggio dalla capitale della Giordania. Amman si trova a circa 240 km (150 miglia) da Petra, e il tuo viaggio sarà un po ‘più costoso di quello di Aqaba.
Le opzioni disponibili sono:

  • Autobus
    Jett Bus è l’unica compagnia di autobus del paese (almeno non ne ho trovata un’altra). I loro autobus sono comodi e i prezzi sono ragionevoli. L’unico aspetto negativo è che l’autobus Amman – Petra parte alle 6:30 del mattino. Se non hai problemi con questo, la tariffa è di 11 JOD (15 USD), il viaggio dura circa 4 ore e si ferma in vari luoghi all’interno di Wadi Musa. L’ultima fermata è il parcheggio del Visitor’s Center, proprio di fronte a Petra.
  • Auto
    È possibile noleggiare un’auto presso l’aeroporto e guidare se stessi a Petra. Se hai scelto questa opzione, ti suggerisco di prendere il percorso panoramico della Kings Highway. È inoltre possibile noleggiare un taxi per arrivarci. Non ho provato questa opzione, ma puoi prenotarne uno qui o verificare con il tuo hotel per confrontare i prezzi. Tutti gli hotel in Giordania sono pronti ad assisterti con queste richieste
  • Minibus pubblico
    Questo è il modo economico per viaggiare a Petra. I minibus partono dalla stazione di Mujamaaa Janobi e costano circa 5 JOD (7 USD). Fanno molte fermate lungo la strada e non sono comodi come gli autobus Jett ma faranno il lavoro. Il primo parte intorno alle 9:00, ma non c’è un orario fisso. Se vuoi usare i minibus, ricontrolla con il tuo hotel la stazione di partenza e i prezzi.
  • Viaggio
    Di gran lunga, il modo più popolare per arrivare alla Città Perduta. Se tutto ciò che vuoi è fare una passeggiata all’interno di Petra, senza preparativi stressanti o fastidi di trasporto, questo è per te. Ogni hotel avrebbe un tour da consigliare, ma suggerisco di prenotare il tuo online. Ottenere un tour sul posto è sempre una scommessa. Ottenerne uno online, che ha dozzine di recensioni positive, è una garanzia che ti divertirai.
    Questo è il migliore Ho trovato da Amman. Se sei abbastanza persone, puoi anche ottenere l’Ultimate Jordan Tour e risparmiare un po ‘di soldi.

Come andare da Aqaba a Petra

Se sei arrivato via Ryanair o hai attraversato il confine da Israele, ti troverai nella città costiera di Aqaba. Si trova a 125 km (78 miglia) da Petra e ha le stesse opzioni di trasporto di Amman.

  • Autobus
    L’autobus Jett opera anche ad Aqaba. La differenza da Amman è che non hanno davvero un percorso Aqaba-Petra elencato, quindi non è possibile prenotarlo online. Hanno un autobus che viaggia lungo il percorso, però. Tutto quello che devi fare è andare all’ufficio Jett Bus e chiederlo. L’orario di partenza era alle 8:30 del mattino quando l’ho usato, ma gli orari potrebbero cambiare. Il prezzo è di 12 JOD (17 USD)
  • Auto
    Proprio come ad Amman, è possibile noleggiare un’auto dall’aeroporto. Aspettatevi di pagare circa 20-30JOD (35-40 USD) al giorno.
    Il taxi può essere prenotato in anticipo qui o presso il vostro hotel.
  • Minibus pubblico
    Il trasporto locale da Aqaba a Petra parte da una stazione situata accanto all’hotel Golden Rose e alla stazione di polizia.
    Non ci sono orari qui. Quando l’autista decide che ci sono abbastanza persone per il percorso, il minibus parte.
    La tariffa è di 5 JOD (7 USD).
  • Viaggio
    E ancora, se non vuoi appesantirti con uffici di autobus, contrattare con i taxi o trasporti pubblici, il modo più semplice per fare una passeggiata all’interno di Petra è tramite tour.
    Lo svantaggio del tour è che hai un tempo limitato per esplorare Rose City. Tra i lati positivi, però, vieni scelto dal tuo hotel, ottieni una guida per mostrarti le cose interessanti e hai il pranzo risolto.

Come andare da Wadi Rum a Petra

Il deserto del Wadi Rum è l’altro punto culminante della Giordania. Se decidi di iniziare prima con un campeggio nel deserto, hai opzioni limitate per arrivare a Petra.

