Birre artigianali a Singapore: 5 particolari da provare

Birre artigianali a Singapore

Birre artigianali a Singapore? Ecco le 5 più particolari da provare . Non esiste un tempo o un motivo per non godersi una buona birra artigianale. Esiste un immerso numero di birre che si spingono i confini di Brewlander, ma il mondo delle (buone) birre artigianali è davvero vasto e spaventoso, e di solito nascosto in bar lontani e in posti sperduti. Ecco le 5 etichette di birre artigianali non comuni che vale davvero la pena di provare a Singapore!

Birre artigianali a Singapore: 5 particolari da provare

Devil’s Peak

Prova: Toast Ale

Il birrificio artigianale sudafricano Devil’s Peak Brewing Co. merita molto più riconoscimento di quello che attualmente ricevono qui. Si trova a Città del Capo, il birrificio pluripremiato che si produce sia lager tipiche che birra artigianale non tipica. Una gustosa da provare è la Toast Ale, creata presso il birrificio da un marchio più piccolo Toast Ale SA.

Non solo una birra di grano vincente, la birra davvero pallida è stata fatta con croste di pane scartate o in eccesso per una causa sociale, tutti i profitti sono devoluti ad enti di beneficenza locali.

Meantime

Prova: Yakima Red

La Meantime Brewery, con sede a Londra, è stata così chiamata per il fatto che si trova proprio sul Greenwich Meantime. La birra Yakima Red utilizza luppoli speciali provenienti dalla Yakima Valley dello Stato di Washington. Il risultato è un rosso con sapori fruttati e agrumati, che non sono troppo amari.

O’Hara’s

Prova: Nitro Irish Stout

O’Hara’s, o La Carlow Brewing Company, produce birre tradizionali irlandesi, insieme a birre di frumento e lager, utilizzando solo acqua, malti, luppolo e lievito. Se siete fortunati a imbatterti in un bar e trovate queste birre ricche, ordinate il Nitro Irish Stout. Un limpido rosso scuro.

Rocky Ridge

Prova: Peach Invasion IPA

Presentata per la prima volta al Beerfest Asia 2018, questa fruttata IPA in stile New England proviene dal birrificio artigianale Rocky Ridge Brewing Company dell’Australia Occidentale. Caricata di pesca e altri sapori tropicali, è leggera e dolce al palato. Ma non sottovalutatela, questa birra rinfrescante ha il 6,3% di alcol.

Japanese craft beers

Prova: Swanlake o Tazawako

Troppo spesso il sake ruba la scena quando si tratta di bevande artigianali giapponesi, ma per chiunque desideri qualcosa di particolare a base di lievito, le birre artigianali giapponesi non deludono mai. Da Swanlake, provate #B-IPA, una birra pallida a base di spezie con note di agrumi e lievito belga; o il Tazawako Sakura Komachi, una birra terrosa che utilizza il lievito del fiore sakura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cosa ne pensi?

Japan Food Map

Japan Food Map: le specialità di ogni prefettura

Creta in 7 giorni

Creta in 7 giorni: dove andare e cosa fare