in

Noleggiare e importare un’auto in Turchia: come noleggiare e importare un’auto

Come noleggiare e importare un’auto

Noleggiare un’auto può essere un modo divertente per viaggiare in Turchia secondo i tuoi ritmi, concedendo più tempo per i panorami e gli odori. Se viaggi in gruppo, può anche rivelarsi più economico. Tuttavia, importare la tua auto potrebbe non essere un’idea così intelligente.

Questa guida spiegherà il processo di noleggio di un’auto e come importare la tua se decidi di seguirla.

Noleggiare un’auto

Per noleggiare un’auto in Turchia, ovviamente, è necessaria una patente di guida valida , tuttavia non è necessario che sia una patente di guida internazionale. Se stai utilizzando una patente di guida del tuo paese d’origine, dovrai presentare il passaporto; tuttavia, se hai richiesto e ricevuto una licenza turca, ciò non sarà necessario.

Nonostante l’età minima per ottenere la patente di guida sia 18 anni, per noleggiare un’auto è necessario avere almeno 21 anni e possedere una patente da almeno 1 anno. Inoltre, non è raro che le auto più costose siano limitate a chi ha più di 27 anni.

Il costo del noleggio di un’auto varia notevolmente, da ₺70 (€ 20) a ₺1359 (€ 397). Questi prezzi sono secondo Travel Supermaket  , con il punto di ritiro dell’auto all’aeroporto Ataturk di Istanbul. A causa della variazione di prezzo, è importante guardarsi intorno prima di impegnarsi in un’azienda o in un’auto.

Per aiutarti a prendere questa decisione, ecco alcune società di autonoleggio da confrontare e trovare ciò che è giusto per te:

Importare un’auto

Se ti stai trasferendo in Turchia e desideri importare la tua auto, potrebbe essere davvero più facile respingere l’idea, ignorare tutto ciò che sta per seguire e fare semplicemente riferimento alle linee guida per il noleggio sopra.

Portare il tuo veicolo in Turchia come espatriato è quasi impossibile e, nella remota possibilità che tu possa gestirlo, il processo è complicato e probabilmente sarà molto costoso. Per i più ostinati, tuttavia, di seguito sono riportate le linee guida su come potresti procedere.

In primo luogo, il tuo veicolo può rimanere entro i confini del paese solo per una durata di 6 mesi, dopodiché deve lasciare il paese per 6 mesi prima di rientrare. Questo processo può essere ripetuto due volte, dopodiché al veicolo è vietato attraversare il confine con la Turchia. Se hai intenzione di introdurlo di nascosto, non farlo. I dettagli del veicolo sono scritti su una pagina del tuo passaporto con le date di ingresso stampigliate e, se colto in violazione, sarai pesantemente multato.

Ci sono due eccezioni, la prima delle quali dipende dal fatto che tu sia in possesso di un visto di pensionamento, nel qual caso il tuo veicolo può rimanere in Turchia per 1 anno.

In secondo luogo, se sei un diplomatico straniero ti verrà concessa una targa diplomatica, esente da tasse, dal Ministero degli Affari Esteri turco.

È comunque possibile importare l’auto per tutta la durata del soggiorno, e per questo è necessario munirsi di una “tessera d’ingresso temporanea”.

Tessera di ingresso temporanea

Per importare la tua auto in Turchia devi richiedere una “carta di ingresso temporanea” ( Yabancı Taşıtlar Geçici Giriş Belgesi ). La documentazione richiesta per questo è pesante ed è elencata di seguito:

  • Permesso di soggiorno (per lavoro, istruzione o pensione)
  • Permesso di lavoro se impiegato
  • Se in pensione, un documento che mostra il valore della pensione
  • Se uno studente, un certificato dell’istituto in cui stai studiando
  • Patente di guida (e copia)
  • Passaporto (e copia)
  • Documenti di proprietà relativi al veicolo
  • Prova di assicurazione (deve essere valida in Turchia)
  • Deposito cauzionale, determinato dall’età e dalle dimensioni del tuo veicolo. Questo può essere pagato in contanti o sostituito da una garanzia bancaria
  • Modulo di domanda compilato e firmato 

Tutti i documenti non scritti in turco devono essere tradotti e autenticati e presentati all’ufficio competente elencato in fondo a questa pagina  . Al ricevimento della carta, è necessario pagare una tassa doganale (dettata dall’età e dalle dimensioni del veicolo) presso l’ufficio doganale turco.

Registrazione del tuo veicolo

Infine, devi recarti all’ufficio di registrazione del traffico  ( Trafik Tescil Genel Müdürlüğü ), tessera d’ingresso in mano e registrare il tuo veicolo. Lì ti verrà consegnata la targa di un residente straniero valida per la durata del tuo permesso di soggiorno / lavoro.

La tua auto deve lasciare il paese quando lo fai e non può essere venduta o prestata a nessun altro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Proprietà in Vietnam: un’introduzione al mercato

Costituzione di una società in Bulgaria: tipi di attività