  • Autobus
    È possibile utilizzare un autobus per Petra per soli 8-10 JOD (11-14 USD). Parte tra le 9:00 e le 9:30 e dura circa 2 ore. Il problema è che ci devono essere persone che vengono da Petra al Wadi Rum. Se non c’è nessuno in questo giorno specifico, non ci sarà alcun autobus. Questo è un percorso popolare, e sono abbastanza sicuro che ci sia un autobus quasi ogni giorno, ma è una buona cosa averlo in mente. Se si scopre che non c’è un autobus, i beduini ti fanno sapere e organizzano un taxi.
  • Auto
    Come accennato in precedenza, i beduini nel Wadi Rum possono organizzare un taxi per portarti a Petra (o altrove). Il prezzo dovrebbe essere di circa 40 JOD (56 USD).

Come andare da Israele a Petra

Eliat e Tel Aviv sono un altro popolare punto di partenza per esplorare Petra. La Giordania può essere un paese musulmano, ma il loro rapporto con Israele è eccellente. Detto questo, attraversare le frontiere è sempre un fastidio. Richiede tempo e denaro, quindi tendo ad evitarlo. Il modo migliore per vedere Petra da Israele è tramite tour. Senza dubbio qui. Sarai guidato attraverso i confini e risparmierai un sacco di tempo.

Se sei a Eliat, ti consiglio questoQuei ragazzi ti aiuterebbero ad attraversare il confine il più velocemente possibile e fornirebbero una guida di lingua inglese per mostrarti In giro per Petra. Il tour copre anche il biglietto d’ingresso di Petra (130 USD), quindi è un valore enorme.

Se ti trovi a Gerusalemme, ti consiglio questo tour di 3 giorni in GiordaniaDal momento che perderai comunque tempo (e denaro) al confine, perché non vedere tutto ciò che la Giordania ha da offrire?

Visiterai non solo Petra, ma anche l’antica città romana di Jerash. La ciliegina sulla torta è passare la notte in un campo beduino al Wadi Rum e provare una tipica cena beduina (cucinata nelle sabbie del deserto).

Lo stesso tour è offerto anche da Tel Aviv. Il prezzo può sembrare un po ‘ripido, ma se provi a fare tutte le attività da solo, scoprirai di aver speso un importo simile.

Vantaggi di fare le cose da soli – hai molto più tempo per esplorare ciò che trovi interessante, svantaggi – un sacco di problemi ad attraversare il confine, trovare trasporti e alloggio.
Dipende da te.

Se decidi di attraversare il confine da solo, ecco un po ‘di informazioni extra.

Dove alloggiare a Petra

Ora che trovi come raggiungere Wadi Musa, è il momento di vedere dove alloggiare. Wadi Musa ha un solo flusso di reddito: Petra. Tutto nel villaggio è incentrato sui turisti. I prezzi non fanno eccezione.

Non ho trovato un solo posto in città con prezzi ragionevoli del cibo, quindi la mia conclusione è che è meglio cenare nel tuo alloggio (la maggior parte di loro include già la colazione).

La cosa più importante da controllare, quando si prenota un posto dove stare, è la distanza da Petra. Vuoi qualcosa il più vicino possibile in modo da poter arrivare presto e anticipare la folla. Nient’altro in città vale il tuo tempo, quindi concentrati solo su Petra.

Petra Guest House Hotel

Se volete esplorare Petra con stile, questo hotel di fascia alta è il migliore per voi. Situato proprio all’ingresso della “Città delle Rose”, non è possibile ottenere una posizione migliore. Sei sicuro di essere il primo visitatore! L’hotel dispone anche di un bar-grotta, situato in una casa nabatea del 1 ° secolo. Quanto è bello?

Esperanza Petra

Esperanza potrebbe non essere all’interno del Visitor’s Center, ma è abbastanza vicino. Meno di 15 minuti di cammino ti porterebbero lì. Hanno anche varie tipologie di camere e un sacco di opzioni per la cena. Un ospite molto accomodante che è pronto ad aiutare con tutto il necessario è la ciliegina sulla torta.

** La casa comfort **

Questo Airbnb economico è probabilmente il migliore della zona. Ti dà una camera pulita e confortevole, vista sulle montagne, balcone e tè gratuito. Il clou del luogo, tuttavia, è l’host. Maryam è una ragazza olandese che ha sposato un beduino e ha un profondo interesse per la storia nabatea. Può anche organizzare trasporti e tour in tutta la Giordania. Il valore di questo Airbnb è attraverso il tetto!

