in

Visitare Angkor Wat – La guida definitiva

Visitare Angkor Wat non è difficile. Essendo una delle attrazioni turistiche più popolari in Asia e il più grande punto culminante della Cambogia, l’antica città Khmer ospita milioni di turisti ogni anno.

Visitare Angkor Wat nel miglior modo possibile e divertirsi – beh, questo non è così facile come sembra. Evitare orde di turisti, sopravvivere al caldo torrido della Cambogia e trovare il percorso migliore intorno alle dozzine di templi può lasciarti fisicamente ed emotivamente esausto. Visitare Angkor è davvero un compito scoraggiante.

È possibile, tuttavia, vedere una delle più grandi meraviglie del mondo, divertirsi ed evitare anche il gazillion di altri appassionati. No, non sto pubblicizzando alcuni tour di gruppo qui (li odio). Se pianifichi attentamente la tua visita (e immagino che tu lo stia già facendo da quando stai leggendo quel post), puoi essere preparato per tutto ciò che la Cambogia ha da lanciarti addosso. E se segui il mio itinerario, puoi anche evitare le massicce folle (non tutte ma almeno i grandi gruppi) e vedere Angkor Wat nel miglior modo possibile.

Ora so cosa stai pensando:

Bene, Angkor Wat è davvero significativo, ma questo non è il motivo principale per cui hai bisogno di una guida. Che ci crediate o no, per vedere Angkor Wat nel miglior modo possibile, non servono uno ma tre giorni. Come mai? Perché Angkor non è solo un tempio.

Cos’è Angkor Wat

Ebbene sì, questo è Angkor Wat, ma è solo uno dei tanti templi del Complesso Archeologico di Angkor. Un complesso edilizio contenente più pietra della grande piramide di Giza e che copre quattro volte più terra della città del Vaticano. La metropoli medievale dimenticata ospitava più di 1.000.000 di persone ed è considerata la più grande città preindustriale prima che i Khmer la abbandonassero.

Possiamo vedere solo un barlume del glorioso sito oggi. Il motivo è che, a parte le infrastrutture pubbliche e i templi, tutti gli altri edifici sono stati costruiti in legno, che è stato rapidamente consumato dalla spietata giungla cambogiana. A causa di molte guerre e instabilità politica, la maggior parte della città è rimasta nascosta nel deserto fino a quando non è stata riscoperta nel 2007.

Il tempio principale – Angkor Wat – potrebbe essere la più grande struttura religiosa sulla Terra e il più grande punto culminante del parco, ma sicuramente non è l’unica cosa da vedere lì.

Arrivare ad Angkor Wat

Arrivare ad Angkor Wat è la parte più facile di tutta l’avventura. Essendo una destinazione di viaggio immensamente popolare, tutto ciò che circonda il complesso archeologico è costruito per i turisti.

La porta d’accesso ai templi è la città cambogiana di Siem Reap. Ha un aeroporto moderno, un sacco di hotel e giunti di cibo (tra cui una vasta scelta di cibo occidentale). Se preferisci viaggiare in autobus, Siem Reap ha più linee di autobus di qualsiasi altro posto in Cambogia.

Se non hai ancora il tuo set di viaggio per Angkor Wat, dai un’occhiata 12go.asiaIl sito di trasporto numero uno senza rivali in Asia.

Il complesso archeologico di Angkor Wat si trova a circa 5 km (3 miglia) da Siem Reap, e non è possibile raggiungerlo a piedi (voglio dire che è possibile, ma sarebbe molto spiacevole e farebbe perdere un sacco di tempo). Puoi noleggiare una bicicletta che non consiglierei a meno che tu non sia un grande appassionato di bici (le distanze tra i templi sono significative e la Cambogia è calda e polverosa) o noleggiare un autista di tuk-tuk.

I tuk-tuk sono il modo più popolare per esplorare i templi di Angkor. Costano circa 20-30 USD al giorno e possono essere trovati ovunque a Siem Reap. Continua a leggere per vedere come ottenere un driver di tuk-tuk di prim’ordine.

