in

Kuala Lumpur: cosa fare e vedere

Kuala Lumpur è una miscela ipnotizzante di tradizione e modernità e contraddizioni vertiginose. E il modo migliore per viverlo è attraverso la sua cucina locale. La maggior parte dei visitatori potrebbe non saperlo, ma la città offre una varietà inspiegabile di cibo che vale la pena provare. Soddisfa i tuoi morsi della fame con il nostro itinerario gastronomico suggerito di 3 giorni a Kuala Lumpur, mentre impari la storia e il patrimonio culturale della Malesia. Se questa è la tua prima volta in città, puoi mettere a punto questo itinerario per includere alcune attrazioni turistiche tra le destinazioni gastronomiche suggerite.

Cose da considerare prima di viaggiare a Kuala Lumpur:

Lingua – Bahasa Melayu (malese) è la lingua nazionale e ufficiale della Malesia. L’inglese viene insegnato nelle scuole ed è ampiamente usato nelle città malesi, quindi non preoccuparti di non conoscere frasi o parole locali. Tuttavia, si consiglia di imparare un po ‘di malese se ci si sta dirigendo verso le aree rurali.

Denaro e costi – Ringgit malese (RM) è la valuta ufficiale della Malesia. Lo scambio di denaro è facile e segue lo stesso standard in altre parti dell’Asia. È possibile cambiare valuta presso l’aeroporto, hotel, centri commerciali, banche locali e cambiavalute in tutta Kuala Lumpur. I bancomat sono abbondanti, tutti accettano carte di credito e di debito internazionali, quindi è facile prelevare i tuoi soldi in Ringgit. Le carte di credito sono comunemente accettate nella maggior parte dei ristoranti e degli hotel di fascia media e alta.

Etichetta – Nonostante sia aperta alle influenze straniere, la Malesia rimane una nazione abbastanza conservatrice. Le strette di mano sono comuni quando si incontra qualcuno. Evita di toccare la testa di qualcuno poiché la testa è considerata sacra nella cultura orientale. Quando si visitano moschee e templi, si consiglia di vestirsi modestamente. È inoltre necessario rimuovere le scarpe prima di entrare. I non musulmani non sono autorizzati ad entrare in una moschea durante il tempo di preghiera, anche se va bene stare fuori e guardarsi intorno. I templi cinesi e indù sono aperti ai visitatori, ma è anche necessario togliersi le scarpe.

Sicurezza e protezione – Attualmente non esiste un avviso di sicurezza a livello nazionale in vigore per la Malesia. Controlla il sito web di consulenza di viaggio del tuo paese per ottenere le informazioni più aggiornate per la tua sicurezza personale all’estero. Sebbene la maggior parte delle visite siano prive di problemi, rimani vigile perché si verificano piccoli crimini come borseggio, scippo e presa e furto.

Dove alloggiare – Ci sono 3 aree principali di Kuala Lumpur che rendono ottimi posti dove stare per i turisti – Buking Bintang, KLCC e Chinatown. Bukit Bintang è dove troverete i quartieri più alla moda dello shopping e dell’intrattenimento, così come molte opzioni di alloggi economici e di lusso. KLCC, d’altra parte, è il cuore di Kuala Lumpur, dove troverai alcuni dei monumenti più iconici della Malesia come la Petronas Tower. È una buona zona per lo shopping, le visite turistiche e la vita notturna. Bar sul tetto e ristoranti raffinati sono anche in abbondanza in questa zona. Chinatown, situata in Petaling Street, è ideale per i viaggiatori in economia e per le persone che vogliono soggiornare in una zona storica. Questa zona è ben nota per il suo cibo da venditore ambulante e le merci a basso costo.

Come muoversi – Kuala Lumpur è una città trafficata e il traffico può essere terribile, ma con una vasta rete di Light Rail Transit, Monorotaia, autobus e taxi, spostarsi in questa città moderna è facile. KL Sentral, il principale hub di trasporto di Kuala Lumpur, offre collegamenti da e per l’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur (KLIA) con il servizio di KLIA Expres e KLIA Transit. Sono disponibili anche collegamenti in autobus da e per l’aeroporto, come lo Skybus. I treni Light Rail Transit e KTM Komuter servono la città e la periferia.

Dettagliato giorno per giorno: Cosa fare a Kuala Lumpur… se la pancia prende il sopravvento sul turista che è in te

Giorno 1

Inizia la giornata esplorando le aree che mostrano il mix culturale di Kuala Lumpur. Ma prima, prendi un po ‘di colazione. Ovviamente, il primo pasto di ogni viaggio dovrebbe essere solido. Quindi, ti consigliamo un po ‘di Nasi Lemak, il piatto nazionale de facto della Malesia. È il fulcro di ogni buona colazione malese, che consiste in riso cotto in olio di cocco e guarnito con uova sode, acciughe, arachidi tostate, cetrioli e succulenta salsa samba salata.

Dopo la prima colazione, dirigiti al Tempio Sri Mahamariamman, il più antico tempio indù della Malesia. Fondato nel 1873, il tempio era dedicato a Mariamman, conosciuta anche come Parvati, la dea madre dell’India meridionale. Quindi viaggia verso il Museo delle Arti Islamiche, sede di una delle migliori collezioni di arti decorative islamiche al mondo. Da lì, dirigiti verso il Tempio di Thean Hou, un famoso tempio cinese, dedicato a Thean Hou, la regina celeste.