L’esperienza della fattoria

Un altro Airbnb che merita una menzione è il Petra Farmhouse. Ospitato all’interno di una vera e propria fattoria, questo annuncio può garantire la colazione bio più fresca ogni mattina. L’intero posto è un’esperienza da sola, e consiglierei di trascorrere diversi giorni qui.

Cosa c’è dentro Petra

Il Tesoro

Il Tesoro è anche conosciuto come Al Khazneh ed è la struttura più importante all’interno di Petra. È così famoso che la maggior parte delle persone pensa che il Tesoro sia Petra, non solo una parte di esso.

In realtà, sono abbastanza sicuro che gran parte di voi stia leggendo questo post perché eravate curiosi di vedere cosa c’è dentro Al Khazneh, non Petra.

Va bene. Anch’io facevo lo stesso errore.

Fin dalla sua apparizione su Indiana Jones, il Tesoro è diventato il volto di Petra e la ragione principale per cui milioni di turisti hanno pianificato il loro viaggio verso la Città delle Rose.
Questo è completamente comprensibile. Al Khazneh è una tale bellezza. La facciata ellenistica ha forse 2.000 anni, ma è incredibilmente conservata. Puoi vedere molti dettagli raffinati e apprezzare l’incredibile maestria artigianale necessaria per creare questa meraviglia unica.

Si ritiene che Al Khazneh sia la necropoli del re Areta IV, uno dei più illustri re nabatei.

No. Il nome deriva dai beduini, che credevano che un faraone egiziano avesse nascosto le sue ricchezze lì. Se guardi l’urna in cima ad Al Khazneh, puoi vedere i fori di proiettile lasciati dai cacciatori di tesori che credevano che fosse piena di oro e gemme.

Sfortunatamente, non puoi. Era consentito fino al 1997, ma poiché la gente gridava all’interno, creando così eco e danneggiando il soffitto, ora è vietato.
Non è una grande perdita, però. Non c’è niente all’interno del Tesoro. Nessun ornamento, nessun rilievo. Niente. Solo roccia semplice. Puoi verificarlo in questo vecchio video di YouTube.

Il Tesoro, essendo la struttura più famosa all’interno di Petra, è quasi sempre brulicante di persone. Se fai una gita di un giorno, non c’è niente che tu possa fare, ma se soggiorni a Wadi Musa, alzati presto e potresti essere pronto per una sorpresa. Godere di questa maestosa meraviglia del mondo libera da persone è davvero un’esperienza ipnotica.

Ci sono alcuni spot fotografici di prim’ordine ad Al Khazneh. Puoi trovarli nella mia guida fotografica dettagliata di Petra.

Il Siq

Il Siq è l’antico ingresso di Petra. È un canyon di 1,2 km (0,75 mi) che inizia con i resti di un antico arco e si snoda verso l’antica città. Il Siq è uno dei più grandi punti salienti della zona e ti suggerisco di prenderti il tuo tempo per attraversare le sue pareti color rosa. So che potresti essere un po ‘impaziente di vedere Petra, ma l’escursione di 1,2 km è una gioia assoluta.

Assicurati di notare i piccoli tesori archeologici lasciati dai Nabatei. Se sei un amante della storia, amerai i canali d’acqua, i resti dei tubi di terracotta e i vari piccoli altari che giacciono intorno.

Puoi noleggiare una carrozza per portarti attraverso il Siq (20 JOD), ma consiglio vivamente di non farlo. Non mi è piaciuto come venivano trattati i poveri cavalli e, comunque, vuoi salvare questa passeggiata, non affrettarla.

Il Monastero

Il Monastero, noto anche come Ad Deir, è la seconda struttura più famosa all’interno di Petra. La sua facciata assomiglia molto al Tesoro. Condividono la stessa facciata in stile ellenistico, ma il monastero è un po ‘più grande.

Ad Deir è stato costruito a volte nel 3 ° secolo aC, e proprio come Al Khazneh, è considerato una tomba monumentale nabatea. Deriva il suo nome dalle croci scolpite all’interno. Si ritiene che il monastero di Petra sia stato utilizzato come chiesa durante l’epoca bizantina.

Molti dei visitatori di Petra non arrivano mai al Monastero. Si trova alla fine della città ed è impossibile da raggiungere in un tour di un giorno. Se hai più tempo, però, preparati per un’escursione di 8 km (5 mi) e più di 800 gradini. C’è un’opzione per noleggiare un asino per portarti lì, ma ti supplico di non farlo. Sembrava così sbagliato guardare le povere piccole cose scivolare sulle scale di roccia, trasportando turisti in sovrappeso. L’escursione potrebbe non essere la più semplice, ma è meglio spingersi e farlo piuttosto che torturare gli animali innocenti.