Dove alloggiare a Siem Reap

La forchetta di Tiney

L’opzione di budget standout a Siem Reap. Piccola pensione, molto vicino al centro e Bar Street. Il posto offre camere pulite e spaziose, una colazione fantastica e persino birra artigianale locale economica. L’amenità più importante, però, è il personale. Coppia gentile pronta a darti i migliori consigli per la zona e fornirti tutto ciò di cui hai bisogno.

Residenza Central Blanche

Un incredibile rapporto qualità-prezzo, il residence Blanche offre camere moderne e pulite e uno staff cordiale che va ben oltre per soddisfare ogni vostra esigenza. La navetta aeroportuale e la colazione sono incluse nel prezzo. Inoltre, una grande area piscina che è vitale per sopravvivere ai caldi torridi della Cambogia!

Soggiorno in casa tradizionale

Un’altra opzione interessante che puoi prenotare tramite Airbnb è questa tradizionale casa Khmer. Non c’è modo migliore per un’autentica esperienza cambogiana che soggiornare in uno di questi. Prenotando questa famiglia, avrai anche un autista di tuk-tuk locale e un ospite amichevole che cucinerà per te piatti tradizionali cambogiani!

Cosa c’è dentro il complesso di Angkor

Ci sono circa 50 templi all’interno del complesso di Angkor Wat, ma pochissime persone tentano di vederli tutti. Poiché alcuni di essi non sono in perfette condizioni mentre altri hanno un design simile, non c’è bisogno di farlo. Ecco i templi da non perdere che consiglio di visitare quando si visita Angkor Wat.

Angkor Wat

Nessuna sorpresa qui. Il motivo principale per la tua visita ad Angkor è vedere il tempio principale, ovviamente.

Costruito nel 12 ° secolo e riscoperto per il mondo nel 1860, Angkor Wat è la più grande struttura religiosa sulla Terra. È il simbolo della Cambogia e (probabilmente) il monumento più riconoscibile in Asia.

Angkor Thom

Il secondo spettacolo più famoso del complesso, Angkor Thom, non è solo un altro tempio Khmer. Angkor Thom è un’intera città con i suoi santuari, porte, terrazze, strade e tutto il resto! Era l’ultima grande capitale dell’Impero Khmer, ed è assolutamente gloriosa.

Se c’è solo una cosa da vedere ad Angkor Thom, è il tempio principale della città: Bayon. Decorato con 54 giganteschi volti sorridenti, il tempio è uno dei luoghi più incantevoli del pianeta.

Ta Prohm

L’ultimo dei tre grandi, Ta Prohm è conosciuto come il “Tomb Raider Temple”. Una volta che il film di Angelina Jolie è uscito nei cinema, Ta Prhom è diventato una superstar durante la notte ed è ora uno dei luoghi più visitati in Cambogia.

La magia di Ta Prohm, tuttavia, non ha nulla a che fare con il film. Una volta abbandonata (intorno al 15 ° secolo), la giungla ha rapidamente consumato il tempio. Gli alberi di cotone di seta e fico Strangler hanno reso le rovine la loro nuova casa, creando una miscela incredibilmente pittoresca tra natura e umanità.

Preah Khan

Un vasto tempio che ospitava 100.000 persone, Preah Khan è uno dei punti salienti più sottovalutati del complesso. Visitare Angkor Wat e saltarlo è un errore che molti turisti fanno.
Sono sicuro che non sarai uno di loro.

È diviso in quattro recinti e tutti sono pieni di bellissime sculture in bassorilievo. Per arrivarci, è necessario passare attraverso uno dei famosi ponti a fossato che raffigurano una battaglia tra il mitico Garudas e il re di Nagas.