Per pranzo, prendi un po ‘di banana leaf rice, originariamente una specialità dell’India meridionale che è diventata malese. Questo piatto è fatto con riso bianco al vapore avvolto in un grande pezzo di foglia di banana fresca con aggiunta di pollo fritto o pesce amico. È completato da vari altri ingredienti come sottaceti, verdure e cracker di papadum fritti. Quindi, una generosa quantità di curry aromatico sarà mestolata sul riso. Alcuni dei migliori ristoranti per provare questo piatto sono Devi’s Corner a Jalan Telawi, Moorthy’s Martha Indian Rice a Jalan Vivekananda e Raj’s Banana Leaf a Jalan Telawi.

Nel tardo pomeriggio controlla Chinatown a Petaling Street dove puoi fare shopping. Puoi anche controllare diversi templi cinesi e indiani in questa zona. Quindi, prendi uno spuntino nel tardo pomeriggio al Chelo’s Appam Stall, noto per il loro delizioso appam (frittelle al latte di cocco).

Per cena, vai a Jalan Alor a Bukit Bintang per una fantastica cucina malese-cinese. Ci sono per lo più ristoranti cinesi in questa strada senza pretese, dove è possibile sedersi su sgabelli di plastica lungo il marciapiede. Alcuni dei cibi da provare sono frittata di ostriche, agnello arrosto, dimsum, durian fritto e satay e capesante alla griglia. Un altro deve provare è Lok LokÈ un tipo di pentola calda comune in cui i piatti con vari ingredienti infilzati su bastoncini sono posti attorno a una pentola centrale di acqua bollente. Se hai ancora l’energia per i cocktail, vai allo Sky Bar all’ultimo piano del Traders Hotel.

Giorno 2

Il secondo giorno, alzati presto per raggiungere le Grotte di Batu, appena a nord della capitale Kuala Lumpur. Situato su una massiccia collina calcarea, Batu Caves è un’attrazione turistica iconica e popolare a Selangor. Sarai accolto da una statua dorata alta 43 metri di Lord Murugan, prima di salire i 272 gradini del santuario. All’interno, c’è un santuario indù fiancheggiato da diverse divinità. Anche se è facile spostarsi da soli, si consiglia di usufruire di un tour delle Grotte di Batu per imparare la sua storia e il suo significato.

Una delle influenze culinarie della Malesia è la cucina dell’India meridionale. Quindi, per pranzo, dopo la tua visita alle Grotte di Batu, dirigiti verso il Dhivya’s Cafe RestaurantQuesto ristorante offre una varietà di piatti tradizionali indiani come roti, riso a foglia di banana, chapati e samosa.

Nel pomeriggio, dirigiti verso Piazza Merdeka (Piazza dell’Indipendenza o Dataran Merdeka). Da qui, dirigiti a Bintang Walk per un po ‘di shopping. Se il tuo alloggio non è vicino al centro di Kuala Lumpur (KLCC), allora puoi andare a cena in questa zona. Ci sono molte cose che puoi fare qui, dallo shopping ai ristoranti. È inoltre possibile ottenere una splendida vista della città dalla Torre Petronas.

Quando la temperatura sale a Kuala Lumpur, non possiamo pensare ad altre prelibatezze estive che CendolÈ un popolare dessert di ghiaccio rasato condito con fagioli rossi, fili di gelatina d’erba, sciroppo di zucchero di palma, latte di cocco, mais mantecato e fili di cendol verde. Prendilo da Nonna al Padiglione Kl, Zio Cendol al Brem Mall o Baba Low’s 486 a Jalan Kurau.

È ora di cena! Il nostro suggerimento è Hokkien me, spaghetti fritti al carbone di colore nero. Questo piatto di noodle aromatico e saporito è un altro dei preferiti dei KLites e può essere trovato quasi ovunque in città. Insieme a una deliziosa base di zuppa, gli ingredienti di Hokkien me sono gamberi o maiale, germogli di fagioli, noodles e mezzo uovo sodo. Le bancarelle di venditori ambulanti consentono inoltre ai clienti di mettere vari condimenti aggiuntivi come costolette di maiale, cosce di maiale, pancetta di maiale e polpette di pesce. I posti migliori per provare questo piatto sono Kim Lian Kee a KL Chinatown, Lian Bee ancora a KL Chinatown, Setapak Teochew a Setapak e Sentul Ah Yap a Sentul.

Giorno 3

Per il tuo ultimo giorno a Kuala Lumpur, fai un ultimo giro attraverso la città per ammirare altre attrazioni che potresti aver perso. Per una vasta gamma e a prezzi ragionevoli di artigianato locale, è possibile esplorare il Mercato CentraleQuesto affascinante vecchio edificio del mercato art deco ha souvenir e regali di diversi colori, varietà e qualità. Ci sono anche un certo numero di posti dove mangiare all’interno per un pit-stop tanto necessario tra i negozi.

Se hai qualche ora libera prima della partenza, allora potresti prendere in considerazione l’idea di partecipare a un corso di cucina tradizionale, in cui imparerai a cucinare i piatti malesi più popolari e conoscerne la storia e l’origine. Sarai anche introdotto ai sapori tradizionali malesi e imparerai il modo più semplice per cucinarli. Ci sono molti tour offerti online, quindi assicurati di leggere le recensioni prima di effettuare la prenotazione. LaZat Malaysian Cooking ClassSarang Cookery e Jen’s Homegrown Cooking Academy offrono alcuni dei migliori corsi di cucina a Kuala Lumpur basati sulle recensioni di TripAdvisor.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Tre Giorni Ad Anversa: cosa fare e vedere

Come Pianificare Un Viaggio Di Due Settimane In Nepal