Una volta raggiunto Ad Deir, puoi sederti per un drink al caffè beduino proprio di fronte ad esso.

Da non perdere la collina segnata con cartelli “la vista più bella del mondo”. Non è un grande, e la vista è davvero notevole.

Tombe Reali

Girovagando all’interno di Petra, vedresti molte tombe (se hai una guida, le indicherà tutte). Quelli di cui dovresti preoccuparti sono i quattro reali.
Facili da individuare da lontano, le Tombe Reali sono un labirinto di mausolei del 1° secolo d.C.

Venendo dal centro di Petra, la prima tomba è la Tomba dell’Urna. È il più pittoresco ed è il secondo luogo più turistico della città. Si chiama così a causa dell’urna sulla sua sommità (duh).

Accanto alla tomba dell’urna si trova la tomba della seta. Il nome deriva dai bellissimi colori della sua arenaria, ma non è niente di speciale, davvero.

La tomba numero tre è chiamata tomba corinzia. Si chiama così perché quando è stato trovato per la prima volta, è stato sbagliato ci sono motivi corinzi sulla facciata (non ci sono).
Assomiglia molto al Tesoro, ma purtroppo gli elementi della natura non erano così misericordiosi qui. La tomba può essere molto erosa, ma è ancora la mia preferita. È molto fotogenico e un asino molto amichevole vive proprio al di fuori di esso.

L’ultima tomba reale è la tomba del palazzo. È abbastanza ampio e ha un design molto romano, simile alla Casa d’Oro di Nerone.

Puoi entrare in tutte le tombe, ma non aspettarti nulla di mozzafiato all’interno. Solo alcune rocce splendidamente colorate.

Rovine romane

Le rovine romane intorno a Petra mi hanno colto di sorpresa. Amo Roma e tutto ciò che è romano, ma non pensavo che li avrei trovati qui.

Si è scoperto, intorno al 1 ° secolo dC, i Romani sono venuti nella zona. Per quanto sorprendente possa sembrare, non hanno invaso i Nabatei (grandi quantità di oro probabilmente hanno aiutato) ma hanno coesistito con loro.

Al giorno d’oggi, il centro di Petra è pieno di rovine romane.

Si inizia con un anfiteatro ben conservato e si continua attraverso la strada colonnata. L’attrazione principale della strada sono le colonne romane (non l’hai visto arrivare, proprio :D), che potrebbero non essere le più meglio conservate o più spettacolari della Giordania, ma vale la pena dare un’occhiata.

Qasr el-Bint

Alla fine della strada colonnata si trova Qasr el-Bint, il tempio principale dei Nabatei. A differenza degli altri edifici, il tempio non è scolpito nella roccia ma costruito con blocchi di arenaria dorata.

La divinità a cui il Qasr al Bint è stato dedicato è un argomento controverso. Alcuni studiosi lo ritengono un tempio di Dushares – il principale dio nabateo. Altri pensano che i simboli greci all’interno mostrino che il tempio è dedicato a Zeus o addirittura ad Afrodite.

Non avevo idea di chi avesse ragione; onestamente, non importa davvero. Il tempio è molto bello e non dovresti saltarlo.

La Chiesa Bizantina

La chiesa non è la struttura più eccitante di Petra, e se sei in gita di un giorno, puoi tranquillamente saltarla. Se hai abbastanza tempo per esplorare, la chiesa si trova sulla destra di Colonnaded Street. La sua attrazione principale sono i mosaici di 1.500 anni.

Petra Escursioni

Oltre alle splendide strutture antiche, la Città delle Rose offre una natura mozzafiato e numerosi sentieri escursionistici. Abbiamo già coperto quelli migliori (Main Trail e Monastery Trail), ma se hai deciso di trascorrere più tempo all’interno di Petra, potresti esplorare anche quelli insoliti.

Il mio preferito è l’Al Kubtha Trail. Inizia dietro la Tomba Reale, si arrampica sulla scogliera, esponendo viste panoramiche del Centro Romano nel processo, e finisce sopra il Tesoro.

Un altro che puoi provare è The High Place Of Sacrifice Trail. Ha un sacco di arrampicata ma offre una vista panoramica delle Tombe Reali.