Banteay Kdei

La “Cittadella delle Camere” è un’altra gemma nascosta di Angkor Wat. Si tratta di un labirinto ricco di sculture in bassorilievo raffiguranti bestie mitiche e leggende. Non è sul percorso principale dei tour, quindi a differenza degli altri templi, non dovrai combattere le orde di turisti per goderti questo santuario.

Il modo migliore per vedere Angkor Wat

Il modo migliore per vedere Angkor Wat non ti condurrebbe in giro per tutti i 50 templi. Voglio dire, se sei un grande appassionato di storia, puoi ottenere il pass di 7 giorni e provare a farlo, ma per il visitatore abituale, così tanti templi sarebbero troppi.
Suggerisco di visitare una decina di templi in 3 giorni.

Una volta che hai un autista di tuk-tuk, ti offriranno tre diversi percorsi: Small Circle (Angkor Wat, Angkor Thom, Ta Keo e Ta Prohm), Big Circle (Preah Khan, Neak Pean, Ta Som e Pre Rup) e il Long Trip (Tempio delle donne, Museo delle mine antiuomo e altri piccoli templi al di fuori del parco principale).

Per i tuoi tre giorni, il mio miglior suggerimento è saltare il Long Trip e concentrarti sugli altri due. Per sfuggire alla folla e avere la migliore esperienza possibile, li modificheremo un po ‘.

Se arrivi a Siem Reap a mezzogiorno – pomeriggio, prendi il tuo ticker alle 16:30 – 17:00. Una volta che ce l’hai, entra nel parco. Assicurati che sia dopo le 17:00 però. Questo ritardo di una visita non ti costerà uno dei giorni di pass del biglietto e potrai guardare il tramonto gratuitamente.

Il punto di tramonto più famoso di Angkor Wat è il tempio di Phnom Bakheng. Tuttavia, il tempio consente solo 300 persone su di esso, e arrivare così tardi quasi garantisce che non sarai in grado di entrare.

La mia raccomandazione è di andare all’alba sul bacino idrico di Srah Srang.

Il modo migliore per vedere Angkor Wat – Giorno 1

Sorprendentemente, il nostro primo giorno sarebbe iniziato tardi. Dì al tuo autista di aspettarti intorno alle 11:00 – 11:30 e dirigiti direttamente ad Angkor Wat.

Essendo il tempio principale, Angkor Wat è impossibile da catturare senza persone, ma intorno a mezzogiorno è la soluzione migliore. I primi gruppi sono lì subito dopo l’alba, mentre i pigri arrivano intorno alle 10:00.

Non preoccuparti del sole. Sarebbe caldo, ma Angkor Wat è principalmente coperto, quindi non sarai così infastidito.

Dopo pranzo, prosegui per Angkor Thom. Il più grande must-see c’è il Tempio di Bayon.

Esplorare i due templi principali di Angkor dovrebbe prendere la parte migliore della giornata. Se hai ancora un po ‘di energia, nel pomeriggio, puoi dare un’occhiata alle altre attrazioni di Angkor Thom. Le terrazze Elephant e Leper King sono uno spettacolo da vedere, mentre i templi più piccoli – Baphuon e Phimeanakas – offrirebbero un’affascinante esperienza non affollata.

Il modo migliore per vedere Angkor Wat – Giorno 2

Il nostro secondo giorno inizierà molto prima. Oggi stiamo facendo un Big Circle modificato, ma per evitare i gruppi con la stessa idea, dovremo perdere un po ‘di sonno.

Inizia il tuo viaggio intorno alle 6:30 in modo da poter raggiungere il primo tempio – Pre Rup – prima delle 7:00 (i gruppi arriveranno intorno alle 8:00 – 9:00 AM). Pre Rup è uno dei pochi templi che apre prima delle 7:30, quindi è il luogo perfetto per iniziare la giornata.

Alle 7:30 del mattino, dovresti essere al secondo tempio – East Mebon. Questi due templi potrebbero non essere grandiosi come quelli del primo giorno, ma sono molto diversi e hanno il loro fascino.