Ufficialmente non ti è permesso fare alcuna escursione senza guide, ma nessuno farebbe un problema se lo facessi. Non ho visto nemmeno una persona fare escursioni con una guida.
Tutti i sentieri sono segnati sulla mappa che si ottiene al Centro visitatori. Puoi anche controllarli qui.

Case grotta

Le piccole grotte che vedi ovunque a Petra sono in realtà ex case beduine. Quando Petra è diventata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1985, il governo ha iniziato a trasferire i beduini, lasciando le loro case vuote.

Puoi esplorarli tutti se vuoi. Non sono niente di speciale dall’interno, ma creano eccellenti opportunità fotografiche.

Tieni presente che non tutti i beduini sono stati trasferiti, però. Alcuni di loro decisero di rimanere e vivono ancora oggi nelle grotteAssicurati che la grotta che stai per esplorare non sia la casa di qualcuno, o potrebbe diventare imbarazzante.

Petra di notte

Petra by Night è uno spettacolo unico che ti permette di goderti la Città delle Rose dopo il tramonto. Segui un percorso di candele attraverso il Siq fino a raggiungere il Tesoro (di nuovo illuminato dalle candele). Una volta lì, puoi sederti sulle stuoie e goderti uno spettacolo musicale.

Petra by night è un’esperienza unica nel suo genere, ma richiede un po ‘di pianificazione. Lo spettacolo si esibisce solo il lunedì, il mercoledì e il giovedì.
È possibile ottenere un biglietto dalla maggior parte degli hotel o sul posto (tenere presente che è necessario avere anche un biglietto diurno).

Non puoi prenotare il tuo posto, ma non è davvero necessario poiché i biglietti sono illimitati. I cancelli di Petra aprono alle 20:30. Dovresti tornare al Visitor’s Center intorno alle 22:30.

I beduini

Petra ospita la tribù beduina Al B’doul. Affermano di essere discendenti dei Nabatei e vivevano nelle grotte intorno all’antica città. Oggi vivono nei villaggi vicini ma lavorano ancora all’interno della meraviglia del mondo.

Offriranno i loro servizi come guide. Ti venderanno bigiotteria, magneti, sciarpe e tutti i tipi di souvenir. Ti porteranno sul loro asino o cammello e ti daranno un giro. I beduini si considerano i custodi di Petra, e tutto passa attraverso di loro.

Qualcosa da sapere sui beduini. Sono persone molto orgogliose e molto intelligenti. Sopravvivere centinaia di anni nel deserto richiede un sacco di ingegno e fidati di me, ce l’hanno.

Se vuoi comprare qualcosa, preparati per una dura contrattazione. Fare un buon affare con un beduino è quasi impossibile, ma puoi almeno provarci.

Domande frequenti su Petra

Quanto costa entrare a Petra?

Ci sono alcuni tipi di biglietti per andare all’interno di Petra. Puoi ottenerli dalla biglietteria nel centro visitatori.

Biglietto di 1 giorno – 50 JOD / 70 USD
Biglietto di 2 giorni – 55 JOD / 77 USD
Biglietto di 3 giorni – 60 JOD / 84 USD

C’è un altro tipo particolare di biglietto. Se vai a Petra lo stesso giorno in cui hai attraversato il confine, devi pagare 90 JOD / 126 USD. Se trascorri la notte a Wadi Musa, puoi tornare il giorno successivo e recuperare 40 JOD. Se torni indietro, però, perdi l’intero 90 JOD.

Questo è progettato per i tour di un giorno da Israele, ma potrebbe essere una brutta sorpresa se provi a fare Petra lo stesso giorno in cui arrivi in Giordania.

Un altro modo per entrare a Petra è usare il Jordan PassA seconda di quanti giorni Petra desideri, il pass costa 70 JOD / 98 USD, 75 JOD / 105 USD e 80 JOD / 112 USD (1, 2 e 3 giorni). Se arrivi ad Aqaba e hai intenzione di esplorare altri punti salienti della Giordania, il pass potrebbe tornare utile.

Se il tuo punto di ingresso è Amman, il pass è un must assoluto, perché rinuncia anche alla tassa per il visto per la Giordania (40 JOD / 56 USD).

C’è un bagno a Petra?

Questa può sembrare una domanda divertente, ma stai per passare molte ore all’interno di Petra, quindi la query è valida.

Ci sono molti servizi igienici a Petra, quindi non c’è nulla di cui preoccuparsi. Mentre entri, prendi una brochure-mappa e tutti sarebbero contrassegnati lì.

Petra è aperto tutti i giorni?