Il terzo santuario della giornata è Ta Som. Questo è il primo tempio consumato dalla giungla che visiterai. Assicurati di andare fino in fondo per ottenere una foto con il fico che abbraccia il vecchio cancello. Ta Som è relativamente privo di persone prima delle 9:00.

Il tuo autista probabilmente suggerirebbe una visita a Neak Pean dopo, ma il mio consiglio è di saltarlo. È piuttosto noioso e ti rallenterà solo. Vai dritto all’ultimo tempio della giornata- Preah Khan.

Se è ancora presto la mattina, non ci dovrebbero essere gruppi in giro. Preah Khan è enorme e ti richiederebbe facilmente qualche ora per esplorare. Una volta che hai abbastanza rovine per la giornata (o il sole diventa troppo), è tempo di tornare a Siem Reap e rilassarsi. Visitare Angkor Wat sicuramente non è un compito facile.

Sulla via del ritorno, chiedi al tuo autista di attraversare la Porta Nord. È un posto molto pittoresco e non te ne pentirai.

Il modo migliore per vedere Angkor Wat – Giorno 3

L’ultimo giorno della nostra visita ad Angkor Wat inizierà presto. Veeery presto.
È tempo di assistere all’alba più famosa del mondo!

Se vuoi ottenere una buona foto, devi andare ancora più prima. Organizza il tuo tuk-tuk per le 4:30 del mattino (sì, hai letto bene) e assicurati che alle 5:00 del mattino (quando il tempio si apre), sei tra i primi ad entrare. Può sembrare eccessivo, ma se vuoi ottenere un buon posto fotografico, questo è l’unico modo.

L’alba vera e propria inizia intorno alle 6:30 del mattino, quindi se non ti interessa la foto, ma sei più interessato all’esperienza, vai un’ora dopo.

Intorno alle 7:00 del mattino, le orde riunite per l’alba sarebbero entrate ad Angkor Wat o sarebbero tornate in hotel per la colazione. Bene, abbiamo già visto Angkor Wat, quindi ci dirigiamo verso un’altra attrazione dei pesi massimi: Ta Prohm.

L’unico momento della giornata in cui puoi prendere il Tempio di Tomb Raider relativamente privo di persone è nei suoi orari di apertura – 7:30 AM.

Ci sono diversi enormi alberi di fico intorno al tempio, prenditi il tuo tempo e guardali tutti. C’è anche un’attrazione molto curiosa chiamata il Dinosauro di Ta ProhmNon c’è una mappa, quindi sfida te stesso a trovarla. Prenditi il tuo tempo per esplorare. Questo è l’ultimo tempio turistico-pesante della nostra visita, quindi non abbiamo più fretta.

La nostra giornata continua è il sottovalutato Banteay Kdei. Non importa il tempo in cui lo fai lì, non ci dovrebbero essere molte persone, quindi puoi goderti le fantastiche sculture in bassorilievo in pace.

Una volta che ne hai abbastanza, dirigiti verso Ta Keo. Questo tempio a forma di piramide non è così spettacolare, ma la salita su (e giù) lo rende una sfida emozionante. La cima della piramide è anche un buon posto fotografico, quindi merita una visita.
Altri turisti non rovineranno l’esperienza, ma non c’è ombra in questo tempio, quindi non consiglierei una visita a mezzogiorno.

Le ultime attrazioni della nostra visita ad Angkor Wat sono due piccoli templi uno accanto all’altro. C’è molta ombra intorno a Spean Thommanon e Chau Say Tevoda, oltre ad alcuni venditori ambulanti che vendono frutta e bevande. Quale posto migliore per un picnic e rilassarsi.

La via del ritorno a Siem Reap passa attraverso Angkor Thom, quindi se c’è qualcosa che ti sei perso il primo giorno, puoi fermarti e dare un’occhiata ora.

Alba di Angkor Wat

Visitare Angkor Wat non è completo senza sperimentare l’alba sul tempio principale. Lasciate che vi avverta però, può sembrare un’attività serena, ma in realtà è tutto tranne che quello. Soprattutto se vuoi ottenere una buona foto.

Mi piace chiamare l’alba di Angkor Wat “l’alba più popolare al mondo”. Ci sono molti posti che ho esplorato all’alba, ma non ho mai visto così tante persone che cercano di catturare la palla di gas fiammeggiante.

Potrebbe essere un po ‘sovraffollato, ma è un’esperienza di bucket list definita. E dato che sei già ad Angkor Wat, sarebbe un peccato perderlo solo perché odi alzarti presto.

Alcuni consigli su Tuk-tuk

Trovare un autista di tuk-tuk a Siem Reap è la cosa più semplice del mondo. Avrebbero iniziato a offrire i loro servizi all’aeroporto. Starebbero aspettando di fronte al tuo hotel. Il tuo hotel ti offrirebbe anche un po ‘. E se non ne hai ancora uno, solo vederti camminare per Siem Reap li attirerebbe come mosche.

Ma come assicurarti di ottenere un eccellente autista di tuk-tuk? La risposta è: prepari il tuo trasporto prima ancora di arrivare.

Un autista di tuk – tuk di nome Mr. Sok mi è stato altamente raccomandato, quindi ho fatto un tentativo. Sfortunatamente, era già prenotato, quindi ha organizzato uno dei suoi amici per mostrarci in giro.

Il signor Thorn (l’amico) era un autista cauto (qualcosa che apprezzeresti sulle strade cambogiane). Dopo ogni visita al tempio, ci stava aspettando con una bottiglia d’acqua fredda e salviette ghiacciate. Aveva degli ottimi consigli sul tempio ed era puntuale ogni mattina, sorridendo e aspettandoci.

Per raggiungere Mr.Sok (o Mr.Thorn) e garantirti un ottimo autista di tuk-tuk, aggiungilo prima come amico su Facebook e poi scrivi un messaggio (in questo modo, puoi essere sicuro che il messaggio verrà visto e non inviato nella casella di posta “altri” che nessuno controlla mai).

Domande frequenti su Angkor Wat

Cos’è il biglietto d’ingresso ad Angkor Wat?

Ci sono tre tipi di biglietti Angkor Wat:
Pass di 1 giorno – 37 USD
Pass di 3 giorni (consigliato) – 62 USD (I giorni non devono essere consecutivi, questo pass può essere utilizzato in tre giorni separati entro una settimana)
Pass di 7 giorni – 72 USD (I giorni non devono essere consecutivi, questo pass può essere utilizzato in sette giorni diversi entro un mese)
I biglietti vengono acquistati solo dalla biglietteria ufficiale (il tuo autista di tuk-tuk ti condurrebbe lì per primo) e hanno una foto su di loro. Non comprare biglietti per strada o altrove. Non funzioneranno.

Qual è il periodo migliore per un viaggio a Angkor Wat?

Ahhh, questo è un po ‘complicato. Angkor Wat è aperto tutto l’anno, ma non c’è davvero un momento migliore per visitare. Dovresti sempre scendere a compromessi con il tempo o con immense folle di turisti.

Per il miglior tempo, da dicembre a febbraio è il momento migliore per visitare Angkor Wat. Non è il più caldo dell’anno ma ancora asciutto. Questi sono i mesi dei turisti però, quindi aspettatevi di avere una grande fetta dei 2 milioni di persone che visitano Angkor Wat ogni anno, lì con voi.

Aprile e maggio sono caldi come l’inferno. Letteralmente… caldo… come… inferno! Le temperature medie sono di circa 35C (95F). Anche durante la notte, va un po ‘sotto i 30 ° C (37 ° F). Se pensi di poter tollerare tali estremi, le folle di turisti sarebbero molto più gestibili.