Petra è aperta tutti i giorni dell’anno (incluso il Ramadan).
Estate: 6:00 – 18:00
Inverno: 6:00 – 16:00

È sicuro andare a Petra?

Petra è un posto molto sicuro da visitare. I beduini si prendono cura della Città Perduta e si assicurano che tutto vada liscio. Non credo che ci siano nemmeno borseggiatori a Petra (dovresti stare attento però).
Il rischio per la sicurezza più significativo all’interno di Petra è il sole. La città di Rose si trova nel deserto, quindi i colpi di calore e la disidratazione non dovrebbero essere presi alla leggera.

C’è anche una particolare truffa beduina, di cui le ragazze dovrebbero essere consapevoli. Apparentemente, alcuni giovani beduini amano sedurre giovani ragazze turistiche. Una volta che le ragazze tornano a casa, i beduini iniziano a chiedere soldi perché “il loro asino è morto” o “la loro grotta è bruciata” (come mai è una cosa).

Ora, Petra può essere al sicuro, ma (come sempre) ti suggerisco di stipulare un’assicurazione di viaggio. Averne uno è qualcosa che ti facilita davvero la mente e ti consente di goderti la tua avventura al massimo. Uso World Nomads per i miei viaggi. Si sono dimostrati con me nel corso degli anni e mi sento al sicuro con loro. Se hai un altro fornitore preferito, va bene, assicurati di essere assicurato.

Quando visitare Petra?

Puoi visitare Petra tutto l’anno, ma devi essere pronto per un po ‘di tempo rigido. Non importa il mese che scegli, la pioggia difficilmente sarebbe un problema. Un deserto è sempre un deserto. Le temperature giornaliere, tuttavia, possono variare molto.

Primavera (marzo-maggio)

Una delle stagioni migliori da visitare. Le temperature medie a marzo partono da 6 ° C (49 ° F) / 18 ° C (64 ° F) e salgono a 12 ° C (53 ° F) / 28 ° C (82 ° F) a maggio. Se inizi a esplorare dalla mattina presto, avresti bisogno di vestiti a strati.

Estate (Giugno – Agosto)

L’estate non è una buona stagione per esplorare Petra. Le temperature medie in estate sono 18 ° C (62 ° F) / 33 ° C (91 ° F), spesso superando i 40 ° C (100 ° F). Se ti trovi in Giordania durante l’estate, assicurati di esplorare Petra nelle prime ore del mattino e di avere molta acqua con te.

Autunno (Settembre – Novembre)

La stagione migliore per visitare Petra (dal punto di vista meteorologico). Le temperature sono ancora elevate a settembre (16 ° C / 60 ° F – 31 ° C / 87 ° F) ma scendono a numeri molto più tollerabili a novembre (8 ° C / 46 ° F – 20 ° C / 68 ° F).

Inverno (dicembre – febbraio)

L’inverno può essere un po ‘freddo per una visita, ma sei certo di avere i prezzi più bassi e folle di turisti molto sottili. Le temperature medie sono comprese tra 3 ° C / 37 ° F e 15 ° C / 59 ° F. Se non hai paura del freddo, è il periodo migliore per te.

Puoi fare Petra in un giorno?

La risposta a questa domanda dipende dal tipo di viaggiatore che sei. Se vuoi solo dare un’occhiata alla meraviglia del mondo, ma non sei molto interessato all’escursionismo, alla fotografia o alla storia, un giorno potrebbe essere appena sufficiente.

Visitare Petra in un tour di un giorno ti mostrerebbe solo i punti principali vicino all’ingresso: il Siq, il Tesoro, le Tombe Reali e parte delle rovine romane.
Se non sei in gita di un giorno, avresti abbastanza tempo per aggiungere anche il Monastero.

Per divertirsi davvero all’interno di Petra, suggerisco una visita di tre giorni. Il primo giorno – familiarizza con la Città delle Rose. Il secondo – alzati presto, scatta alcune foto di qualità e vai fino al Monastero. Sul terzo – fai un’escursione o due all’interno di Petra.

Fidati di me, questo posto ne vale la pena tre giorni del tuo tempo.

Di quale valuta hai bisogno in Petra?

A Petra (e in Giordania), hai bisogno di dinari giordani (JOD). I dinari sono una delle poche valute al mondo più forte del dollaro USA e dell’euro. Tienilo a mente quando acquisti qualcosa, è facile spendere troppo senza rendertene conto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Wadi Rum Camping – Tutto quello che devi sapere

Visitare Angkor Wat – La guida definitiva