Da giugno in poi, le temperature iniziano a scendere, ma la pioggia sta diventando sempre più spesso. La Cambogia è nella stagione dei monsoni. Gli acquazzoni torrenziali sono di solito nel pomeriggio, lasciando le altre parti della giornata ok per l’esplorazione. Le docce sono piuttosto intense, però. Da agosto a ottobre, Siem Reap riceve tanta pioggia quanto Londra per tutto l’anno! Se non ti dispiace il fango e sei pronto a rischiare di prendere una tempesta o due, la stagione dei monsoni ti darebbe temperature piacevoli, prezzi bassi e la minor quantità possibile di turisti.

Marzo e novembre sono i mesi di spalla e forse (almeno sulla carta) offrono il miglior equilibrio tra tempo, folle di turisti e prezzi. È ancora un po ‘un azzardo, però.

Posso usare USD in Cambogia?

Il dollaro USA è una valuta ufficiale in Cambogia ed è accettato ovunque. Non sorprenderti se ottieni qualche cambio di ritorno nel Riel cambogiano locale.

Un giorno è sufficiente per visitare Angkor Wat?

Questo dipende dal tipo di viaggiatore che sei e da ciò che ti aspetti di vedere. Per me visitare Angkor Wat per un solo giorno è impensabile.
L’itinerario di un giorno più popolare è Angkor Wat, Angkor Thom e Ta Prohm. Percorrere la più famosa rotta di Angkor Wat può garantirti due cose. Folle enormi e un sacco di cose perse.

La prossima opzione è quella di trascorrere tre giorni esplorando il complesso. Ti dà più flessibilità per progettare il tuo itinerario (ed evitare le ore di punta) e ti dà anche la possibilità di vedere più meraviglie dei Khmer. C’è la possibilità che molti templi ti brucino, ma è (per me) il modo migliore per vedere Angkor Wat.

La terza opzione – il pass settimanale – è per le persone che vogliono esplorare ogni dettaglio del complesso e non vogliono affrettarsi. Se hai tempo e pensi che sette giorni di rovine non saranno troppo per te, fallo. Esplorerai una delle più grandi meraviglie del mondo in un modo che solo pochi altri hanno.

Cosa indossare ad Angkor Wat ?

Essendo un sito religioso, Angkor Wat richiede l’abbigliamento appropriato per visitare i templi. I pantaloni non dovrebbero essere sopra il ginocchio e le camicie dovrebbero coprire le spalle. Canottiere, gonne, pantaloncini e altri vestiti rivelatori non sono ammessi e potresti essere allontanato dalle tempie se ne indossi uno.

Angkor Wat è aperto 7 giorni su 7?

Sì, Angkor Wat è aperto 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno.

Siem Reap è sicuro per i turisti?

Può sembrare sorprendente, ma la Cambogia è una destinazione incredibilmente sicura da visitare. Essendo il peso massimo turistico del paese, i visitatori sono soddisfatti con attenzione e i crimini vengono sradicati rapidamente. Proprio come ogni luogo turistico, però, devi sempre essere consapevole di ciò che ti circonda. I crimini violenti possono essere incredibilmente rari, ma i piccoli furti non lo sono.

Una regola empirica è quella di non dare soldi ai bambini che chiedono l’elemosina. Per quanto possa sembrare senza cuore, vedresti un sacco di bambini che implorerebbero o cercherebbero di venderti magneti, cartoline e altri souvenir. Acquistare da loro incoraggerebbe solo questa pratica a continuare e i bambini a essere usati come forza lavoro invece di andare a scuola.

Un’altra regola empirica è quella di non viaggiare mai senza assicurazione di viaggio. Per i miei viaggi, tendo a usare World NomadsSi sono dimostrati per me nel corso degli anni e rendono i miei viaggi un po ‘più senza stress. Se hai un altro marchio preferito, ti fidi – provaci. La cosa più importante è sapere che sei preparato a tutto in modo da poter goderti al massimo la tua avventura!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Inside Petra – La guida definitiva

Praga, Vienna, Budapest – L’ultimo itinerario dell’Europa centrale